NBA Playoffs Inside, II Turno Ovest, Gara 2: Harden guida i Rockets, la serie è ora 1-1

NBA Playoffs Inside, II Turno Ovest, Gara 2: Harden guida i Rockets, la serie è ora 1-1

http://lubbockonline.com

Los Angeles Clippers @ Houston Rockets 109-115 ( 24-35, 41-21, 20-27, 24-32).

Serie in parità 1-1.

Gara 2 si gioca sempre al Toyota Center di Houston, e sempre senza Chris Paul, out per infortunio anche questa volta. Per i Clippers subito qualche problema sotto canestro, a causa dei 2 falli nei minuti iniziali di DeAndre Jordan. Questo permette a Dwight Howard di avere vita facile e fare la voce grossa sotto canestro. I Rockets chiudono con ben 22 punti in area nel solo primo quarto.

Nel secondo quarto i Clippers di coach Doc Rivers, si affidano al loro uomo più importante, Blake Griffin che senza Chris Paul, si carica la squadra sulle spalle. Griffin è assolutamente immarcabile, segna da qualsiasi posizione, è autore di un assist da highlights a DeAndre Jordan, guida i suoi Clippers ad un seconda frazione decisamente importante da 41 punti e chiude il primo tempo con 26 punti e 11 su 14 dal campo.

Nella seconda parte della partita entra in gioco James Harden, che fino a questo punto della serie non è stato decisivo come ci si attendeva. Il barba trascina i Rockets grazie a un secondo tempo importante, in cui cerca di mettere in ritmo i compagni ( 7 assist per lui) ed è come sempre infallibile dalla lunetta(15 su 15). I Clippers rimangono attaccati alla partita sempre grazie alle giocate di Blake Griffin, e nell’ultima frazione scelgono di adottare anche la tattica del fallo sistematico a Dwight Howard. La tattica funziona, poiché Dwight è tutt’altro che infallibile (chiuderà con un 8 su 21 dalla linea del tiro libero), e i Los Angeles Clippers si ritrovano sotto 105-109 a circa un minuto al termine di questa gara 2. Nell’azione successiva, Harden gioca da MVP e con sicurezza si appoggia al tabellone per il +6. Austin Rivers, figlio di coach Doc Rivers, condanna i suoi Clippers con una sanguinosa palla persa che consegna la gara ai Rockets di coach McHale e porta la serie in parità sul 1-1.

Ora la serie si trasferisce a Los Angeles, dove sarà fondamentale vedere se i Clippers saranno in grado di recuperare il loro leader Chris Paul, e quali saranno le sue condizioni.

Clippers: Barnes 6, Griffin 34 (15 rimbalzi), Jordan 16 (12 rimbalzi), Redick 12, Rivers 10, Davis 4, Crawford 19, Turkoglu 3, Hudson 5, Jones 0, Udoh 0.

Rockets: Ariza 15 (13 rimbalzi), Jones 10, Howard 24 (16 rimbalzi), Harden 32, Terry 10, Smith 8, Prigioni 5, Capela 0, Brewer 11.

MVP: James Harden. Il barba non stecca due gare consecutivamente e questa volta è il leader che a Houston hanno potuto ammirare per tutta la stagione. 32 punti, 15 su 15 dalla lunetta, e una prestazione importante nel momento in cui i suoi Rockets non potevano fallire.

Key Stat: I Rockets in questa gara 2 sono riusciti a fare la voce grossa sotto canestro, anche grazie ai problemi di falli di DeAndre Jordan, Howard è stato dominante, e se aggiungiamo un Harden formato MVP, è tutta un’altra serie.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy