NBA Playoffs Inside: LeBron non basta, Boston vola sul 2-0

NBA Playoffs Inside: LeBron non basta, Boston vola sul 2-0

Il ritorno del Re non basta a fermare la valanga green. I Cavs tornano a casa con le ossa rotte, in cerca dell’ultima speranza per rianimare la serie

di Valerio Salviani, @vale_salviani

42-10-12

Le cifre dell’ennesima partita da record di LeBron James, non abbastanza però per evitare ai suoi la sconfitta con Boston in gara-2. Che sarebbe stato un James diverso rispetto al primo episodio della serie lo immaginavano un po’ tutti. Il suo primo quarto però è anche oltre le aspettative. Il numero 23 che entra al TD Garden per la palla a 2 è un dio sceso dall’Olimpo. Nella prima frazione i Cavs lo cavalcano e provano a scappare. Per lui dopo 12 minuti a referto ci sono già 21 punti. Dall’altra parte a tenere botta è Brown, che dal canto suo risponde con 14 punti nella prima frazione. Dopo LeBron sale in cattedra Korver, che tiene i suoi avanti nel punteggio mentre il Re è costretto a tirare il fiato in panchina. Per l’ex Hawks alla fine saranno 11 punti, unico della panchina Cavs a dare un contributo offensivo ai suoi. Cleveland riesce a toccare anche il +15, ma il ritorno dei padroni di casa nel secondo tempo è devastante. Con un 55-33 di parziale Boston riesce a ribaltare la partita guidata da due uomini su tutti: Rozier, che segna 14 dei suoi 18 punti nel terzo quarto, e Morris, l’unico capace di limitare James in difesa. Con lui in marcatura LeBron tira con un misero 4/14. Dall’altra parte Love fa il suo, con 22 punti e 15 rimbalzi, mentre per Smith è un’altra partita dimenticare. Oltre lo 0 sul tabellino, nervi a fior di pelle con un fallaccio su Horford che fa infuriare i Celtics. Nel finale LeBron prova a fare il miracolo ma Smart in difesa è un diavolo e proprio Horford in attacco chiude i giochi. Si torna a Cleveland con un 2-0 pesantissimo, soprattutto per come è arrivato. In casa i Cavs sperano di ritrovare linfa vitale dall’energia della Quicken Loans Arena, che dovrà risvegliare i vari Smith, Hill e compagnia, per dare un senso a questa finale di conference.

Cleveland Cavaliers@Boston Celtics 94-107

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy