NBA preseason: Blake Griffin asfalta Golden State, OKC si gode Westbrook e KD, OK Bulls, stop Spurs

NBA preseason: Blake Griffin asfalta Golden State, OKC si gode Westbrook e KD, OK Bulls, stop Spurs

Commenta per primo!
http://sportige.com

Indiana (4-2) @ Chicago (3-4) 94-103

Non bastano un portentoso 26+13 di Paul George (15 dei qualinel primo quarto) per evitare la seconda sconfitta preseason di Indiana, che pure parte bene lanciata dal suo idolo, arrivando anche al +10 (34-24). Chicago, trascinata dai 22 di Aaaron Broks e altri cinque giocatori in doppia cifra – tra cui i 15+7 rimbalzi di Mirotic e i 10 con 8 carmbole di Pau Gasol, oltre a Butler (12+5), Snell (11+6) e Moore (13+7) -, recupera e scava il solco, a prescindere dai vari Monta Ellis e Mahinmi (14 ciascuno, 7 rimbalzi per il secondo).  Pesano anche in casa Pacers le percentuali del secondo quarto (3/24 al tiro), in cui non a caso i Bulls fanno la differenza (11-24). Prossimo impegno Indiana giovedì a Fort Wayne contro Charlotte, a Chicago tocca Dallas sul parquet di Lincoln, Nebraska, nella serata di venerdì.

Minnesota (1-5) vs Milwaukee (2-3) @ Kohl Center, Madison, WI 88-106

Fondamentali i 17 di Khris Middleton, i 16 di Michael Carter-Williams e i 15+12 rimbalzi di Grego Monroe in 26′ (con 6/11 al tiro) nella vittoria di Milaukee sul campo amico del Kohl Center di Madison, la vittoria prende corpo nel terzo parziale, in cui Williams (che chiude anche con 7 rimbalzi e 5 assist), mette a referto ben 11 personali, e il vantaggio dei Bucks passa dal +2 della pausa lunga a 20 lunghezze. Solo 6+6 rimbalzi per la prima scelta di Minnesota Karl-Anthony Towns, Shabazz Muhammad ha fatturato 18 punti, con un portentoso 11/11 dalla lunetta, cifre simili per Andrew Wiggins (7/8 ma 3/11 dal campo), dall’altra parte Giannis Antetokounmpo non va oltre i 12+5 rimbalzi in 29′,mentre sempre sponda europea Ricky Rubio va di 8+3 assist e Nemanja Bjelica confeziona 8+7 rimbalzi: potrà rifarsi nella replica del match di venerdì prossimo, questa volta nel Minnesota.

Oklahoma City (5-1) @ Utah (2-4) 113-102

La forma del tandem Russell Westbrook – Kevin Durant è a dir poco smagliante, nell’ultimo test preseason dei Thunder: 21 punti con 10 rimbalzi e 10 assist per il primo, KD non è da meno con 11 punti nel primo quarto (29 finali con 11/15 dal campo e 4/6 da 3 con 8 rimbalzi), ben poco da fare per i mormoni, che pure nella prima frazione avevano proposto un buon Rudy Gobert (5+4 rimbalzi), nonostante i 23 dalla panchina di Rodney Hood, i 20 di Trey Burke (pessimo il suo primo tempo), e i 18 di Gordon Hayward. Dalle parti di OKC “si fanno vedere” anche Serge Ibaka  (16 con 7/14 dal campo) e Steven Adams (14+10 rimbalzi), i Jazz avranno un’ultimo test giovedì notte contro i Nuggets.

Phoenix (3-2) @ San Antonio (1-4) 104-84

Stop per San Antonio nel derby texano, i Suns sfruttano una chiara superiorità a rimbalzo (43-33), oltre a percentuali migliori da 3 (11/21), un Markieff Morris in gran giornata e sempre più cecchino (17 punti, decisivo con due triple nel 12-2 che spacca il match, in preseason al momento vanta un 54% di media), assieme ai vari Bledsoe (13+8 rimbalzi), Warren (15+7 rimbalzi e 7 assist), Weems e Knight .  Agli Spurs non bastano i 14 di Kawhi Leonard che per la quarta volta in cinque partite ha lasciato il parquet anzitempo, si ferma invece a 9 punti LaMarcus Aldridge con 4/10 al tiro,

Golden State (2-4) @ LA Clippers (2-3) 95-130

Spaventoso, semplicemente spaventoso Blake Griffin. I suoi 23 punti con 8/10 dal campo nel primo tempo (saranno 29 alla fine con 11/18 e 7/9 dalla lunetta) sono la grande premessa all’asfaltata dei Clippers sui campioni di Golden State, apparsi in totale sbandamento già nel primo tempo (43-67 il parziale) senza il totem Stephen Curry, oltre ad Ande Iguodala. Da salvare solo Klay Thompson con 21 punti e l’ex di turno Shaun Livingston (10), sul resto sono i losangelini a fare monologo: 7+10 assist in appena 19′ di Chris Paul (sarà espulsonel terzo quarto  per doppio fallo tecnico, dopo un duro faccia a faccia con Eric Lewis), 16 di Austin Rivers, 10+10 rimbalzi di DeAndre Jordan (perla del suo match una schiacciata servita con i guanti da J.J. Reddick – 15 punti con 3/5 dall’arco), per i Clippers prossimo impegno giovedì a Portland.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy