NBA Preseason: Mago ancora out, 11 di Belinelli nella vittoria Kings, successi Pistons e Bulls

NBA Preseason: Mago ancora out, 11 di Belinelli nella vittoria Kings, successi Pistons e Bulls

Commenta per primo!
blogs.columbian.com

Brooklyn @ Philadelphia 95-97

A sei secondi e mezzo dalla fine un jumper di T.J. McConnell (7 con 6 assist) permette a Phila di superare i Nets, in un match che vede parecchi assenti (Bojan Bogdanovic, il nostro Andrea Bargnani per problemi residui al bicipite femorale e Thomas Robinson sponda black, Nerlens Noel in casa Philadelphia).  Vani dunque i 20 di Jarrett Jack, che pure sembrava aver chiuso la storia con un triplone a 29” dalla fine. Tra gli ospiti performance convincente di Thaddeus Young con 10 rimbalzi, ottimo anche l’impatto di Sergey Karasev (7 punti), che rientrava dopo quasi sette mesi per via di un fastidioso infortunio al ginocchio; problemi fisici per il rookie Rondae Hollis-Jefferson, che per inseguire un passaggio lungo all’inizio dell’ultimo quarto riporta una distorsione alla caviglia destra. In casa più che apprezzabile il contributo di Robert Covington (23+8 rimbalzi) e Hollis Thompson (17+6), impressiona meno la pick n.3 dell’ultimo draft Jahlil Okafor, che chiude con 2 punti e 1/6 dal campo in 17′. Prossimo appuntamento per i Sixers lunedì a New York, Brooklyn torna in casa e mercoledì se la vedrà con Boston.

Chicago @ Minnesota 114-105

Sul parquet del MTS Centre di Winnipeg (prima tappa della Canada Series) la spunta Chicago (senza Joakim Noah, Derrick Rose, Mike Dunleavy e Taj Gibson), grazie a un E’Twaun Moore da 18 punti, 5 assist e 8/12 dal campo, ma l’evento della serata è la splendida accoglienza dei 15294 spettatori per Andrew Wiggins: decisamente in tiro l’idolo di casa con 9 punti in 24′. Tra i Wolves (senza Rubio e Andre Miller), spiccano anche i 18 del rookie Tyus Jones, così come il 13+10 di Karl-Anthony Townes ma gli ospiti sono di un altro passo, toccando anche il +22 sul 36-14 alla fine del primo quarto, confortati anche dall’atteso debutto in preseason di Pau Gasol. Per l’asso iberico ex Grizzlies e Lakers 16′ con 8 e 4 rimbalzi, assieme a lui ottima performance di Doug McDermott con 4/7 da 3 e 16 punti totali impreziositi da 4 assist, Kirk Hinrich aggiunge 13 punti. Non preoccupa mai Minnesota, anche se brava a rientrare fino a -6 con 4′ da giocare. Prossimo step per i  Timberwolves contro i Toronto Raptors a Ottawa mercoledì, i Bulls invece ritornano allo United Center per giocare lunedì contro New Orleans.

Portland @ Sacramento 90-94

18 di Darren Collison, 16 di DeMarcus Cousins e appena 13 palle perse fanno la differenza nel successo dei Kings (senza Rudy Gay) su Portland (senza Gerald Henderson e Damian Lillard): non basta un CJ McCollum da 30 punti con 4 assist, 11/20 dal campo, 5/10 da 3 e 19 punti messi a segno tutti nel terzo parziale. Il vantaggio dei Kings sale fino a 12 lunghezze nell’ultimo parziale,  ottenendo così il secondo successo in due giorni sulla franchigia dell’Oregon, penalizzata anche dall’uscita per falli di Allen Crabbe, proprio nel corso dell’ultima frazione (13 punti). Spiccano anche i 12 di Al-Farouq Aminu (nonostante le 6 palle perse), come gli 11 rimbalzi di Pat Connaughton, dall’altra parte il nostro Marco Belinelli chiude con 11 punti (con 2 assist, 4/8 dal campo e 2/3 da 3 in 26′), Omri Casspi è in doppia cifra, mentre Seth Curry trova un buon feeling negli ultimi 10′ (6 punti) grazie alla posizione da point guard, senza dimenticare il rookie Willie Cauley-Stein, che sfiora la doppia doppia (7+9 rimbalzi). Domani i Blazers fanno visita a Utah, i Kings affronteranno i Lakers martedì a Las Vegas.

Detroit @ Milwaukee 117-88

Uno straordinario avvio di Marcus Morris (17 punti in nei primi 20′, 21 alla fine con 8/10 dal campo) incide tantissimo nel parzialone di 18-4 che già nel primo quarto consente ai Pistons di avere il controllo del match. Tanti i punti in contropiede (ben 33 sulle 22 palle perse dei Bucks), a livello individuale contributi importanti di Reggie Jackson (17 con 8 rimbalzi e 6 assist in 28′) e Andre Drummond (17 points e 7 rimbalzi in 20′), non ha deluso neanche Reggie Bullock, che ripaga l’extended playing time concesso da coach Van Gundy (14 in 19′ dalla panchina); dall’altra parte non ne va una giusta, soprattutto nel terzo quarto: a secco in 23′, Khris Middleton esce per falli a 5’51” dall’ultima pausa, poco dopo Miles Plumlee s’infortunia alla gamba destra, non basta l’ex di turno Greg Monroe con 18 punti e 8 rimbalzi in 25′ (l’altro ex era  Ersan Ilyasova, 5 per lui con 2/7 dal campo). Milwaukee andrà a Cleveland martedì, Detroit punta la bussola direzione Indianapolis, martedì c’è il rematch contro i Pacers.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy