NBA Recap Inside: ancora imbattuti i Warriors, Clips e Nuggets vincono nel finale

NBA Recap Inside: ancora imbattuti i Warriors, Clips e Nuggets vincono nel finale

Commenta per primo!
Fonte: www.pickngoal.it

Detroit Pistons@ Golden State Warriors 95-109 (15-27, 46-55, 76-80) Arriva l’ottava vittoria consecutiva per i Golden State Warriors, a -1 dalla miglior partenza della storia della franhigia (1960-61)quando questa era ancora a Philadelphia. I Pistons arrivano nella baia reduci dalla grande rimonta di Portland e dal career high di Reggie Jackson. Per Curry non è la solita serata di questa stagione 2015-16; infatti 5 dei primi 7 tiri non trovano il bersaglio, ma come spesso capita ai Warriors arrivano dall’altro Splash Brother Thompson e da comprimari come Iguodala e Barnes. Dopo essere arrivati a 17 lunghezze di vantaggio, i Warriors non riescono a dare la spinta decisiva nel terzo quarto e Detroit, grazie ai 20 di Reggie Jackson e del rookie Stanley Johnson (season-high), torna sotto fino al -4. Un parziale di 10-0 a inizio 4° periodo (3 Barnes, 5 Barbosa, 2 Livington)permette ai Warriors di tornare avanti in doppia cifra ed amministrare l’ottava gioia consecutiva, prima della partita di Memphis di Mercoledì. Key Stat: i Warriors sono una macchina di triple; difficile per qualsiasi opposizione riuscire a spuntarla su una squadra che tira il 57% (12/21)dalla lunga distanza quando il proprio miglior giocatore ha una bad shooting night. I Pistons non riescono a vincere contro Golden State dal “lontano” 2010. MVP: anche in una giornata iniziata non al meglio Curry avrebbe i numeri per essere considerato il migliore sul parquet, ma la maggiore efficienza dell’altro Splash Brother Klay Thompson (10/17 dal campo, 4/7 da 3 per 24 punti finali)lo distingue in positivo rispetto al compagno di backcourt (anche oggi 46 punti combinati). Pistons (5-2) – Drummond 14 + 15 rimbalzi, Morris 15, Caldwell-Pope 15, Ilyasova 4, Jackson 20, Johnson 20, Blake 5, Baynes 2, Bullock, Tolliver 0. Warriors (8-0) – Curry 22, Ezeli 8, Thompson 24, Green 6 + 10 rimbalzi, Barnes 12, Iguodala 13, Barbosa 10, Bogut 8, Livingston 4, McAdoo 0, Speights 2.

Fonte: www.bleacherreport.com

Memphis Grizzlies@ LA Clippers 92-94 (26-25, 46-46, 66-70) Decisiva la lucidità nel finale di partita perché i Clippers riescano a sbarazzarsi di Memphis dopo una partita combattutissima. Come al solito il go-to-guy è Blake Griffin che regala ai tifosi Clippers l’ennesima prestazione MVP-caliber, mentre i Grizzlies si affidano alla solita coppia Randolph-Gasol sotto le plance. Dopo 3 quarti equilibratissimi (nessuna delle 2 ha condotto per più di 6 lunghezze), nel quarto periodo Memphis torna a farsi sotto in maniera pesante quando CP3 (tornato in lineup dopo aver saltato la partita con Houston)commette fallo sull’ex compagno Matt Barnes, il quale realizza tutti e 3 i liberi guadagnati e riporta i suoi a -1 sull’89-90. Crawfors segna i 2 liberi seguenti e Rivers fa una cosa che a Popovich non è riuscita nelle Finals 2013; commette fallo intenzionale sul +3. Gasol è 3/6 dalla lunetta nei momenti finali e, mentre i Clippers ringraziano il 4° periodo clutch d Redick, Memphis perde la terza consecutiva. Key Stat: difficile per i Memphis Grizzlies portare a casa la gara con 2/11 da 3 e tirando 20/29 ai liberi, specie se gli avversari fanno 33-37 come i Clippers della passata notte. MVP: Blake Griffin mette a segno l’ennesima grande prova contro una coppia difficile come Randolph-Gasol. A referto del lungo Clippers 24 + 12 in 19 tiri con 6/6 dalla lunetta. Cifre non sorprendenti per il nativo di Oklahoma che è ormai costantemente tra i migliori della lega. Grizzlies (3-5): Lee 6, Conley 16, Allen 6, Gasol 18, Randolph 26, Barnes 8, JM Green Jeff Green 5, Udrih 2. Clippers (5-2): Griffin 24 + 12 rimbalzi, Paul 14, Redick 16, Jordan 13 + 12 rimbalzi, Stephenson 3, Rivers 9, Crawford 13, Johnson, Mbah a Moute, Pierce 0, Smith 2.

Fonte: Getty Images

Portland Trail Blazers @ Denver Nuggets 104-108 (33-29, 58, 57, 70-69) Nonostante gli infortuni (Nelson, Lauvergne, Chandler e Nurkic fuori) ed una prestazione sottotono di Danilo Gallinari, appena 6 punti con 2/10 dal campo e 4 perse, i Nuggets conquistano la terza vittoria stagionale battendo i Blazers in una sfida equilibrata. Decisivi gli ultimi 2′ : i Nuggets prendono la testa del match coi tiri liberi di JJ Hickson, prestazione da doppia-doppia (19 e 13 rimbalzi) e non la mollano più. Nel momento più importante, il più decisivo è il rookie Mudiay: suoi i due liberi del 108-104 e soprattutto lo stop difensivo della partita, la stoppata sul lay-up di Lillard che chiude il match. Key Stat: Tutto in doppia cifra il quintetto dei Blazers, ma la second unit non riesce a incidere: Crabbe ne mette 11 ma tira male, poco impatto per Davis e Harkless. E si nota: la panchina dei Nuggets vince 41-20, tirano 5/7 da tre e volando coi punti di Foye e l’ex Barton. MVP: Il rookie Emmanuel Mudiay, in una sera complicata contro uno dei backcourt più produttivi della lega,, ne mette 18 con 6 rimbalzi e 5 assist (a fronte di 5 palle perse, il tallone d’achille di questo suo inizio stagione). Ma soprattutto è super-clutch nel finale coi liberi decisivi e la stoppata su Lillard. Blazers (4-4) – Lillard 30, McCollum 16, Leonard 11 (9 rimbalzi), Aminu 12, Plumlee 15; Crabbe 11, Davis 3, Harkless 6, Vonleh. Nuggets (3-4) – Mudiay 18, Harris 7, Gallinari 6, Faried 17 (8 rimbalzi), Hickson 19 (13 rimbalzi); Barton 11, Foye 13, Arthur 2, Jokic 10, Papanikolaou 5, Green.

San Antonio Spurs@ Sacramento Kings 106-88 (23-24, 49-43, 72-69) Spurs (5-2) – Aldridge 16, Duncan 11 + 14 rimbalzi, Green 5, Leonard 24, Parker 13, Marjanovic 2, Anderson, McCallum 0, West 8, Butler, Diaw, Ginobili 6, Mills 9. Kings (1-7) – Rondo 8 + 12 assist, Cauley-Stein 4, Anderson 0, Cousins 21 + 12, Gay 10, Casspi 16, Acy 3, McLemore 7, Belinelli 17, Koufos 2.

Minnesota Timberwolves @ Atlanta Hawks 117-107 (30-19, 72-42, 93-84) Wolves (4-2) – Rubio 10 (8 assist), Wiggins 33, Prince 4, Garnett 4, Towns 17 (12 rimbalzi); Bjelica 11, Martin 13, Dieng 6, Lavine 13, Muhammed 6, Miller. Atlanta (7-2) – Teague 24 (9 assist), Korver 5, Bazemore 9, Millsap 22, Horford 14; Schroeder 12, Sefolosha 10, Splitter 4, Scott 7, Holiday.

Orlando Magic @ Indiana Pacers 84-97 (25-25, 48-49, 71-72) Magic (3-5) – Payton 11, Oladipo 15, Fournier 21, Harris 8, Dedmon 5; Frye 14 (8 rimbalzi), Gordon 4, Watson 4, Hezonja 2, Napier. Indiana (4-4) – G. Hill 23 (7 rimbalzi), Ellis 2, George 27 (7 assist), Miles 9, Mahinmi 8, J. Hill 6, Budinger 6, Turner 10, Stuckey 6, Robinson.

Chicago Bulls @ Philadelphia 76ers 111-88 (31-22, 52-43, 76-62) Bulls (5-3) – Rose 12, Butler 7, McDermott 18, Mirotic 20 (10 rimbalzi), Gasol 16 (9 rimbalzi); Gibson 7, Moore 9, Snell 10, Brooks 10, Portis 2, Bairstow, Felicio. Sixers (0-7) – McConnell 6, Stauskas 5, Grant 11, Holmes 11, Okafor 21 (15 rimbalzi); Wood 9, Canaan 3, Thompson 5, Sampson 6, Pressey 11.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy