NBA Recap Inside: brividi Warriors, bene Atlanta e Chicago

NBA Recap Inside: brividi Warriors, bene Atlanta e Chicago

www.basketinside.com
Golden State Warriors @ Utah Jazz 106-103 (26-20; 27-28; 30-29; 23-26) Non basta ai Jazz un cuore immenso, la fortuna non li assiste e Golden State esce vittoriosa anche da questa battaglia a Salt Lake City. La striscia di W consecutive viene allungata a quota 19. Mattatore dell’incontro il solito numero 30. Bene anche Draymond Green che, quando non le realizza, flirta quasi sempre con le triple doppie e buona prova di Thompson, apparso un po’ incerto in questo inizio di stagione. Sull’altra sponda del fiume, da segnalare la prestazione di Favors (in dubbio per la palla a due) e Hayward. Warriors (19-0): Curry 26; K. Thompson 20; Green 20; Iguodala; Ezeli 8; Bogut 4; Speights 2; Barbosa 2; Livingston 9; Rush 3; Clark 12; Jazz (8-8): Hayward 24; Favors 23 (10 rimbalzi); Booker 6; Gobert 13 (11 rimbalzi); Burks 19; Hood 12; Ingles 2; Burke 4; Lyles; Key Stat: Nonostante il tonnellaggio a loro sfavore, gli Warriors sono stati capaci di raccogliere più rimbalzi degli avversari (45-35) e hanno tirato da tre punti con quasi il 50% (dato non sorprendente quando si arla della banda Curry). MVP: Stephen Curry e chi se no? 10 dei suoi 26 punti finali arrivano negli ultimi 6 minuti e spiccioli di partita e tra questi ci sono i due liberi che mettono in ghiaccio la partita. E contare che prima del 2 su 2 dalla lunetta aveva sbagliato la tripla ammazza-partita. Un vero leader.  
www.basketinside.com
www.basketinside.com
Oklahoma City Thunder @ Atlanta Hawks 100-106 (21-31; 31-22; 22-26;26-27) Importante vittoria per gli Hawks sul parquet di casa. Dopo un avvio a rilento, la difesa e l’attacco di Atlanta iniziano a ingranare e portano i padroni di casa avanti anche di 16 lunghezze. Westbrook fa la voce grossa con 34 punti finali, ma non bastano a chiudere le ostilità. La leadership della gara viene presa da Oklahoma City quando mancano 2 minuti e mezzo al termine dell’incontro, ma da lì in poi sale in cattedra Jeff Teague e la musica cambia. Jumper e palla rubata a Westbrook (sulle cui tracce erano stati sguinzagliati i segugi Sefolosha e Bazemore) e partita in ghiacciaia per i padroni di casa Thunder (11-7): Durant 25; Ibaka 17; Adams; Roberson 5; Westbrook 34 (11 rimbalzi);Waiters 1; Kanter 6; Collison 2; Morrow 10; Augustin; Hawks (11-9): Sefolosha; Millsap 26 (11 rimbalzi); Horford 21 (13 rimabalzi); Korver 11; Teague 25; Muscala 6; Bazemore 7; Schroder 5; Patterson; Scott 5; Key Stat: Fondamentali per la vittoria della squadra di casa sono stati i punti nel pitturato, la squadra di coach Budenholzer ha segnato quasi la metà dei suoi punti totali con tiri da dentro l’area (48 punti), mentre i Thunder si sono accontentati del tiro dalla medio-lunga distanza e in area ci sono andati molto poco (38 punti) MVP: Jeff Teague autore di una prestazione molto concreta contro una delle migliori guardie della NBA. Il prodotto da  chiude con 25 punti e 5 assist, tirando 10-17 dal campo, not bad.
www.basketinside.com
www.basketinside.com
San Antonio Spurs @ Chicago Bulls 89-92 (23-17; 25-32; 25-21; 16-22) Allo United Center, il fattore campo fa la differenza e permette ai Bulls di agguantare una splendida vittoria sui San Antonio Spurs. Succede tutto negli ultimi minuti, dove un monumentale Gasol prima stoppa Aldrige, poi segna due liberi per il 90-89, Ginobili fallisce il tiro del vantaggio e Butler, glaciale come al suo solito, porta a casa la partita realizzando 2 su 2 dalla lunetta dopo l’ovvio fallo della difesa nero-argento. Spurs (14-4): Leonard 25; Aldridge 21 (12 rimbalzi); Duncan 6; Green 9; Parker 13; Ginobili 4; Mills 4; Diaw 5; Anderson; West 2; Bulls (10-5): Snell 11; Mirotic 8; Gasol 1 (13 rimbalzi); Butler 14; Rose 11; McDermott 12; Noah 8; Gibson 4; Moore 6; Key Stat: Difficile vincere nell’NBA moderna se tiri da tre punti con il 14%. Gli Spurs sono stati parecchio imprecisi da dietro l’arco, mentre ai Bulls è bastato tirare decentemente (37%) per aggiudicarsi un match tra due squadre ben consapevoli del proprio valore. MVP: Pau Gasol il catalano sforna una doppia doppia da 18 punti e 13 rimbalzi nonostante dovesse fronteggiare le Twin Towers di Popovich. Nel pitturato è ancora un maestro di tecnica ed efficacia e l’atteggiamento pare quello giusto. Occhio a questi Bulls. Denver Nuggets @ Milwaukee Bucks 74-92 (23-28; 21-18; 16-21; 14-25) Nuggets (6-11): Gallinari 13; Arthur 4; Jokic 8; Foye 5; Mudiay 10; Lauvergne 7; Barton 10; Nelson 6; Faried 11; Miller; Papanikolau; Bucks (6-11): Middleton 10; Monroe 18; Mayo 9; Bayless 7; Parker 16; Antetokounmpo 9; Carter-Williams 12; Henson 8; Ennis 1; O’Bryant III 2; Dallas Mavericks @ Sacramento Kings 98-112 (32-23; 26-31; 13-22; 27-36) Mavericks (10-7): Parsons 14; Nowitzki 13; Pachulia 13 (10 rimbalzi); Matthews 10; Williams 10; Powell 2; Felton 8; Harris 11; Anderson;  Mcgee 6; Villanueva 7; Evans; Jenkins 4; Kings (6-12): Gay 20; Cousins 31; Casspi 10; Koufos; McLemore 4; Rondo 21; Belinelli 2; Collison 15; Cauley Stein 1; Curry 8; Portland Trail Blazers @ Los Angeles Clippers 87-102 (18-29; 31-20; 15-25; 23-28) Trail Blazers (7-10): Aminu 7; Vonleh 2; Plumlee 10 (13 rimbalzi); McCollum 12 (+10 assist); Lillard 7; Harkless 15; Leonard 4; Crabbe 5; Davis 13 (10 rimbalzi); Henderson 8; Alexander 2; Frazier 2; Clippers (9-8): Griffin 23; Paul 10; Redick 14; Pierce ; Jordan 18 (24 rimbalzi); Stephenson 2; Mbah A Moute 4; Smith 8; Rivers 6; Johnson 3; Crawford 11; Houston Rockets @ Detroit Pistons 105-116 (21-29; 20-35; 32-20; 32-32) Rockets (7-10): Harden 29; Capela 11; Thornton 18; Ariza 2; Howard 8; Jones 3; Beverley 10; Brewer 9; McDaniels; Lawson 11; Harrell 4; Pistons (8-9): Caldwell-Pope 4; Drummond 24 (18 rimbalzi); Johnson 19; Ilyasova 13; Jackson 31; Morris 12; Blake; Baynes 11; Tolliver 2; Boston Celtics @ Miami Heat 105-95 (32-23; 25-28; 24-24; 24-20) Celtics (9-8): Thomas 16; Bradley 25; Crowder 13; Lee 4; Johnson 13; Jerebko; Rozier; Sullinger 17; Olynyk 4; Turner 13; Heat (10-5): Green 9; Bosh 21 (10 rimbalzi); Whiteside 6; Wade 30; Dragic 9; Winslow 4; Johnson 10; McRoberts 6;

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy