NBA Recap Inside: Cleveland a fatica sui Sixers, i Clippers passeggiano a San Antonio

NBA Recap Inside: Cleveland a fatica sui Sixers, i Clippers passeggiano a San Antonio

Il recap delle gare della notte NBA.

Commenta per primo!

Partite clou

Cleveland Cavs @ Philadelphia 76ers 102-101 (34-19, 23-27, 25-34, 20-21)

www.philly.com
www.philly.com

Nella notte in cui James supera Hakeem Olajuwon al 10° posto dei marcatori all-time, i Cavs superano Philadelphia con il minimo scarto.
La gara sembra subito indirizzarsi verso gli ospiti, che grazie a un ottimo LeBron si portano in ampia doppia cifra di vantaggio. All’intervallo lungo sono ancora 11 i punti di scarto tra le due squadre, ma nel terzo periodo i Sixers si rifanno sotto prepotentemente, alla ricerca della prima vittoria stagionale e con un Embiid in grande spolvero dalla lunga distanza (4/4 da tre per lui alla fine); l’obiettivo sembra alla portata sul +5 a meno di 4 minuti dal termine, ma la tripla di Frye del 102-101 Cavs sarà l’ultimo canestro della partita, con Gerald Henderson che perde il pallone del possibile vantaggio allo scadere.

Cavs (6-0): James 25 (14 assist, 8 rimbalzi), Love 20 (11 rimbalzi), Thompson 7 (13 rimbalzi), Smith 11, Irving 8, Shumpert 7, Jefferson 6, Frye 12, Dunleavy 6.
Sixers (0-5): Covington 4, Saric 3, Embiid 22, Henderson 11, Rodriguez 7 (11 assist), Ilyasova 21, Okafor 14, Stauskas 5, McConnell 6, Thompson 8, Luwawu-Cabarrot.

MVP: LeBron James. Sfiora la tripla doppia, suo l’assist per la bomba decisiva di Frye nel finale.

 

http://www.chatsports.com/

Los Angeles Clippers @ San Antonio Spurs 116-92 (39-24, 34-31, 16-17, 27-20)

Seconda notte di back-to-back per entrambe le squadre, sono i Clippers ad avere la meglio su degli spenti Spurs.
La partenza è fulminante, San Antonio sulle gambe e L.A. che ne approfitta colpo su colpo, chiudendo i primi 12 minuti sul +15. A metà gara i Clippers hanno già segnato 73 punti, record per un primo tempo dei losangelini contro gli Spurs da quando Popovich è in panchina.
Nel terzo periodo entrambe le squadre sono sulle gambe e la gara è già sostanzialmente chiusa, per un lunghissimo garbage time che permette allo stesso Pop di svuotare la sua panchina.

Clippers (5-1): Mbah a Moute 13, Griffin 28, Jordan 8, Redick 14, Paul 9 (10 assist, 8 rimbalzi), Crawford 16, Rivers 6, Felton 5, Johnson 2, Speights 15.
Spurs (5-2): Leonard 14, Aldridge 19, Gasol 11, Anderson, Mills 4, Ginobili 7, Simmons 6, Lee 5, Dedmon 4, Laprovittola 11, Bertans, Forbes 5, Murray 6.

MVP: Blake Griffin. Massimo stagionale per il lungo dei Clippers, che tira con un encomiabile 13/17 da due.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy