NBA Recap Inside: Deandre trascina i Clips ai playoff, vittoria importante per Indiana

NBA Recap Inside: Deandre trascina i Clips ai playoff, vittoria importante per Indiana

Il riassunto delle gare della notte NBA.

Denver Nuggets @ Los Angeles Clippers 90-105 (26-31, 48-52, 60-77)

Playoff assicurati per i Clippers grazie ad un Jordan in grande spolvero da 16 punti, 16 rimbalzi e 6 stoppate delle quali 4 solo nel 3 quarto, decisivo per le sorti del match: “That third quarter killed us, we had five turnovers, and if we didn’t turn the ball over, DeAndre blocked our shot it felt like. We just could not score” (Il terzo quarto ci ha tagliato fuori, abbiamo commesso 5 turnover e a quelle che non perdevamo ci pensava DeAndre. Praticamente non potevamo segnare) La sua impronta nel match è stata molto importante: i Clippers hanno chiuso 25-8 nei fastbreak e hanno limitato le qualità di Denver nel pitturato, caratteristica che aveva creato non pochi problemi ai losangelini nei precedenti incontri. Ottima anche la prestazione di Jeff Green, arrivato il 18 Febbraio a Los Angeles per Lance Stephenson che in 2:36 minuti segna 7 punti e 3 rimbalzi. Particolare il primo quarto dei Nuggets: non pervenuti per i primi 3:47, segnano 6 triple nei primi 10 tiri.

Nuggets (31-43): Nurkic 19, Augustin 18 (10 assist), Barton 13, Harris 11, Lauvergne 10, Arthur 6 (12 rimbalzi), Jokic 5, Mudiay 4, Sampson 2, Toupane 2.
Clippers (45-27): Pierce 5, Mbah A Moute 2, Jordan 16 (16 rimbalzi), Paul 14, Redick 12, Green 13, Johnson 13, Rivers 8, Crawford 14, Aldrich 5, Prigioni 3, Ayres.

Key Stat: Clippers generalmente meglio dovunque, soprattutto al tiro (48% dal campo contro il 39% dei Nuggets).

MVP: DeAndre Jordan ha indirizzato da solo una partita, portato punti, difeso ottimamente, annullato il virtuale vantaggio di Denver sotto i tabelloni. È stato fondamentale.

 

news.abs-cbn.com

Houston Rockets @ Indiana Pacers 101-104 (24-30 47-57 79-71)

Vittoria fondamentale per Indiana, un altro mattoncino verso i playoff. Paul George in grande spolvero nel primo quarto con 16 punti dei suoi 25 accompagnati dai 23 di Ellis e i 19 di Mahinmi, fondamentali negli ultimi combattuti minuti di partita. Partita che si accende a cavallo tra il terzo e l’ultimo quarto: nonostante Indiana vantasse un gap di 16 punti, i Rockets sono riusciti a rimontare e passare in vantaggio sull’85-81 nonostante abbiano segnato la loro seconda peggior prestazione dall’arco con 21.3% dei tiri segnati. A 4:46 dalla fine, Ellis riporta avanti i Pacers 96-95 e Mahinmi (che ha pareggiato il suo career-high) ha chiuso i conti con un canestro ed un libero fissando il risultato sul 101-104. Primo tempo contraddistinto da due difese molto solide: “They’re a very good defensive team, they do a great job protecting the paint and they’re running you off the 3-point line and sending you to more people” (Sono veramente un’ottima squadra in difesa, fanno un gran lavoro proteggendo il pitturato e costringendoti a tirare dall’arco), parole di Bickerstaff che confermano anche le difficoltà avute dai texani nel tiro dall’arco.

Rockets (36-38): Harden 34, Ariza 14, Howard 11 (10 rimbalzi), Beasley 9, Capela 9, Motiejunas 8, Brewer 8, Beverley 6, McDaniels 2, Terry.
Pacers (39-34): George 25 (11 rimbalzi), Ellis 23, Mahinmi 19 (11 rimbalzi), Miles 10, Allen 7, Lawson 6, Stuckey 5, J.Hill 4, G.Hill 3, S.Hill 2, Turner.

Key Stat: dalle stats degli assist si nota come le due squadre abbiano giocato diversamente anche poi per ragioni di punteggio: 25 assist per i Pacers che hanno ragionato molto di più con la palla in modo anche da abbassare i ritmi e non concedere poi ai Rockets possibilità di rimonta. Nonostante questo, i Rockets sono poi rientrati segnando in totale solo 17 assist. Problematica anche la percentuale da 3 di Houston: 7/33 per il 21%.

MVP: Paul George. Top scorer dei suoi, 16 punti fondamentali nel primo quarto che indirizzano la partita sui binari favorevoli e creano un gap quasi incolmabile. Se non fosse stato per Harden…

 

Le altre partite:

 

www.ibabuzz.com

Philadelphia 76ers @ Golden State Warriors 105-117 (31-32 56-71 80-96)

76ers (9-65): Landry 22, Smith 20, Covington 16, Canaan 15, Brand 10, Stauskas 9, McConnell 9, Thompson 4, Grant, Marshall, Wood.
Warriors (66-7): Thompson 40, Curry 20, Speights 17, Green 13 (11 rimbalzi, 11 assist), Barnes 10, Clark 6, Rush 5, McAdoo 4, Barbosa 2, Bogut.

 

Washington Wizards @ Los Angeles Lakers 101-88 (24-27 50-44 77-59)

Wizards (36-37): Wall 22 (13 rimbalzi), Gortat 16 (10 assist), Porter 14, Hickson 14, Sessions 11, Nene 10, Beal 4, Temple 4, Eddie 2, Oubre.
Lakers (15-58): Russell 22, Bryant 17, Randle 14, Williams 11, Huertas 9, Nance jr. 9, Hibbert 2, Black 2, Bass.

 

Dallas Mavericks @ Sacramento Kings 111-133 (20-25, 46-63, 79-102)

Mavericks (35-38): Felton 15, Barea 14, Nowitzki 14, Matthews 12, Lee 12, Harris 11, Anderson 11, Powell 11, Villanueva 5, Pachulia 2, McGee 2, Mejri 2.
Kings (29-44): Cauley-Stein 21, Cousins 20 (12 rimbalzi), Collison 17, Rondo 11 (11 assist), Curry 14, McLemore 14, Casspi 10, Koufos 10, Gay 9, Acy 7, Anderson.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy