NBA Recap Inside: Giannis show, vincono Celtics e Warriors

NBA Recap Inside: Giannis show, vincono Celtics e Warriors

Spettacolo ed emozioni nella notte NBA: i Bucks sul velluto contro i Cavs. Thompson clutch. Cadono Thunder e Raptors

di Antonio Santarsiero

Prosegue senza intoppi il cammino dei Boston Celtics. Gli uomini di Brad Stevens centrano l’ottava vittoria consecutiva e si portano al quarto posto a Est, sbarazzandosi agilmente degli Atlanta Hawks sul parquet di casa. Partita mai in discussione, nella quale i biancoverdi hanno raggiunto un vantaggio massimo di 29 punti. Per i Celtics ottime percentuali dall’arco: 19/39 (con uno scintillante 6/8 di Marcus Morris). Agli Hawks non basta l’ennesima doppia-doppia di John Collins (11+14) e la miglior prestazione stagionale del rookie Huerter (19+2+3, 7/10 FG). Prestazione deludente di Trae Young, che mette a referto solo 9 punti (con 2/11 dal campo e 3 perse).

Impresa dei New York Knicks, che hanno la meglio sugli Hornets dopo un overtime. La squadra di coach Fizdale rimonta uno svantaggio di ben 21 punti, pareggiandola con un floater di Mudiay al termine di un ultimo quarto da 20-35; all’overtime è lo stesso Mudiay a dare lo strappo decisivo, consentendo così ai Knicks di tornare al successo dopo 5 sconfitte in sequenza. Nuovo career-high per il play congolese: 34 punti e 8 assists, con un brillante 14/21 dal campo. Mano fredda invece per Kemba Walker: un modesto 6/20 dal campo (4/13 dall’arco) e 16 punti a referto.

I Brooklyn Nets si confermano tra le squadre più in forma del momento: al Barclays Center si impongono sugli Washington Wizards al termine di un match controllato fin dal primo quarto. Decisivo il secondo parziale da 43-28 in favore dei padroni di casa, che lanciano in quintetto-base il rookie Kurucs al posto dell’infortunato Crabbe. Negli Wizards ancora orfani di Otto Porter (out per una contusione al ginocchio) e Dwight Howard, brilla solamente il talento di Bradley Beal (31 punti e 9 assists).

Tutto facile per i Milwaukee Bucks, che si sbarazzano dei Cavaliers in trasferta grazie a un’altra prestazione da urlo del Greek Freak: per Giannis una quasi tripla-doppia da 44-14-8 (season-high), con un impressionante 14/19 dal campo. Budenholzer deve fare a meno di Middleton e Brogdon, rimpiazzati in quintetto da Snell e Connaughton. Assenze pesanti anche nei Cavs, costretti a riproporre Frye da starting five a causa dei tanti infortuni nel reparto lunghi.

Cade ancora Philadelphia al Wells Fargo Center, questa volta per mano degli Indiana Pacers. Gli ospiti la portano a casa grazie a una brillante seconda metà di gara (parziale di 64-42) e alla miglior prestazione stagionale di Thaddeus Young (26+10). Philly deve limitarsi ad ammirare il talento di Embiid, che ne mette a referto 40 (con 21 rimbalzi). Ancora assente Butler, sostituito in quintetto da Korkmaz; per i Sixers solamente il 25% dall’arco (9/36), con 16 palle perse.

Al FedEx Forum di Memphis festeggiano i Miami Heat, che portano a casa un successo prezioso nella penultima gara del loro road-trip a Ovest. Miami recupera Whiteside (out nelle precedenti 4 partite per questioni familiari) ma deve fare ancora a meno di Dragic: in quintetto da point-guard c’è Winslow. Nei Grizzlies, altra prestazione deludente di Marc Gasol: 14 punti a referto con un misero 6/16 dal campo (1/5 da tre).

I Denver Nuggets centrano un’altra vittoria importante nonostante le tante assenze, battendo i Thunder al termine di un match lungamente controllato. La franchigia del Colorado conferma il suo primo posto a Ovest grazie alla doppia-doppia del solito Jokic (24+15+9) e alla consueta solidità di squadra. Ai Thunder non bastano i 32 punti di Paul George (12/24 FG). Esordio stagionale con i Nuggets per Nick Young: poco meno di 9 minuti in campo per Swaggy P, con 6 punti a referto.

Cadono inaspettatamente i Raptors sul parquet di Portland, nonostante il ritorno in quintetto di Kawhi Leonard (28+6+4). Priva di Lowry, oltre a Powell e Valanciunas, Toronto esce sconfitta nonostante una buona prestazione al tiro (43/77, con il 58% dall’arco): decisiva la panchina dei Blazers, che porta in dote ben 58 punti. La franchigia dell’Oregon torna al successo dopo due sconfitte esterne consecutive contro Grizzlies e Rockets.

Infine, la vittoria sofferta dei Golden State Warriors in casa dei Sacramento Kings. Golden State arriva anche ad un passivo di -10 nel corso dell’ultimo quarto, ma è Kevin Durant a guidare la rimonta dei suoi; nel momento decisivo, Klay Thompson è come al solito glaciale ed è una sua tripla a chiudere il discorso. Per il trio delle meraviglie Curry-Thompson-Durant un impressionante totale di 95 punti. Per i Kings, ottima prestazione del backcourt Fox-Hield; sospetta distorsione al ginocchio per Marvin Bagley, in campo per soli 5 minuti.

Ecco i risultati nel dettaglio:

Atlanta Hawks @ Boston Celtics 108-129 (BOS: Irving 24, Tatum 22, Morris 20; ATL: Huerter 19, Bazemore 13, Len 13)

New York Knicks @ Charlotte Hornets 126-124 OT (CHA: Zeller 21+13, Batum 21, Williams 20; NYK: Mudiay 34, Knox 20, Vonleh 15+11, Kanter 15)

Washington Wizards @ Brooklyn Nets 118-125 (BKN: Dinwiddie 27, Harris 19, Hollis-Jefferson 15, Kurucs 15; WAS: Beal 31, Wall 17, Morris 15)

Milwaukee Bucks @ Cleveland Cavaliers 114-102 (CLE: Clarkson 23, Hood 19, Nance Jr 14+10; MIL: Antetokounmpo 44+14, Lopez 19, Bledsoe 16)

Indiana Pacers @ Philadelphia 76ers 113-101 (PHI: Embiid 40+21, Redick 22, Simmons 18; IND: Young 26+10, Bogdanovic 18, Joseph 14, Oladipo 14, Sabonis 14+16)

Miami Heat @ Memphis Grizzlies 100-97 (MEM: Conley 22, Jackson Jr 15, Temple 15; MIA: Olynyk 18, Richardson 18, T.Johnson 17)

Oklahoma City Thunder @ Denver Nuggets 98-109 (DEN: Jokic 24+15, Murray 19, Hernangomez 16; OKC: George 32, Adams 26+14, Westbrook 13+14, Grant 13)

Toronto Raptors @ Portland Trail Blazers 122-128 (POR: Lillard 24, Collins 16, McCollum 14; TOR: Leonard 28, VanVleet 21, Green 19+11)

Golden State Warriors @ Sacramento Kings 130-125 (SAC: Hield 27, Fox 25, Cauley-Stein 22+11; GSW: Curry 35, Durant 33, Thompson 27)

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy