NBA Recap Inside: Golden State vola, bene San Antonio

NBA Recap Inside: Golden State vola, bene San Antonio

Non basta un Durant extralusso, i Warriors battono i Thunder alla Oracle Arena e si portano a quota 55 vittorie stagionali. San Antonio prova a tenere il passo, vittoria in casa dei Pelicans di Anthony Davis.

Commenta per primo!

 

Oklahoma City Thunder @ Golden State Warriors 106-121 (28-29, 61-63, 83-82)

I Golden State Warriors vincono ancora, in casa contro dei combattivi Thunder, ancora scottati per la sconfitta patita qualche giorno fa in Oklahoma ad opera di Curry e compagni. Il primo tempo è equilibrato, con le squadre che segnano tanto: protagonisti assoluti il solito Curry, che sullo scadere del primo tempo piazza la tripla del + 2, e Kevin Durant autore di una prova maiuscola da 32 punti, 10 rimbalzi e 9 assist. I Thunder, nel terzo quarto, provano a scappare sul + 9 ma la difesa dei padroni di casa sale di colpi e, come spesso è accaduto in questa stagione, i Warriors rimontano e la portano a casa.

Thunder(42-20): Durant 32(10 rimbalzi), Westbrook 22, Ibaka 20, Singler 9, Kanter 6, Waiters 6, Foye 4, Adams 3.

Warriors(55-5): Curry 33, Thompson 21, Green 14, Barnes 14, Livingston 11, Speights 10, Bogut 7, Barbosa 6, Varejao 3, Iguodala 2, Rush.

Key Stat: I Thunder tirano con il 20 % scarso da dietro l’arco. Serve una maggiore precisione per provare a vincere in casa dei Warriors.

MVP: Stephen Curry, 33 punti ed il solito spettacolo incredibile. E’ meno letale di altre sere da dietro l’arco ma segna sempre quando conta.

pbs.com

San Antonio Spurs @ New Orleans Pelicans 94-86 (22-26, 45-46, 68-68)

San Antonio prova a tenere il passo dei Warriors e vince in casa dei New Orleans Pelicans, in ripresa nelle ultime settimane. La partita è equilibrata sin dalle prime battute: i padroni di casa, guidati da Eric Gordon, tirano bene da dietro l’arco e rimangono a contatto degli Spurs. Nella ripresa sale in cattedra Davis che, nel terzo quarto, da 7 punti di vantaggio ai suoi. Sul finire del quarto periodo però gli Spurs riprendono la partita: parziale di 12-0 guidato da Aldridge prima, che chiude con 26 punti, e Leonard poi che piazza la tripla del definitivo 94-86 suggellando una prestazione da 30 punti ed 11 rimbalzi.

Spurs(52-9): Leonard 30(11 rimbalzi), Aldridge 26, Green 11, Mills 9, Duncan 7, West 5, Parker 2, Butler 2, Anderson 2, Diaw, Miller.

Pelicans(23-37): Gordon 23, Davis 17(13 rimbalzi), Holiday 13, Cole 11, Anderson 8, Cunningham 5, Babbitt 3, Perkins 2, Gee 2, Douglas 2.

Key Stat: I Pelicans tirano solo 8 liberi contro i 15 degli Spurs. Una statistica che pesa nell’economia di  una partita equilibrata.

MVP: Kawhi Leonard, 30 punti ed 11 rimbalzi applicandosi costantemente su entrambi i lati del campo. Giocatore a tutto tondo, il futuro degli Spurs.

cdn.com

Le altre partite della notte: 

Sacramento Kings @ Dallas Mavericks 104-101 (19-24, 50-45, 73-68)

Kings(25-35): Cousins 22(13 rimbalzi), Rondo 18(12 assist), Belinelli 16, Collison 14, McLemore 10, Casspi 9, Gay 9, Acy 4, Cauley-Stein 2, Koufos.

Mavericks(33-29): Parsons 28, Nowitzki 16, Williams 15, Lee 12(11 rimbalzi), Barea 8, Harris 7, Pachulia 6, Felton 5, Matthews 4.

Phoenix Suns @ Miami Heat 92-108 (21-29, 43-57, 68-84)

Suns(15-46): Booker 34, Len 12(13 rimbalzi), Teletovic 11, Tucker 10, Goodwin 10, Chandler 6, Jenkins 5, Leuer 2, Price 2, Weems, Pressey.

Heat(35-26): Wade 27, Dragic 25, Deng 12, Whiteside 9, Winslow 9, Johnson 8, Stoudemire 8, Richardson 6, Green 4, McRoberts.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy