NBA Recap Inside: Griffin stende i Clippers, tonfo Denver

NBA Recap Inside: Griffin stende i Clippers, tonfo Denver

Spettacolo ed emozioni nella notte NBA: l’ex Clippers trascina Detroit allo Staples Center. Rivincita Thunder contro gli Spurs, cadono Nuggets e Celtics

di Antonio Santarsiero

Nel primo match degli NBA Saturdays (in prime-time europeo), una prestazione da urlo di Blake Griffin consente ai Pistons di battere i Clippers a domicilio. Contro il suo ex pubblico, il numero 23 mette a referto 44 punti (seconda miglior prestazione stagionale), 8 rimbalzi e 5 assists, in una partita nella quale i Clippers si sono sempre ritrovati ad inseguire. Nel warm-up, Griffin si è anche rifiutato di stringere la mano a Steve Ballmer (patron dei Clippers), indizio di come non abbia ancora del tutto digerito la trade dello scorso anno. Da rimarcare il dominio fisico del solito Drummond (20 punti, 21 rimbalzi): per Drummond è la nona prestazione stagionale con almeno 20 rimbalzi a referto. Nei padroni di casa sottotono sia Harris che Bradley (ma per quest’ultimo è una triste consuetudine ormai): il migliore dei Clippers è Danilo Gallinari, che fa registrare 23 punti (6/15 dal campo, 3/9 dall’arco) in poco meno di 38 minuti.

Nell’altro match in orario europeo, i Miami Heat centrano la loro seconda vittoria interna consecutiva contro i Memphis Grizzlies. Miami rimonta il gap iniziale a fine secondo quarto e ha la meglio in un finale punto a punto, grazie ai liberi di Adebayo (in quintetto al posto di Whiteside, influenzato) e di Richardson. Per Memphis ormai si può parlare di caduta libera: penultimo posto a Ovest e un record di 1-7 negli ultimi 8 incontri. Un brusco ritorno alla realtà, dopo un convincente inizio di stagione. Mano fredda dall’arco per Marc Gasol (1/5), mentre JaMychal Green registra il suo season-high (doppia-doppia da 24-11). Uscito anzitempo l’ex Spurs Kyle Anderson per un infortunio alla caviglia sinistra.

Fa rumore la sconfitta dei Boston Celtics all’Amway Center contro gli Orlando Magic: Boston appariva in controllo del match fino all’inizio dell’ultimo quarto, ma ha subìto la veemente rimonta dei padroni di casa, che interrompono così una lunga serie di sconfitte (4). Seconda miglior prestazione stagionale per Aaron Gordon (28 punti, 12 rimbalzi) e per Terrence Ross in uscita dalla panchina (25 punti, 8/20 FG), mentre Boston paga una brutta serata al tiro (solo 8/32 dall’arco). Per Kyrie Irving 25 punti, di cui 15 solamente nel corso dell’ultimo quarto.

Si decide nel finale anche la sfida tra Timberwolves e Pelicans al Target Center di Minneapolis. Sul 101-103 è decisivo il parziale di 8-0 firmato da Minnesota, con i liberi di Tyus Jones a mettere definitivamente in ghiaccio il risultato. Nei Pelicans si rivede in quintetto Moore dopo un’assenza di due partite, mentre Mirotic parte nuovamente dalla second-unit. I T-Wolves a loro volta devono fare a meno di Covington e Derrick Rose, ancora ai box per un problema alla caviglia. Partita da ricordare per Karl-Anthony Towns, che stabilisce il suo career-high di rimbalzi conquistati (27).

Alla Chesapeake Energy Arena di Oklahoma City, i Thunder si prendono la rivincita sui San Antonio Spurs dopo la sconfitta di due giorni fa a campi invertiti. Dopo un primo tempo condotto nel gioco e nel punteggio dagli uomini di coach Pop, nella seconda metà di gara Oklahoma fa registrare un parziale di 71-52, portandosi a casa la partita con autorità. Nei Thunder ancora assente Noel, dopo la brutta caduta avvenuta contro i Timberwolves, mentre Steven Adams recupera dal problema alla caviglia ed è regolarmente nello starting five. Season-high per Marco Belinelli (già protagonista due giorni fa): 24 punti in poco più di 22 minuti in campo (4/6 dall’arco). Ottimo contributo per la panchina dei Thunder, con una prestazione perfetta dal campo per l’ex Celtics Abdel Nader (6/6, 15 punti).

Tonfo inatteso anche per i Denver Nuggets: la capolista ad Ovest cede inaspettatamente sul parquet dei Phoenix Suns, in una partita largamente condotta dalla franchigia dell’Arizona (vantaggio massimo di 18 punti nel corso del terzo quarto). Nei Nuggets ritorna in campo dopo una lunga assenza Will Barton (6 punti in uscita dalla panchina), mentre non recuperano Lyles e Gary Harris (ancora in quintetto-base Malik Beasley). Anche Phoenix non recupera Devin Booker, ma si gode Deandre Ayton: altra doppia-doppia da 22-13 per la prima scelta dell’ultimo draft. Da segnalare anche la doppia-doppia con annesso season-high per l’ex Wizards Kelly Oubre Jr (26 punti, 11 rimbalzi) in uscita dalla panchina.

I Sacramento Kings hanno la meglio sul parquet di casa contro gli Charlotte Hornets. Solida prestazione del backcourt Fox-Hield (21 punti per entrambi) e mano calda per l’ex Fenerbahce Bogdan Bogdanovic: 22 punti con 9/17 dal campo (4/7 dall’arco). Per gli Hornets, ancora una partenza in quintetto per Biyombo al posto dell’infortunato Zeller; out anche Tony Parker.

Last but not least, il successo casalingo degli Utah Jazz contro i Chicago Bulls. Chicago prova a rimanere in partita fino all’inizio dell’ultimo quarto, ma soccombe sotto i colpi di un ispirato Donovan Mitchell (34 punti, 11/24 FG). Ancora out Rubio, rimpiazzato in quintetto da Royce O’Neale, mentre ritorna all’azione il prodotto di Duke Grayson Allen: per il rookie poco meno di 14 minuti in campo e 7 punti a referto. Per i Bulls è la settima sconfitta in sequenza.

 

Ecco i risultati nel dettaglio:

Detroit Pistons @ Los Angeles Clippers 109-104 (LAC: Gallinari 23, Williams 22, Harrell 21; DET: Griffin 44, Drummond 20+21, Bullock 17)

Memphis Grizzlies @ Miami Heat 108-112 (MIA: Winslow 26, Richardson 14, T.Johnson 14; MEM: Green 24+11, Conley 22, Gasol 15)

Boston Celtics @ Orlando Magic 103-105 (ORL: Gordon 28+12, Ross 25, Fournier 18; BOS: Irving 25, Morris 17, Tatum 16)

New Orleans Pelicans @ Minnesota Timberwolves 106-110 (MIN: Towns 27+27, Wiggins 18, Okogie 17; NOP: Davis 30+14, Holiday 25, Randle 22+11)

San Antonio Spurs @ Oklahoma City Thunder 112-122 (OKC: Westbrook 24+10, Schroeder 19, George 18+11; SAS: Belinelli 24, DeRozan 18, Aldridge 17)

Denver Nuggets @ Phoenix Suns 93-102 (PHO: Oubre Jr 26+11, Ayton 22+13, Jackson 15; DEN: Jokic 23+10, Beasley 21, Murray 12, Morris 12)

Charlotte Hornets @ Sacramento Kings 97-104 (SAC: Bogdanovic 22, Fox 21, Hield 21; CHA: Walker 31, Batum 13, Kidd-Gilchrist 11)

Chicago Bulls @ Utah Jazz 102-110 (UTA: Mitchell 34, Korver 16, Ingles 16, Gobert 15+16; CHI: LaVine 21, Markkanen 16, Parker 11, Selden 11, Hutchinson 11)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy