NBA Recap Inside: Hood sbanca Dallas, Wall castiga i Knicks

NBA Recap Inside: Hood sbanca Dallas, Wall castiga i Knicks

Cinque partite sono state disputate nella notte NBA, tre delle quali decise nei secondi finali; i Jazz registrano una vittoria importante a Dallas, i Knicks non riescono ad uscire dalla crisi e i Celtics sfiorano una rimonta spettacolare a Milwaukee. A fare da contorno le solite vittorie di Spurs e Warriors.

 

Utah Jazz @ Dallas Mavericks: 121-119 (21-29; 51-58; 78-87; 110-110)

Partita complicata quella portata a casa dagli Utah Jazz contro dei Mavericks mai domi. Spettacolare la partita di Rodney Hood, vero man of the match. I Jazz arrivavano a questa partita da sei vittorie di fila, 8 nelle ultime 10, e con un Hayward tornato sui livelli di un tempo. Tuttavia, i Mavs non si sono mai dati per vinti e, supportati dal calore dei tifosi texani, sono riusciti a vendere cara la pelle dopo un overtime. A spedire le squadre ai supplementari è stata una bomba di Hood, mentre il game winner è stato firmato da Gordon Hayward.

Jazz (26-25): Hayward 20, Favors 16, Gobert 14 (10 rimbalzi), Hood 29, Neto 8, Booker 8, Johnson 5, Ingles 6, Green 4, Lyles 11

Mavericks (29-26): Parsons 24, Nowitzki 17, Pachulia 7 (11 rimbalzi), Matthews 16, Williams 23, Felton 17, Anderson 3, Barea 5, Powell 7,

Key Stat: 60 sono stati i punti nel pitturato per i Jazz, contro i soli 34 dei Mavericks, i quali sono andati sotto anche nel computo dei rimbalzi: 44 a 36.

MVP: Rodney Hood. La guardia dei jazz mette a segno 29 punti e forse la tripla più importante della sua stagione, mandando le squadre all’overtime dopo un jumpshot fuori equilibrio dall’angolo.

behindthebuckpass.com

Boston Celtics @ Milwaukee Bucks: 111-112 (30-26; 54-53; 74-93)

Pazza partita a Milwaukee, dove i Bucks rischiano di sprecare un vantaggio di 20 punti ad inizio terzo quarto contro i Boston Celtics. La squadra di Isaiah Thomas va sotto a causa dell’atletismo dei padroni di casa, recupera nell’ultimo parziale, ma la rimonta non riesce completamente, nonostante Middleton e i Bucks facciano di tutto per perdere. Inutile l’ultimo tentativo di Crowder sulla sirena.

Celtics (31-23): Crowder 18, Johnson 6, Sullinger 4 (11 rimbalzi), Bradley 18, Thomas 15, Smart 12, Turner 6 (10 assist), Olynyk 15, Jerebko 13, Zeller 4,

Bucks (21-32): Antetokounpo 14, Parker 10, Monroe 29 (12 rimbalzi), Middleton 20, Carter-Williams 16, Mayo, Bayless 14, Plumlee 6, Vaughn 3,

Key Stat: 40 punti dei Bucks nella terza frazione, a fronte dei soli 20 dei Celtics.

MVP: Greg Monroe il lungo di Milwaukee giganteggia grazie alla sua stazza e alle sue mani fatate, 29 punti e 12 rimbalzi per lui.

 

cdn.fansided.com

Washington Wizards @ New York Knicks: 111-108 (35-21; 63-50; 83-83)

La partita forse meno entusiasmante sulla carta, si è dimostrata una vera e propria battaglia senza esclusione di colpi. Al Madison Square Garden, i Knicks subiscono la 31esima sconfitta e, nonostante il cambio di coach, non paiono riuscire ad uscire dalla crisi. Mattatore dell’incontro un John Wall incontenibile. Da segnalare l’errore di Langston Galloway, che sbaglia la tripla della possibile vittoria.

Wizards (23-27): Porter Jr. 13, Dudley 14, Gortat 14 (10 rimbalzi), Temple 5, Wall 28 (17 assist), Nene 4, Sessions 7, Gooden, Beal 26, Oubre Jr.,

Knicks (23-32): Anthony 33 (13 rimbalzi), Porzingis 20, Lopez 14, Afflalo 11, Calderon, Seraphin 8, Thomas 2, Galloway 2, Williams 6, Vujacic,

Key Stat: 61% è la fantastica percentuale nel tiro da 3 punti dei Washington Wizards, mentre i Knicks si fermano al 30%

MVP: John Wall Il prodotto da Kentucky mette a segno 28 punti conditi da 17 assist.

 

NBA: Playoffs-Houston Rockets at Golden State Warriors
www.basketinside.com

 

Le altre gare della notte:

 

San Antonio Spurs @ Miami Heat: 119-101 (20-24; 54-47; 85-75)

Spurs (44-8): Leonard 23, Aldrige 28, West 6, Green 15, Parker 8, Diaw 9, Simmons 10, Mills 8, Butler 2, Marjanovic 11

Heat (29-24): Deng 11, Bosh 18, Stoudemire 2, Wade 20, Dragic 10, Winslow 2, Green 8, Whiteside 14, Udrih 13, McRoberts 2, Stokes 1

 

Houston Rockets @ Golden State Warriors: 110-123 (27-42; 66-69; 96-93)

Rockets (27-27): Brewer 9, Ariza 19, Howard 16 (15 rimbalzi), Harden 37, Beverly 7, Smith 3, Capela 4, Lawson, Thornton 15, Harrell,

Warriors (47-4): Barnes 19, Green 8, Bogut 13 (11 rimbalzi), Thompson 13, Curry 35, Iguodala 12, Speights 15, Barbosa 4, Livingston 4, Rush,

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy