NBA Recap Inside: Kemba e Steph stellari, Nets e Lakers sempre peggio

NBA Recap Inside: Kemba e Steph stellari, Nets e Lakers sempre peggio

Commenta per primo!
www.inusanews.com

 

Charlotte Hornets @ Orlando Magic 120-116 OT (30-35, 25-26, 24-33, 30-15, 11-7)

Vittoria in rimonta e dopo un supplementare per i Charlotte Hornets sul campo degli Orlando Magic. Il protagonista all’Amwat Center è Kemba Waker che solleva i suoi dal -19 del terzo quarto fino al successo che mette fine alla serie negativa in trasferta che durava da 6 settimane. Orlando continua il momento negativo (5 sconfitte di fila, perso 9 delle ultime 10) nonostante un Oladipo di grande livello. E’ proprio l’ex Indiana, rientrato in squadra dopo aver saltato le ultime due gare per infortunio al ginocchio, a produrre l’allungo dei Magic che arrivano al +15 (94-79, dopo aver toccato anche il +19) grazie anche all’apporto di Tobias Harris. Nel quarto periodo però Walker sprona i suoi, segna 13 punti e approfitta anche del netto calo di Orlando che tira con il 5-19 dal campo e ha 9 sanguinose palle perse. Arriva il sorpasso di Charlotte e a 5’ dalla fine una tabellata di Oladipo da tre punti regala ai Magic gli overtime presi per i capelli. Nel prolungamento Orlando torna avanti con una rubata di Oladipo proprio a Walker e contropiede chiuso con schiacciata in solitaria per il 115-116. Il canestro decisivo lo segna Spencer Hawes, tripla dall’angolo a 17” dalla fine e Charlotte che torna avanti. La vittoria è suggellata poi dal 2/2 di Walker per il definitivo 120-116. Oladipo è il migliore dei Magic con 29 punti, ma non basta.

Hornets (20-23): Hairston 7, Williams 11, Hawes 16, Lin 7, Walker 40, Kaminsky 5, Hansbrough 6, Lamb, Roberts 11, Daniels 17.
Magic (20-22): Harris, Gordon 10, Vucevic 15, Oladipo 29, Payton 11, Frye 5, Fournier 15, Napier 5, Hezonja, Smith 4, Nicholson.

Key stat: Parziale 30-15 nel quarto periodo per Charlotte, con Orlando che tira 5/19 FG e ha 9 palle perse.

MVP: Kemba Walker. Chiude con 40 punti, 9 assist, 7 rimbalzi e 4 recuperi. Il playmaker del Bronx viaggia a una media di 24.4 pti da Natale.

 

 

Oklahoma City Thunder @ Dallas Mavericks 109-106 (27-25, 21-31, 37-18, 24-32)

Settima vittoria di fila per i Thunder che passano all’American Airlines Center di Dallas. 24 punti di Kevin Durant per OKC che ha avuto un apporto fondamentale dalla panchina con tre giocatori che finiscono in doppia cifra e consentono così ai Thunder di vincere il terzo incontro stagionale contro i Mavs. Nei texani rientro soft di Dirk Nowitzki dopo il problema al ginocchio che lo aveva tolto alla squadra nell’ultima uscita. Il tedesco chiude a 14 pti con un 6/15 dal campo. Dopo un primo quarto in equilibrio (27-25 OKC), Dallas mette maggior forza e va all’intervallo sul 56-48. Nel terzo quarto c’à la firma di Ibaka sul parziale che porta i Thunder avanti 85-74. 10 dei 14 punti totali dello spagnolo arrivano dopo la pausa e lanciano OKC. Nell’ultimo quarto Dallas guidata da Williams e Parsons tallonano gli avversari e arriva all’ultimo possesso sotto 109-106 e con palla in mano dopo un fallo in attacco di Ibaka per blocco irregolare. Con 17” a disposizione Dallas ha la palla dell’overtime, Williams viene stoppato ma ritorna con la palla in mano, Nowitzki ci prova da tre ma sbaglia, il rimbalzo lungo è nelle mani di Parsons (migliore dei suoi con 26 punti) che dall’angolo sul suono della sirena scheggia il ferro fuori equilibrio. Finisce così e la striscia vincente dei Thunder può continuare.

Thunder (33-12): Durant 24, Ibaka 14, Collison 6, Roberson 2, Westbrook 16, Kanter 16, Waiters 13, Payne 8, Singler 10.
Mavs (25-20): Parsons 26, Nowitzki 14, Pachulia 4, Matthews 13, Williams 22, Powell, Harris 7, Barea 4, McGee 11, Felton, Mejri 5.

Key Stats: La panchina dei Thunder produce 47 punti. Con i 16 punti di Enes Kanter (anche 9 rimbalzi) ce ne sono 13 di Dion Walters, 10 di Kyle Singer e 8 di Cameron Payne.

MVP: Kevin Durant. 24 punti, 7 assist, 10/21 FG, 2/8 3pts, 3 recuperi, 2 stoppate in 38’ di impiego, rimane al terzo posto nella classifica marcatori della stagione con 26.5 punti dietro a Curry (30.1) e Harden (27.6).

 

www.sports.yahoo.com

 

Milwaukee Bucks @ Houston Rockets 98-102 (28-31, 17-26, 21-22, 32-23)

Il ritorno di Josh Smith in maglia Rockets coincide con una vittoria per questi ultimi, a discapito dei Bucks che fino alla fine non hanno mai mollato.
Subito avanti i padroni di casa, che nel secondo quarto provano l’allungo decisivo grazie a un Harden in ottimo stato di forma: +12 all’intervallo per Houston. I Bucks si riportano ad appena un possesso di distanza dopo i primi 8 minuti del secondo tempo, ma un parziale di 11-2 dei Rockets li rispedisce sul -11 di fine terzo periodo. Ancora una volta, gli ospiti a circametà dell’ultimo quarto tornano sul -6 con una bomba di Middleton, ma poco dopo il Barba risponde con la tripla del +12 che chiude sostanzialmente i giochi. Solo 2 punti con 1/10 dal campo per Smith, che però ci aggiunge 6 assist, 5 rimbalzi, 3 stoppate e 2 rubate.

Bucks (19-26): Antetokounpo 18, Parker 11, Monroe 21, Middleton 21, Carter Williams 11, Bayless 3, Henson 8, O’Bryant 2, Vaughn 3.
Rockets (23-22): Ariza 1, Brewer 4, Capela 4, Harden 30, Terry 6, Lawson 11, Jones 14, Smith 2, Thornton 10.

Key stat: Come spesso accade, i Rockets vanno dove li porta il loro tiro da 3: stanotte li ha portati a una vittoria, con 15/44 dall’arco contro il 3/14 degli avversari.

MVP: James Harden. 30 punti con 15 tiri per lui, a cui aggiunge 8 assist e 5 rimbalzi, in contumacia Howard.

 

 

Le altre gare della notte:

www.twitter.com

 

Chicago Bulls @ Boston Celtics 101-110 (23-34, 26-30, 33-26, 19-20)

Bulls (24-18): Snell 2, Gibson 9, Gasol 18, Butler 28, Rose 27, Mirotic 5, McDermott, Moore, Portis 8, Brooks 4.
Celtics (23-21): Crowder 1, Olynyk 12, Sullinger 18, Bradley 21, Thomas 22, Jerebko 5, Smart 8, Turne 10, Zeller 7.

 

Utah Jazz @ Brooklyn Nets 108-86 (22-23, 26-17, 37-17, 23-29)

Jazz (19-24): Hayward 21 (9 assist), Lyles 10, Gobert 10, Hood 16, Neto 10, Booker 13 (10 rimbalzi), Johnson 3, Burke 13, Withey 8, Ingles 3, Pleiss 2, O’Brien.
Nets (11-33): Johnson 8, Young 10, Lopez 8, Ellington 11, Sloan 2, Reed 12, Bogdanovic 14, Brown 4, Bargnani 6, Larkin 2, Robinson, Karasev 9.

 

www.sportsspeach.com

 

Los Angeles Clippers @ New York Knicks 116-88 (31-24, 24-21, 31-19, 30-24)

Clippers (28-15): Mbah a Moute 4, Pierce 13, Jordan 20, Paul 16 (13 assist), Redick 7, Johnson 14, Crawford 13, Rivers 6, Aldrich 12, Prigioni 7, Stephenson, Wilcox 4.
Knicks (22-23): Anthony 16, Porzingis 13, Lopez 6, Afflalo 5, Calderon 4, Williams 9, Galloway 10, Grant 13, O’Quinn 4, Seraphin 6, Vujacic, Amundson 2.

 

Miami Heat @ Toronto Raptors 81-101 (20-31, 24-29, 23-20, 14-21)

Heat (23-21): Winslow 9, Bosh 26, Stoudemire 8, Wade 22, Johnson 4, Richardson 6, Green, Haslem 6, Stokes.
Raptors (28-15): Johnson 8, Scola 12, Valanciunas 9 (13 rimbalzi), DeRozan 33, Lowry 15, Ross 13, Patterson 5, Joseph 2, Biyombo 2, Wright 2, Bennett.

 

www.dailyreadlist.com

 

Indiana Pacers @ Golden State Warriors 110-122 (18-32, 33-32, 24-24, 35-34)

Pacers (23-20): Geroge 12, S. Hill 8, J. Hill 8, Robinson III 4, Ellis 18, Young 16, Miles 3, Turner 31, Allen 5, Budinger 5, G. Hill, Mahinmi, Stuckey.
Warriors (40-4): Barnes 6 (11 rimbalzi), Green 22 (11 rimbalzi), Bogut 2, Thompson 18, Curry 39 (12 assist, 10 rimbalzi), Iguodala 10, Ezeli 1, Barbosa 13, Speights 3, Livingston 6, Clark 2, Rush, Thompson.

 

San Antonio Spurs @ Los Angles Lakers 108-95 (31-22, 25-21, 31-28, 21-24)

Spurs (38-6): Leonard 18, West 8, Duncan 4, Green 12, Parker 10, Diaw 4, Mills 15, Ginobili 20, Anderson 2, Simmons 6, Marjanovic 2, Butler 7, McCallum.
Lakers (9-36): Bryant 5, Randle 12 (14 rimbalzi), Hibbert 10, Williams 16, Clarkson 16, Russell 18, Brown 2, Kelly 7, Bass 5, Black 4, Huertas.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy