NBA Recap Inside: Phila vola dove non osano le aquile, Utah stronca GSW

NBA Recap Inside: Phila vola dove non osano le aquile, Utah stronca GSW

Nella notte NBA ci si giocano gli ultimi piazzamenti prima dei playoff.

di Davide Barbieri, @barbieridavidee

Philadelphia vola dove non osano le aquile: un JJ Redick in grande spolvero trascina i 76ers alla 15esima vittoria consecutiva segnando il record di franchigia. Giornata partita non nel migliore dei modi, Simmons salta la rifinitura del mattino per disturbi intestinali ma questo non lo fermera’ dal chiudere in doppia doppia (10+13) e giocarsi tutti i falli fino alla fine; la dove i punti di Simmons son venuti meno ha risolto Redick che con 6 su 9 triple realizzate e 29 punti, grande serata anche per Ilyasova a 26 e un ottimo Belinelli che aggiunge altri 20 punti, a niente son serviti i 27 di Prince per Atlanta.

• Philadelphia 76ers @ Atlanta Hawks 121-113

Ci sono partite in cui raggiunto il vantaggio cerchi di controllare la gara, oggi Utah non ha voluto saperne e ha deciso di non rallentare mai vincendo di 40 contro Golden State (peggiore sconfitta di Kerr) per dare un chiaro messaggio: vogliamo il terzo posto. Mitchell (22) conquista il titolo di miglior tiratore Rookie della storia segnando 4 delle 5 triple tentate superando il precedente record di Damian Lillard, questi van ad aggiungersi ai ben 6 giocatori in doppia cifra (Ingles unico del quintetto sotto la doppia cifra) ed al fatto che nessun giocatore dei Jazz ha chiuso senza segnare. Cio’ che decidera’ il futuro di Utah, GSW ha invece gia’ chiuso e si presentera’ col 2nd seed, sara’ la gara scontro diretto di mercoledi’ contro Portland.

• Golden State Warriors @ Utah Jazz 79-119

• Charlotte Hornets @ Indiana Pacers 119-93

• Boston Celtics @ Washington Wizards 101-113

• Phoenix Suns @ Dallas Mavericks 124-97

• Houston Rockets @ Los Angeles Lakers 105-99

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy