NBA Recap Inside: spenta la magia ad Orlando, sono ripartiti i Lakers

NBA Recap Inside: spenta la magia ad Orlando, sono ripartiti i Lakers

Le statistiche e le gare della notte: andiamo a vedere le prestazioni migliori

di Raffaele Guerini
  • 3-0

Il conto delle doppie-doppie in Miami-Toronto stanotte. 3 per gli Heat vincenti, con i 24 punti e 12 rimbalzi di Goran Dragic, 13 punti e 15 rimbalzi per Hassan Whiteside e 16 punti e 15 rimbalzi per Bam Adebayo. Non si tratta del career-high di punti per il rookie, che ne aveva già infilati 19 contro Cleveland il 28 novembre, ma è sicuramente la sua migliore prestazione finora in NBA: aggiungiamo infatti a rimbalzi e assist le 5 stoppate e il gioco è fatto. Povera invece la partita dei Raptors, dove DeMar DeRozan con i suoi 25 punti predica nel deserto: solo altri due giocatori in doppia cifra (13 per Delon Wright e 11 per Serge Ibaka), 7 è il numero massimo di rimbalzi catturati (sempre Wright) e 6 gli assist per il giocatore con più assistenze (sempre DeRozan). La vittoria è delle difese: 90-89 il finale, partita tirata fino all’ultimo ma conquistata dagli Heat, che raggiungono la quinta vittoria consecutiva (4 su 4 a Gennaio) e il quarto posto a Est. Toronto invece resta salda al secondo nonostante la sconfitta (la prima, dopo 5 vittorie consecutive), con i Cavs a una partita in più e due vittorie in meno.

  • 10-6

Sono invece i totali delle palle rubate da Portland e da Oklahoma City nello scontro della notte. Portland, ancora senza Damian Lillard (che ha giocato solo 2 volte nelle ultime 8 uscite), porta a casa la vittoria grazie gli sforzi offensivi di CJ McCollum (27 punti, 7 assist), Shabazz Napier (21 punti, 2 palle rubate) e Jusuf Nurkic (20 punti, 8 rimbalzi). Buon apporto in termini di punti anche per Aminu e Connaughton (10 a testa), gli altri due giocatori in doppia cifra per i Blazers. La partita di OKC, invece, come sempre gira attorno ai suoi Big 3, che in termini numerici producono, e anche molto: 22 punti e 12 assist per Westbrook, che sfiora la tripla-doppia con 9 rimbalzi, 19 punti per Melo e 22 per George. Le statistiche inquietanti però riguardano le percentuali: rispettivamente, hanno tirato con il 35%, con il 47% e con il 44%. Aggiungiamo i 30 minuti e 0 punti di Terrance Ferguson e il gioco è fatto: seconda sconfitta di fila, quinto posto in classifica perso proprio a favore di Portland. All’uscita dagli spogliatoi, Russell Westbrook ha utilizzato un’uscita secondaria per evitare di parlare con i giornalisti: che aria tirerà nello spogliatoio dei Thunder?

  • 14

Le sconfitte nelle ultime 15 partite per Orlando, a fronte di una sola sconfitta: poco Magic, molto terrificante. Il momento di forma non è dei migliori in Florida, sebbene qualche buona prestazione stanotte ci sia stata: 19 punti e 8 rimbalzi per Gordon, 13 punti e 10 rimbalzi per il buon Marreese Speights, 18 punti per D.J. Augustin. Sfortunatamente, è il resto della squadra che non gira: male Biyombo (6 punti, 8 rimbalzi e 3 palle perse), Elfrid Payton e Jonathon Simmons non in serata al tiro (11 punti in 43 minuti combinati). Orlando ora ha il peggior defensive rating della lega, ma non si trova all’ultimo posto ad Est grazie ad Atlanta, che sta avendo la stagione peggiore in assoluto. Buona partita per i Mavericks d’altro canto, 20 punti sia per Nowitzki che per Smith Jr., 5 giocatori in doppia cifra di punti (tutti e 5 sopra i 15) e 12 assist per un J.J. Barea particolarmente ispirato. Prima vittoria a Gennaio per Dallas, che resta comunque in zona Lottery ad Ovest.

  • 30

Il totale degli assist prodotti dai Los Angeles Lakers contro i Sacramento Kings. Ottima prestazione altruista da parte dei gialloviola, con il loro playmaker titolare a mostrare la via: 11 assist per Lonzo Ball, conditi con 11 rimbalzi, 5 punti e 5 palle rubate nella sfida contro l’altro rookie titolare, De’Aaron Fox (15 punti, 3 assist e 4 rubate); continua ad essere un problema il tiro per Ball, ma gli altri numeri sono decisamente buoni. Così come buoni sono stati i numeri di Julius Randle, stanotte decisivo per i suoi. Dopo un Dicembre in ombra (si vedano i nostri Top&Flop del mese), 22 punti e 14 rimbalzi stanotte per l’ala dei Lakers, che vuole dimostrare di poter restare a Los Angeles e contribuire alla causa anche nel futuro. Non brilla invece Kuzma, autore comunque di 9 punti, 5 rimbalzi, 3 assist e 3 rubate. Sponda Sacramento: oltre al già citato Fox, vanno notati i 15 rimbalzi di Koufos e i 19 punti di Bogdan Bogdanovic. L’ex Fenerbahçe si sta ancora abituando ai ritmi e al gioco NBA, ma la squadra non è di grande supporto: è la peggiore sia nell’offensive rating che nel defensive rating in tutta la lega, e con la gara di stanotte resta appaiata con i Lakers al penultimo posto ad Ovest.

 

I risultati:

Heat @ Raptors, 90-89

Trail Blazers @ Thunder, 117-106

Magic @ Mavericks, 99-114

Kings @ lakers, 86-99

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy