NBA Recap Inside: Vincono Rockets e Bulls, Warriors vicinissimi al record

NBA Recap Inside: Vincono Rockets e Bulls, Warriors vicinissimi al record

Brutta sconfitta per i Cavs in casa contro i Rockets, Warriors scatenati verso il record, Butler consegna la vittoria ai Bulls e..

Chicago Bulls @ Indiana Pacers 98-96 (28-27, 32-31, 24-26, 14-12)

Sfida molto equilibrata in quel di Indianapolis, che vale per l’ultima piazza dei Playoffs a Est. Si gioca punto a punto, con Bulls e Pacers che combattono colpo su colpo. Nonostante un piccolo infortunio, Derrick Rose è protagonista di un ottimo avvio per i Bulls. Un TY Lawson versione Nuggets, è autore di alcune ottime giocate uscendo dalla panchina. Il secondo quarto ha un solo nome al comando, Nikola Mirotic. 20 punti nel primo tempo per lui, con un impatto a dir poco devastante dalla panchina. Il secondo tempo non poteva che continuare come il primo, con un grandissimo equilibrio in campo. Brevi attimi di spavento in campo quando Paul George in un contrasto rimane a terra, ma fortunatamente ritornerà poco dopo. Il finale è emozionante, i Bulls si aggrappano alla vena realizzativa di Mirotic, in serata di grazia. Sul 96-96 a pochi secondi dal termine, i Bulls vanno da Jimmy Butler che realizza il jumper della vittoria per i Bulls. A nulla è valso il tentativo finale di Miles per i Pacers. Fondamentale vittoria in chiave Playoffs per i Chicago Bulls.

Bulls (37-37): Dunleavy 3, Gibson 0, Gasol 10 (11 rimbalzi), Butler 14, Rose 8, Mirotic 28, Brooks 7,  Moore 5, Portis 9, McDermott 6, Holiday 0, Felicio 8.

Pacers (39-35): George 20, Turner 6, Mahinmi 18, Ellis 8, Hill 6, Allen 9, Lawson 8, Stuckey 4, S.Hill 4, J.Hill 6, Miles 7.

Key Stat: La grande capacità dei Bulls di mantenere la freddezza nei momenti decisivi, nonostante un’ultima frazione di gioco con percentuali pessime dal campo, Mirotic e Butler su tutti.

MVP: Nikola Mirotic. Super prestazione per il naturalizzato spagnolo. Impatto devastante nel primo tempo per Mirotic, e versione “clutch” nel finale, con punti importantissimi nonostante le pessime percentuali dal campo dei Bulls. 28 punti e 7 su 13 da 3 punti, valgono l’MVP per Mirotic.

Houston Rockets @ Cleveland Cavaliers 106-100 (26-24, 14-35, 31-25, 35-16)

http://www.gannett-cdn.com

Rockets che forse non si aspettavano di dover lottare per un posto ai Playoffs e che cercano una vittoria molto importante ai fini della classifica a Cleveland, contro i Cavs privi di LeBron James. Primo tempo che inizialmente è molto equilibrato tra Rockets e Cavaliers. LeBron James che nonostante non sia della partita, è praticamente un Coach aggiunto per i Cavs. Nel secondo quarto i Cavs scappano grazie a una serie di triple, tirando con ottime percentuali dal campo, con protagonisti Mo Williams, Kyrie Irving e Kevin Love. Se il terzo quarto continua sulla falsa riga del precedente, l’ultima frazione di gioco è tutta un’altra storia. Grande rimonta dei Rockets, con un super James Harden e una grande collaborazione da parte di Patrick Beverley e Michael Beasley fondamentali per i Rockets. Rockets che ottengono il primo vantaggio a 3 minuti dal termine, e non lo lasciano più, nonostante un ottimo Kyrie Irving. Cavs che hanno anche l’opportunità di vincerla alla fine con Tristan Thompson, il quale viene fermato da una grande difesa dei Rockets.

Rockets (37-38): Ariza 15, Motiejunas 6, Howard 11 (11 rimbalzi), Beverley 10, Harden 27, Beasley 17, Capela 9, Brewer 5, Terry 3, McDaniels 3.

Cavaliers (52-22): Shumpert 11, Love 13 (11 rimbalzi), Mozgov 2, Smith 4, Irving 31, Thompson 16 (10 rimbalzi), Frye 0, Dellavedova 4, Jones 10, Williams 6, Jefferson 3.

Key Stat: Rockets che vincono la sfida in area. 55 rimbalzi con i 38 dei Cavs e 52 punti nel pitturato, il doppio per i Rockets contro i 26 dei ragazzi di Coach Lue.

MVP: James Harden. Grande merito per Beasley e Beverley, veramente buoni con un ottimo impatto nella rimonta Rockets, ma grandissimo merito va a James Harden. “The Beard” è decisivo nel parziale finale e oltre ai 27 punti, aggiunge 6 rimbalzi e 8 assist.

Washington Wizards @ Golden State Warriors 94-102 (22-27, 24-22, 26-30, 22-23)

http://www.gannett-cdn.com

Riusciranno i Washington Wizards nell’impresa di fermare questi scatenati Warriors? I padroni di casa iniziano forte, come spesso capita, e per non farci mancare nulla assistiamo anche a una grande schiacciata in contropiede di Stephen Curry (si avete letto bene) che manda in visibilio il pubblico della Oracle Arena.  Wizards che non giocano una brutta partita, ma non possono nulla contro un Stephen Curry e soprattutto un Draymond Green versione superstars. Si perché Green è determinante nel sistema Warriors e le cifre lo dimostrano: assist, punti, rimbalzi, oltre alla grandissima quantità di difesa e leadership. Golden State Warriors che vedono avvicinarsi sempre più il record dei Bulls di Michael Jordan.

Chi fermerà questi Warriors?

Wizards (36-38): Porter Jr. 11, Morris 15, Gortat 9, Beal 17, Wall 8, Nene 10, Dudley 5, Temple 3, Sessions 1, Thornton 0, Hickson 9, Ombre Jr. 6.

Warriors (67-7): Barnes 14, Green 15 (16 rimbalzi) , Bogut 2, Thompson 16, Curry 26, Barbosa 6, Varejao 3, Livingston 8, Speights 7, Clark 2, McAdoo 3.

Key Stat: Le percentuali dal tiro da 3 punti fanno la differenza, come spesso accade per i Warriors.  44% per i padroni di casa contro uno scarso 21% per i Wizards (tra cui 1 su 9 per la coppia Beal-Wall).

MVP: Draymond Green. Fantastico Draymond Green. Leader vero di questa super squadra lanciata verso la gloria. Punti, assist, rimbalzi ma soprattutto grande difesa e tantissima leadership. Quanto è cresciuto il 23 dei Warriors, vera superstar di questi Warriors.

Le altre partite:

Brooklyn Nets @ Orlando Magic 105-139 (23-32, 45-73, 73-103)

Nets (21-53): Lopez 5, Bogdanovic 6, Robinson 18 (12 rimbalzi), Larkin 10, Karasev 9, Ellington 12, Kilpatrick 11, Brown 11, Sims 8, McCullough 5, Reed 10, Sloan

Magic (31-43): Gordon 20, Dedmon 15, Oladipo 7, Payton 11 (12 assist), Fournier 15, Hezonja 10, Watson 2, Nicholson 24, Smith 14, Jennings 11, Marble 4, Napier 6.

Charlotte Hornets @ Philadelphia 76ers 100-85 (23-19, 52-36, 77-62)

Hornets (43-31): Williams 8, Zeller 18 (11 rimbalzi), Lee 15, Batum 19 (12 rimbalzi e 12 assist), Walker 16, Jefferson 7, Lamb 7, Kaminsky 6, Gutiérrez 2, Daniels 2, Hansbrough

Sixers (9-66): Landry 8, Covington 18, Thompson 8 (10 rimbalzi), Canaan 10, Smith 15, Stauskas 13, McConnell 2, Brand 7, Marshall 2, Wood 2

Oklahoma City Thunder @ Detroit Pistons 82-88 (21-25, 48-46, 57-71)

Thunder (52-23): Adams 7, Westbrook 24, Singler 6, Roberson 2, Waiters 4, Kanter 14 (14 rimbalzi), Foye 9, Huestis 5, Morrow 7, Payne 2, Collison 2

Pistons (40-35): Morris 24, Harris 17, Drummond 13 (15 rimbalzi), Jackson 13, Caldwell-Pope 8, Baynes 4, Johnson 7, Tolliver 2, Blake, Hilliard

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy