NBA Recap Inside: Wade commuove l’AA Arena, Durant si ferma a Eboli

NBA Recap Inside: Wade commuove l’AA Arena, Durant si ferma a Eboli

Il riepilogo delle 4 gare della notte NBA.

Partite Clou:

Chicago Bulls @ Miami Heat 98-95 (23-22, 30-31, 17-17, 28-25)

Dwyane Wade torna nel palazzetto dove per 13 anni ha giocato e vinto 3 anelli, la storia si ripete ma con un’altra canotta.
Una partita tirata fino all’ultimo secondo ben 14 parità, 19 vantaggi alternati chiusa dall’esperienza dell’ex: con 13.7 secondi Wade accentua un contatto con Justise Winslow e ottiene due tiri con cui porta i suoi sul +4, due liberi di Rondo aumentano le lunghezze a 6 che, nonostante la tripla di Josh Richardson sulla sirena, regalano la vittoria ai Bulls.
Grande prestazione di Jimmy Butler con 20 punti, doppia doppia per Rondo da 16+12 assist; Hassan Whiteside diventa il secondo giocatore della storia degli Heat con tre game da 20punti+20rimbalzi, seguono Waiters e Richardson con 16 punti a testa mentre Dragic uscirà nel terzo quarto per una caviglia slogata.
“Scontento” Dwyane che esce rimproverando il suo ex-coach per non avergli permesso di giocare contro il compagno di una vita Haslem (indisponibile ndr.)

Bulls(5-4): Gibson 8, Butler 20, Lopez 16, Rondo 16 (12 rimbalzi), Wade 13, Mirotic 10, Portis 2, McDermott 13.
Heat(2-5): Babbitt 3, Winslow 15, Whiteside 20 (20 rimbalzi), Dragic 6, Waiters 16, J. Johnson 5, T. Johnson 14, Richardson 16.

MVP: Romanticamente Wade si aggiudica il titolo di MVP del match, non una partita priva di bassi (5-17 al tiro e 4 triple tentate senza successo), ma ha saputo farsi trovare nel momento del bisogno. Chiuderà il match ocn 13 punti, 7 rimbalzi, 4 assist.

http://a.fssta.com/

Golden State Warriors – Denver Nuggets 125-101 (38-19, 27-32, 34-24, 26-26)

Sarebbe mancato un solo canestro ma Kerr non ha osato tentare gli dei del basket: striscia di 72 match consecutivi da 20 o più punti di Durant si è interrotta ieri sera.
Partita senza storia sin dal primo quarto che vede gli ospiti finire timidi di 2 punti dai 40, vantaggio di 19 mai più colmato grazie ad una partenza shock 17-2. Particolare reazione della folla del Pepsi Center al tentativo di Curry di un tiro da poco dopo la metà campo: fischi di indignazione nuovi all’MVP della passata stagione, commenterà con “Honestly, it was a dumb shot.” Onestamente è stato un tiro stupido.
Tra i Nuggets nota positiva per i tre rookie: Murray terminerà la gara con 14 punti, 11 per Hernangomez e primi punti, con cui finirà con 12, con una tripla per Beasley. 11 punti per Gallinari in una serata non da “hawk-eye” con 2/9 dal campo.

Warriors(7-2): Green 13, Durant 18, Pachulia 4, Curry 33, Thompson 19, West 5, Looney 2, Iguodala 2, McGee 10, Varejao 2, McCaw 8, Livingston 6, Clark 3.
Nuggets(3-5): Jokic 4, Gallinari 11, Nurkic 9, Mudiay 10, Harris 11, Hernangomez 11, Faried 8 (11 rimbalzi), Stokes 2, Beasley 12, Murray 14, Miller 9.

MVP: Stephen Curry sforna l’ennesima prestazione da giocoliere con 33 punti, 4 rimbalzi e 7 assist: dopo l’impressionante ultima gara non sembra voler smettere.

Le Altre Gare:

http://a.espncdn.com/

New Orleans Pelicans @ Milwaukee Bucks 112-106 (26-27, 35-27, 27-27, 24-25)

Pelicans(1-8): Davis 32, Jones 10, Cunningham 5, Frazier 15 (10 assist), Moore 20, Hill 8, Asik 8, Galloway 5, Hield 9.
Bucks(4-4): Parker 33, Antetokounmpo 17 (10 rimbalzi), Plumlee (IR), Dellavedova 7 (12 assist), Snell 7, Teletovic 5, Henson 4, Beasley 9, Monroe 8, Vaughn 6, Brogdon 10.

https://img.bleacherreport.net/

Los Angeles Lakers @ Sacramento Kings 101-91 (16-30, 29-25, 25-18, 31-18)

Lakers(5-4): Randle 15, Deng 2, Mozgov 10, Russell 17, Young 16, Nance Jr. 2, Ingram 4, Black 7, Clarkson 7, Williams 21.
Kings(4-6): Gay 15, Koufos 4, Cousins 28, Lawson 11, Afflalo 9, Tolliver 3, Barnes 7, Cauley-Stein 6, Collison 6, Temple 2.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy