NBA Recap Inside: Warriors continuano a volare in attesa del big match di stanotte

NBA Recap Inside: Warriors continuano a volare in attesa del big match di stanotte

Tutte le 8 gare della notte NBA nel consueto recap giornaliero…

Commenta per primo!

Cleveland Cavaliers @ Orlando Magic 109-103 (27-29, 63-54, 83-86)
Cleveland non convince, ma riesce a portare a casa la vittoria e anche a qualificazione ai playoffs. Cleveland chiude il primo tempo con un tremendo 31-9 con il quale recupera 11 punti di ritardo e finisce avanti di 9 all’intervallo. Crollo nel terzo quarto dove i Magic tornano in vantaggio grazie ad un mostruoso Oladipo, che alla fine ne metterà 45, suo career high. Decisivo è l’apporto di Frye, ex di turno, nell’ultimo quarto quando con le bombe chiude il match in favore dei Cavs.

Cavaliers (49-19): Love 14, James 18, Mozgov 7, Smith 8, Irving 26, Frye 14, Thompson 11 (15 rimbalzi), Shumpert 8, Jefferson 2, Dellavedova 1
Magic (29-39): Oladipo 45, Dedmon 6, Jennings 2, Gordon 7 (10 rimbalzi), Fournier 18, Smith 10, Ilyasova 7, Hezonja 3, Watson 5, Marble.

Key Stat: 36-25 i punti in favore della panchina dei Cavaliers, che ne hanno segnati 25 solo con la coppia Thompson-Frye.

MVP: Channing Frye. Chiude con 14 punti in 21′ uscendo dalla panca, con 4/6 da 3 e 1/2 da 2. Aggiunge anche un rimbalzo, due assist e una rubata, ma soprattutto spezza la parità nell’ultimo quarto con le bombe decisive.

espn.go.com

Sacramento Kings @ Detroit Pistons 108-115 (25-39, 54-67, 83-87)
Partita strana quella del Palace dove Detroit domina il primo tempo – season high sia i punti nel primo quarto che nel primo tempo – toccando anche il +18 grazie ai 20 punti di Marcus Morris con 6/6 da 3. Poi però Detroit si fa recuperare tutto, con i Kings che riescono anche a pareggiarla. Ci pensa infine Caldwell-Pope a mettere due bombe di fila che suggellano la vittoria dei Pistons, poiché dal 107-98 i Kings non si sono più riavvicinati.

Kings (26-42): Gay 19, Cousins 31 (10 rimbalzi), Acy 6, Anderson 10, Rondo 10 (8 rimbalzi e 13 assist), Collison 10, Butler 9, Koufos 9, Belinelli 2, Curry 2
Pistons (35-34): Morris 24, Harris 17, Caldwell-Pope 23, Drummond 14 (11 rimbalzi), Jackson 19, Baynes 9, Johnson 6, Bullock 3, Blake.

Key Stat: 49-35 i rimbalzi totali e 16-7 quelli offensivi in favore di Detroit,che infatti ha tirato ben 13 volte più dei Kings.

MVP: Caldwell-Pope ha messo in ghiaccio la partita quando più ce n’era bisogno: 23 punti, 6 rimbalzi (3 in attacco), 2 assist e 2 rubate, tirando 5/10 da 2 e 3/6 da 3 con le ultime due che hanno chiuso i conti.

zimbio.com

Minnesota Timberwolves @ Houston Rockets 111 – 116 (23-31, 52-54, 78-88)
Beverley aveva anticipato che dopo l’incontro tra i giocatori dei Rockets per provare a raddrizzare la stagione, questa partita sarebbe stata giocata al massimo da Houston. Proprio lui insieme a Beasley e Harden porta i padroni di casa in doppia cifra di vantaggio nel primo tempo, ma Minnesota guidata ancora una volta dai giovani Wiggins e Town si rifà sotto e va al riposo in svantaggio di solamente due lunghezze. I Rockets però iniziano il secondo tempo con un 12-2 e restano al comando per il resto della gara. Minnesota riesce ad arrivare al -6 con una tripla di LaVine a 1:26 dalla fine, ma il solito Harden la ricaccia indietro.

Timberwolves (22-47): Wiggins 21, Dieng 13, Town 32 (11 rimbalzi), LaVine 15, Rubio 14, Smith, Jones 2, Muhammad 12, Prince 2, Payne.
Rockets (35-34): Ariza 15, Motiejunas 17, Howard 10 (11 rimbalzi), Harden 29 (14 assist), Beverley 18 (10 assist), Beasley 17, Capela 8, Brewer, Terry 2, McDaniels.

Key Stat: entrambe le squadre tirano bene, Beasley e Muhammad aiutano le rispettive panchine in termini di punti, la differenza la fa un piccolosquilibrio nel conto dei rimbalzi, con Houston che vince 42-35.

MVP: i 29 punti con 14 assist di Harden riescono ancora a sorprendere soprattutto perché arrivano con buone percentuali dal campo (anche se con 9 perse), ma il giocatore più decisivo fuori e dentro il campo è Beverley: è l’anima della squadra e finisce in doppia doppia raggiungendo per la prima volta la doppia cifra alla voce assist.

nbafeeds.com

Portland Trail Blazers @ New Orleans Pelicans 117 – 112 (36-30, 67-53, 93-81)
New Orleans fatica nel primo tempo a contenere Lillard e si trova sotto in doppia cifra al riposo lungo. Anthony Davis si aggiunge a partita in corso alla lunga lista di infortunati dei Pelicans, ma Holiday e Anderson sono incontenibili e riescono ad ovviare all’assenza del compagno (che aveva segnato 19 punti in soli 14 minuti) tornando a -8 nel quarto quarto, quando Perkins viene espulso per un fallo duro su Lillard e il conseguente parapiglia. New Orleans però non si ferma qui e prende il comando con una tripla di Holiday a 3:16 dalla fine, dopo essere stati sotto anche di 20. Lillard e McCollum però non ci stanno e con una serie di giocate portano i Blazers a fermare la striscia di sei sconfitte consecutive fuori casa, condannando i Pelicans alla nona sconfitta nelle ultime undici partite.

Blazers (36-34): Aminu 7, Vonleh 6, Plumlee 11, McCollum 30, Lillard 33, Crabbe 1, Davis 10 (10 rimbalzi), Harkless, Henderson 19, Kaman.
Pelicans (25-43): Cunningham 3, Davis 19, Asik 2, Holiday 30, Douglas 12, Anderson 30, Frazier 13, Babbitt 3, Gee, Perkins.

Key Stat: Portland vince la battaglia a rimbalzo 45-34 e riesce a vincere nonostante un 47% da tre per i padroni di casa.

MVP: la coppia Lillard – McCollum è uno dei migliori backcourt della lega. Finiscono con un complessivo 20-42 dal campo (7/15 da 3) per 63 punti complessivi, 12 assist e 11 rimbalzi.

chatsports.com

Le altre gare:

Oklahoma City Thunder @ Philadelphia 76ers 111-97 (27-23, 53-47, 85-68)
Thunder (47-22): Collison 6, Durant 26 (13 rimbalzi), Adams 12 (11 rimbalzi), Roberson 5, Westbrook 20 (15 rimbalzi e 10 assist), Foye 9, Waiters 9, Kanter 16, Singler 2, Payne 2, McGary 4
Sixers (9-60): Noel 12, Grant 15, Thompson 16, Smith 6, Canaan 10, Stauskas 23, McConnell 8, Brand 3, Landry 4, Weems.

Boston Celtics @ Toronto Raptors 91-105 (14-30, 41-55, 74-79)
Celtics (39-30): Johnson 6, Sullinger 6, Turner 12, Bradley 8, Thomas 20, Olynyk 5, Smart 7, Hunter 8, Zeller 6, Clarke 3, Rozier 7, Young 3, Mickey
Raptors (47-21): Scola 17, Lowry 32, Biyombo 4 (11 rimbalzi), DeRozan 15, Powell 10, Joseph 4, Thompson 5, Ross 9, Patterson 7, Nogueira 2, Wright, Caboclo.

Golden State Warriors @ Dallas Mavericks 130 – 112 (42-36, 73-67, 94-85)
Warriors (62-6): Barnes 20, Green 15, Bogut 2, Thompson 39, Curry 31 (10 assist), Barbosa 5, Speights 13, Livingston 2, Rush, Varejao, Clark, McAdoo 3.
Mavericks (34-35): Matthew 6, Parsons 14, Nowitzki 24, Williams 11, Felton 13, Lee 16 (16 rimbalzi), Harris 8, Anderson, Barea 16, Pachulia 2, Powell 2, Mejri, Villanueva.

Phoenix Suns @ Los Angeles Lakers 95 – 90 (26-22, 47-32, 68-54)
Suns (19-50): Tucker 13, Len 2, Chandler 12 (17 rimbalzi), Booker 21, Knight 22, Teletovic 5, Price 4, Leuer 5, Budinger 2, Jenkins 9.
Lakers (14-55): World Peace 6, Randle 2, Hibbert 6, Clarkson 8, Russell 9, Nance 6, Williams 30, Huertas 5, Bass 10, Kelly 8, Black.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy