NBA Recap Inside: Warriors e Westbrook senza sosta, Boston batte una Miami bipolare

NBA Recap Inside: Warriors e Westbrook senza sosta, Boston batte una Miami bipolare

Il riassunto delle sette gare giocate nella notte NBA.

Commenta per primo!

Le partite clou: 

Atlanta Hawks @ Golden State Warriors 100-105 (27-29, 53-50, 81-80)

Nel primo tempo gli Warriors concedono tanto ad Atlanta, capace di segnare 16 punti dalle 11 perse dei padroni di casa. Nel terzo quarto Durant prende in mano l’attacco Warriors prima con la tripla del -3 e poi trovando Clark che sulla sirena riporta i suoi molto vicino (81-80) al 36′. Ancora KD e poi 4 punti in fila di Iguodala mandano avanti Golden State che poi non si volta più indietro. Atlanta tiene, senza crollare, ma la vittoria alla Oracle Arena viene rimandata ancora: gli Hawks non la espugnano da quasi 6 anni.

MVP: Kevin Durant. 25 punti, 14 rimbalzi, 3 assist, 2 stoppate e una rubata, tirando 8/16 dal campo e 8/8 ai liberi.

Hawks (10-8): Korver 3, Schroder 24, Millsap 14 (14 rimbalzi), Howard 14 (16 rimbalzi), Bazemore 8, Sefolosha 9, Delaney 9, Hardaway jr 10, Muscala 9, Humphries 4.

Warriors (16-2): Green 4, Durant 25 (14 rimbalzi), Pachulia 4, Curry 25, Thompson 20, West, Clark 8, Iguodala 12, McGee, McCaw 1, Livingston 6.

chatsports.com

Sacramento Kings @ Washington Wizards 95-101 OT (19-25, 53-50, 72-74, 92-92)

Avanti di otto punti a 5′ dalla fine, Washington si fa sorprendere e recuperare dai Kings che riescono ad impattarla a quota 92 e portare la gara al supplementare, con Cousins – per lui 36 punti e 20 rimbalzi, ma solo 16/34 dal campo – che ha segnato il canestro decisivo a 10″ dal termine. In overtime, tuttavia, a referto va solo Gay con una tripla e i padroni di casa riescono ad infilare la sesta vittoria stagionale.

MVP: Bradley Beal. 31 punti, 6 rimbalzi, 3 assist e una stoppata, segnando 7 triple su 13 tentativi, entrambi career high. Da 2 ha tirato 5/11, oltre ad un insolito 0/2 ai liberi.

Kings (7-11): Gay 18, Koufos 4, Cousins 36 (20 rimbalzi), Afflalo 3, Collison 6, Barnes 3, Lawson 12, Casspi 2, Cauley-Stein 8, Temple 3.

Wizards (6-10): Porter 15, Morris 8, Gortat 10, Beal 31, Wall 19 (11 assist), Oubre jr 10 (10 rimbalzi), Satoransky 8, Nicholson 2, Burke 2, Smith 4.

miamiherald.com

Boston Celtics @ Miami Heat 112-104 (21-19, 48-31, 83-73)

Una Miami bipolare prima affonda, con soli 31 punti segnati in metà gara e nessuna tripla nei primi 14 tentativi – un tifoso Heat ha segnato da metà campo durante l’intervallo, prima dei giocatori di casa, sbloccatisi nel terzo quarto con la bomba di Richardson. Proprio il terzo periodo riapre il match con 42 punti segnati da Miami: se il secondo con 12 punti era il peggior quarto stagionale, questo è il migliore. Con 3 falli in 51″ da parte di Smart, Miami torna sotto la doppia cifra di ritardo per la prima volta dal secondo quarto, ma Boston riesce a tenere e vincere la quarta gara di fila contro Miami.

MVP: decisivo l’apporto di Olynyk dalla panchina. In 20′ segna 14 punti, cattura 6 rimbalzi e smazza 4 assist oltre a stoppare 2 tiri. La sua prestazione al tiro parla di 3/4 da 2, 2/3 da 3 e 2/2 ai liberi.

Celtics (10-7): Crowder 17, Johnson 4, Zeller 10, Bradley 18, Thomas 25, Olynyk 14, Smart 12, Jerebko 7, Brown, Rozier 5.

Heat (5-12): Williams 9, Babbitt 4, Whiteside 25 (17 rimbalzi), Dragic 27 (17 assist), McGruder 11, Richardson 12, Ellington 9, J.Johnson 5, McRoberts 2.

sports.inquirer.net

Oklahoma City Thunder @ New York Knicks 112-103 (24-29, 58-55, 88-81)

I Knicks partono forte nel primo quarto, sfruttando il fattore Madison Square Garden dove non perdevano da 6 partite. Arrivano anche a +11, ma poi si svegliano Westbrook (ad un assist dalla tripla doppia già a metà gara) e Kanter che ha letteralmente dominato contro Noah. La partita rimane sempre aperta fino alla fine, ma il conto dei rimbalzi (53-40) alla fine premia i Thunder con molte seconde opportunità. Rose chiude con 30, migliore prestazione in maglia Knicks.

MVP: andrebbe di diritto a Westbrook, ma stavolta scegliamo Kanter. In 28′ uscendo dal pino segna 27 punti, prende 10 rimbalzi (6 offensivi) e stoppa 3 tiri, tirando 12/16 da 2 e 3/5 ai liberi.

Thunder (11-8): Oladipo 8, Adams 14 (10 rimbalzi), Westbrook 27 (18 rimbalzi e 14 assist), Roberson 10, Sabonis 5, Grant 1, Lauvergne 6, Kanter 27 (10 rimbalzi), Morrow 14, Christon.

Knicks (8-9): Porzingis 21, Anthony 18, Noah 2, Rose 30, Lee 13, Kuzminskas 4, Ndour, O’Quinn 3, Hernangomez 8, Jennings, Holiday 4.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy