NBA Recap Inside: Westbrook e Harden in tripla doppia, vincono gli Spurs

NBA Recap Inside: Westbrook e Harden in tripla doppia, vincono gli Spurs

Vincono i Knicks (super Carmelo) e i Warriors ad LA. Terza sconfitta stagionale per i Clippers. Continua la marcia dei Cavs, che asfaltano Dallas (+38).

Partite clou

a cura di Ario Rossi, Nicola Biso, Davide Barbieri e Leonardo Zeppieri

San Antonio Spurs @ Boston Celtics 109-103  (22-32, 46-48, 75-74)

Nulla da fare per i Celtics che di fronte al pubblico amico cadono contro San Antonio per la decima volta consecutiva. Boston parte forte e tocca anche il +14 nel primo periodo, prima che gli Spurs inizino la rimonta. La partita rimane sempre punto a punto fino alla fine, quando gli ospiti danno uno strappo che vale la vittoria. La tripla del +6 di Mills a 45″ dalla sirena chiude i conti.

MVP: Davis Bertans. Il lettone meno famoso della NBA segna il suo career high e risulta decisivo in soli 23′ partendo dalla panca. 15 punti, 2 rimbalzi, una rubata, tirando 3/3 da 2 e 3/5 da 3. Da segnalare anche la doppia doppia del “solito” Kawhi.

Spurs (13-3): Aldridge 10, Leonard 25 (10 rimbalzi), Gasol, Green 11, Parker 7, Mills 19, Bertans 15, Lee 15 (12 rimbalzi), Ginobili 3, Simmons 4.

Celtics (9-7): Crowder 18, Johnson, Horford 12 (10 rimbalzi), Bradley 19, Thomas 24, Smart 9 (10 assist), Olynyk 9, Rozier 3, Jerebko 7, Brown 2, Zeller.

 

Washington Wizards @ Orlando Magic 94-91 (26-14, 48-38, 72-68)

Dopo pochi minuti Washington era avanti 26-7 e la partita sembrava già virtualmente chiusa. Orlando, però, con una difesa audace e un Payton in più – 9 punti e 4 assist nel solo terzo quarto, dopo aver chiuso con solo un passaggio vincente i primi 24′ – riesce a tornare sotto 72-68 al 36′. Dopo le 15 perse del primo tempo, Orlando le limita alle sole 4 della seconda metà gara. Il primo vantaggio dei Magic arriva a 8′ dal termine con un canestro di Fournier che vale il 77-76. Augustin poi mette la tripla per il massimo vantaggio dei locali, prima che un 7-0 Wizards riportasse avanti i capitolini. In due occasioni Orlando è tornata a -1, ma poi Wall ha chiuso la partita negli ultimi minuti.

MVP: John Wall, 26 punti, 10 assist, 7 rimbalzi, 3 rubate, con 9/14 da 2 e 1/4 da 3. Inoltre segna gli ultimi, decisivi 8 punti dei suoi.

Wizards (5-9): Morris 11, Porter jr 19, Gortat 12, Beal 2, Wall 26 (10 assist), Oubre jr, Satoransky, Thornton 2, Nicholson 6, Smith 4.

Magic (6-10): Green 7, Ibaka 19, Vucevic 17 (17 rimbalzi), Fournier 11, Payton 15, Gordon 9, Biyombo 3, Augustin 8, Hezonja 2.

nbalead-com

Oklahoma City Thunder @ Denver Nuggets 132-129 (31-30; 62-63; 84-89; 122-122)

Grande match in quel di Denver. A fronteggiarsi non sono certamente le due difese più forti della Lega. Partita equilibrata che vede i padroni di casa sempre un passo avanti grazie alle ottime prove realizzative di Chandler 32 punti e 11 rimbalzi per lui e del rookie Murray che segna 20 punti con 3/6 dal perimetro. Tuttavia l’ultimo quarto spumeggiante del duo Oladipo (26 punti) e Westbrook ha permesso ai Thunder di riacciuffare le redini del match e di vincerlo all’overtime grazie proprio Russell.

MVP: Russell Westbrook che è alla sesta tripla doppia stagionale in meno di 20 gare. DISUMANO!

Thunder (9-8):Roberson 8, Sabonis 13, Adams 7, Oladipo 26, Westbrook 36 (18 assist. 12 rimbalzi), Grant 6, Morrow 10, Kanter 11, Lauvergne 15

Nuggets (6-10): Faried 12, Nurkic 8, Mudiay 17, Chandler 32 (11 rimbalzi), Nelson 21 (13 assist), Jokic 7, Murray 20, Arthur 5, Gee.

 

Charlotte Hornets @ New York Knicks 111-113 OT (28-30, 28-22, 18-27, 30-25, 7-9)

35 punti, tiro decisivo e Game Set Match per NY: Anthony ne esce da superstar. Con 3 secondi da giocare Melo segna il +3 consentendo pero’ agli Hornets di poter rispondere con Kemba Walker: difesa provvidenziale di Rose che aggiunge un altro ‘+’ alla prestazione già positiva di 16 punti. Buona partita anche per Porzingins che a sua volta segna 16 contirbuendo alla sesta vittoria consecutiva in casa per questi atipici Knicks: non fischi ma applausi al Madison come non succedeva da diversi anni. Per gli ospitino la certezza Batum con 18 punti ma ad un singolo rimbalzo ed assist dalla tripla doppia, Walker 17 ed un ottimo Belinelli che grazie anche alle 5 triple realizzate di 6 tentate raggiunge 19 punti. Si chiude quindi la gara con la redenzione per Melo che, dopo aver sprecato una palla importante per vincere in tempo regolamentare riesce comunque a mettere la firma.

MVP: Carmelo Anthony con un season-high da 35 punti, 14 rimbalzi e 5 assist si prende il palcoscenico e decide la vittoria.

Hornets (8-7): Williams 8, Kidd-Gilchrist 9, Zeller 15, Walker 17, Batum 18, Hawes, Kaminsky III 13, Hibbert 4, Sessions 8, Belinelli 19.

Knicks (8-7): Porzingis 16, Anthony 35 (14 rimbalzi), Noah 6, Rose 16, Lee 12, Kuzminskas 2, O’Quinn 8, Hernangomez 6, Jennings 3, Vujacic, Holiday 9.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy