NBA Recap Inside: Westbrook inarrestabile, vincono ancora Jazz e Raptors

NBA Recap Inside: Westbrook inarrestabile, vincono ancora Jazz e Raptors

Tutte le statistiche della notte NBA.

di Marco Morandi
  • • 43-39

Vittoria più che sofferta quella di Oklahoma City, che è rimasta sotto per la maggior parte della gara contro Phoenix. Ci ha pensato il solito Russell Westbrook a risolvere la situazione con 8 assist, 14 rimbalzi e 43 punti (16/25 dal campo), compresa la tripla che ha dato il vantaggio decisivo a meno di 1 minuto dal termine, quando il punteggio era sul 116 pari.
Per i Suns ci ha provato fino in fondo uno stoico Booker, autore di 39 punti con 6/10 da oltre l’arco.

Oklahoma City Thunder @ Phoenix Suns 124-116

 

  • • 18-7

Sembrava che Washington avesse messo la gara sui giusti binari, quando dopo appena 7 minuti di gioco i Raptors già annaspavano sotto per 21-7. Ma da lì in poi è stata Toronto a prendere in mano le redini del gioco con un parziale di 57-33, che ha portato gli ospiti in doppia cifra di vantaggio; Wizards comunque duri a morire e nuovo pareggio sull’87-87 a 4 minuti e spiccioli dal termine, da qui in poi è un 15-8 per Toronto guidato da Miles e DeRozan.
La discriminante maggiore sono state le palle perse: 18 per Washington contro le 7 dei Raptors; questi ultimi sono riusciti così a pareggiare il computo degli scontri diretti con i Wizards, possibili avversari nei Playoffs prossimi venturi.

Toronto Raptors @ Washington Wizards 102-95

 

  • • 3

Aria di tensione da Playoffs nella sfida tra Timberwolves e Jazz, chiusa con 3 espulsi e i padroni di casa mormoni che si sono fatti ancora più sotto all’ottava posizione a Ovest (attualmente sono decimi).
Il primo a prendere la via degli spogliatoi è stato Karl-Anthony Towns, soggetto al secondo fallo tecnico dopo aver protestato troppo appena prima della fine del secondo periodo; Jeff Teague lo ha raggiunto a poco più di 5 minuti dal termine, dopo un brutto fallo su Rubio giudicato Flagrant 2; il secondo tecnico è poi arrivato anche per Jae Crowder, quando ormai la vittoria dei suoi era in ghiaccio.
Super Gobert con un 26+16 e 7/9 dal campo (12/14 dalla lunetta), 26 anche per Mitchell e 27 per Wiggins.

Minnesota Timberwolves @ Utah Jazz 108-116

 

  • • 71-45

All’intervallo lungo il tabellone della sfida tra Clippers e Knicks segnava 60-60; il parziale del secondo tempo è stato di 71-45 per i losangelini, che hanno subito messo la freccia a inizio del terzo quarto e non si sono più guardati indietro.
63% abbondante al tiro da due per i Clippers, emblematici i 19 con 9/11 dal campo per DeAndre Jordan; bene Kanter (18+14) sulla sponda Knicks, che hanno però perso nettamente la sfida a rimbalzo per 58-38.

New York Knicks @ Los Angeles Clippers 105-128

 

  • • 7

Si ferma a 7 la striscia di sconfitte consecutive per gli Orlando Magic, capaci di avere la meglio sui Pistons dopo un tempo supplementare.
Sul 104-102 per Orlando a 15 secondi dal termine sono proprio i Magic ad avere la palla che chiude i conti, ma Vucevic non si accorge di essere quasi a tu per tu col canestro e riapre nei piedi di Shelvin Mack, che sbaglia la tripla; sul rimbalzo difensivo i Pistons lanciano Ennis III, che schiaccia comodamente il pareggio in 1vs0. Nell’OT è Fournier a risultare decisivo, il parziale degli ultimi 5 minuti è impietoso per Detroit (11-2 Magic).
Tripla doppia sfiorata per Griffin (12+10+9), dall’altra parte Gordon, Vucevic e Augustin scollinano tutti oltre quota 20.

Detroit Pistons @ Orlando Magic 106-115

 

Le altre gare della notte:

Charlotte Hornets @ Philadelphia 76ers 99-110
Golden State Warriors @ Atlanta Hawks 114-109
Dallas Mavericks @ Chicago Bulls 100-108
Denver Nuggets @ Memphis Grizzlies 108-102
Indiana Pacers @ Milwaukee Bucks 103-96

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy