NBA Recap Point: Bargnani incanta, l’accoppiata Love-Martin continua a stupire

NBA Recap Point: Bargnani incanta, l’accoppiata Love-Martin continua a stupire

Commenta per primo!
nydailynews.com

Charlotte Bobcats – New York Knicks 91-101 Vendicarsi dopo la bruciante sconfitta del Madison Square Garden, questo l’obiettivo di New York che si trova senza Chandler e con Bargnani a giocare da 5. Il match è ben giocato dagli ospiti che praticamente chiudono tutto nel 3° quarto. Gran prestazione di Bargnani che raccoglie 8 rimbalzi, segna 25 punti e fa ben 5 stoppate, meglio di lui solo, il solito, Carmelo Anthony autore di 28 punti, 8 rimbalzi e 6 assist con il 54% al tiro, solo più Felton in doppia cifra con 15 punti. Nei Bobcats gran prestazione di Kemba Walker con 25 punti e 5 assist, quasi doppia d’Henderson con 18 punti e 9 rimbalzi, ma troppo poco per fermare questi Knicks.

Indiana Pacers – Toronto Raptors 91-84 Dura un quarto la resistenza canadese, poi nei seguenti i padroni di casa prendono il totale controllo del match vincendo meritatamente. Gran prestazione di Roy Hibbert, l’ex (perchè furono i canadesi a sceglierlo al draft) ha chiuso con 20 punti (9/14 tiro) e 9 rimbalzi, come sempre suntuosa prestazione di Paul George che chiude con 23 punti, 8 rimbalzi e 6 assist. Nei Raptors gioca praticamente solo Rudy Gay autore di 30 punti, in doppia doppia Amir Johnson con 12 punti e 10 rimbalzi.

Orlando Magic – Boston Celtics 89-91 Finale adrenalinico all’Amway Center con i Boston Celtics che stavano facendo di tutto per perderla, salvati in extremis d’Afflalo che senza accorgesene ha tirato la possibile tripla del pareggio mettendo i piedi dentro l’area. Gran prestazione di Bass autore di 16 punti e 7 rimbalzi, subito dietro di lui è Bradley autore di 14 punti e 8 rimbalzi e 10 punti per Jeff Green. Nei Magic, gran prestazione d’Afflalo autore di 23 punti, doppia doppia per Vucevic con 14 punti e 13 rimbalzi, alla fine ai Magic è mancato l’apporto dalla panchina che ha chiuso con soli 27 punti contro i 35 dei Celtics.

Philadelphia 76ers – Cleveland Cavaliers 94-79 Tutto assolutamente facile per i padroni che trascinati da un Evan Turner da 22 punti, 10 rimbalzi e 6 assist schiantano i Cavs, Finalmente torna a giocare bene Young autore di 18 punti e 8 rimbalzi, Carter-Williams chiude con 11 punti, 9 rimbalzi e 6 assist. Nei Cavs solo 10 punti per Irving, che però va vicino alla doppia cifra nella voce degl’assist fermandosi a 9, doppia doppia per Thompson da 13 punti e 16 rimbalzi.

Washigton Wizards – Brooklyn Nets 112-108 OT Nenè trascina alla vittoria i Wizards, dopo un quarto quarto molto movimento dominato da Nené autore di 12 punti con soprattutto la schiacciata su tapin sulla sirena che ha portato il match all’OT, poi all’OT a decidere sono i canestri di Beal, Wall ed Ariza. MVP del match assolutamente Nené il brasiliano chiude con 20 punti e 8 rimbalzi, Wall è il solito trascinatore e chiude con 29 punti, doppia doppia per il polacco Marcin Gortant, chiude con 15 punti e 12 rimbalzi. Nei Nets 23 punti per Brook Lopez e 16 per Joe Johnson con 7 rimbalzi.

Detroit Pistons – Oklahoma City Thunder 110-119 Il duo Westbrook – Durant, basta per avere la meglio dei Pistons. Durant chiude con 37 punti, 8 rimbalzi e 7 assist, il suo compagno Westbrook chiude con 20 punti e 5 rimbalzi, chiudendo con 0 assis, quasi doppia doppia per Ibaka autore di 11 punti e 9 assist, invece è Adams dalla panchina a siglare la doppia doppia con 17 punti e 10 rimbalzi. Nei Pistons gioca 12 minuti Datome autore di 6 punti, 4 giocatori in doppia cifra di cui due in doppia, ovvero, Smith (25 punti con 8 rimbalzi), Monroe (20 punti con 15 rimbalzi), Jenning (22 punti con 11 assist) e dalla panchina Stuckey (17 punti).

Chicago Bulls – Utah Jazz 97-73 Passeggiata di piacere per i Chicago Bulls contro i malcapitati Utah Jazz, con gli ospiti che non riescono ad imporsi di 1 punti solo nel secondo quarto (21-22). Nei Bulls ben 5 giocatori in doppia cifra, con Luol Deng (19 punti e 11 rimbalzi) e Carlos Boozer (18 punti e 10 rimbalzi) uomini chiave di questa vittoria. Nei Jazz da segnalare i soli 15 punti d’Hayward che ha chiuso con il 5/15 al tiro.

Minnesota Timberwolves – Dallas Mavericks 116-108 La partita dei due Kevin, perchè tirano fuori una delle loro migliori prestazioni e portano i Wolves alla vittoria. Kevin Love è assolutamente il migliore dei suoi, mantiene la sua fame e chiude in doppia doppia, anzi quasi tripla doppia, siglando 32 punti con 15 rimbalzi e 8 assist, a dargli manforte Kevin Martin autore di 32 punti, in doppia cifra anche Pekovic (14 punti) e Brewer (17 punti). Nei Mavericks buona prova delle guardie con Ellis che chiude con 23 punti (9/24 al tiro) e Calderon con 21 punti (7/11 al tiro) con 7 assist.

New Orleans Pelicans – Los Angeles Lakers 96-85 Vittoria convincente dei Pelicans che vincono la partita all’ultimo quarto dopo 3 quarti d’assoluto equilibrio. L’MVP del match è assolutamente Anthony Davis che chiude con 32 punti e 12 rimbalzi, molto bene anche Holiday, anche lui in doppia chiude con 13 punti e 13 assist. Nei Lakers Kaman chiude con 16 punti, mentre Gasol va vicino alla doppia doppia con 9 punti e 11 rimbalzi, invece Blake chiude con 13 punti e 8 assist.

San Antonio Spurs – Golden State Warriors 76-74 Partita segnata da due gran difese e da una gran prestazione di Tony Parker. A decidere il match è il francese che chiude con 18 punti e 4 assist, dietro di lui gran prestazione di Leonard che chiude con 13 punti e 7 rimbalzi. Nei Warriors incanta Tony Douglas autore di 21 punti, in doppia doppia Lee con 13 punti e 10 rimbalzi e poi solo Curry in doppia cifra con 11 punti, poi i restanti giocatori hanno segnato un massimo di 6 punti, tolto Igoudala che ha chiuso con 9 punti.

Phoenix Suns – Denver Nuggets 114-103 Gran prestazione di Markieff Morris che chiude con 28 punti e 10 rimbalzi trascinando i Suns alla vittoria. I Suns chiudono con 5 giocatori in doppia cifra, tolto il già citato Morris, troviamo Plumlee (18 punti con 11 rimbalzi), Green (12 punti), Bledsoe (17 punti con 9 assist) e Marcus Morris (11 punti con 8 rimbalzi).Ne Nuggets inutile la prestazione da 29 punti di Ty Lawson.

Portland Trail Blazers – Sacramento Kings 104-91 22 punti e 20 punti questi sono i punteggi dei due trascinatori dei Blazers, stiamo parlando di Lillard (che alle statistiche aggiungerà anche 8 rimbalzi e 7 assist) e LaMarcus Aldrige (che aggiunge alle statistiche 7 rimbalzi). Nei Kings inutili i 35 punti con 9 rimbalzi di DeMarcus Cousins.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy