New York chiude la serie 4-2, il solito cuore dei Celtics questa volta non basta

New York chiude la serie 4-2, il solito cuore dei Celtics questa volta non basta

Commenta per primo!

Si torna a Boston per questa gara 6, ma i Celtics partono subito male, Pierce sbaglia tutto nel primo quarto, mentre dall’altra parte Prigioni non perdona e con tre canestri dalla lunga distanza permette ai Knicks di chiudere la prima frazione 24 a 10. Boston ha i soliti problemi, palle perse, difficoltà a trovare buoni tiri e troppi rimbalzi in attacco concessi.

L’inizio secondo quarto è nuovamente un dominio Knicks che toccano anche il +18, ma grazie a una tripla impossibile di Green allo scadere dei 24 secondi e una di Terry i Celtics si rifanno sotto. Boston chiude il primo tempo con 11 palle perse e il 24% dal campo, Pierce da una parte e J.R. Smith dall’altra sono fuori partita, Anthony invece vuole chiudere qui la serie e con 14 punti è il migliore dei suoi, si va a riposo sul 39 a 27.

I Knicks iniziano il terzo quarto con un 5/5 dal campo ma poi subiscono il contro parziale dei Celtics, New York quando va in difficoltà si affida agli isolamenti peggiorando le cose, quando gioca di squadra invece sembra non esserci partita. Di nuovo un parziale New York per chiudere la frazione, con la tripla di Shumpert i Knicks toccano il +20, fino a questo momento tiravano con 8 su 15 da 3; il terzo quarto si chiude con un 67 a 47 per Melo e compagni, ai Celtics serve un’impresa.

Anche nel quarto quarto Boston continua a soffrire, errori al tiro, palle perse, falli in attacco, sembra non essere giornata per i bianco-verdi, i Knicks arrivano a toccare il +26 a 10 minuti dalla fine. A questo punto una qualsiasi squadra si sarebbe lasciata andare, ma non questi Celtics, che guidati da un’incredibile difesa di Avery Bradley e dai canestri di Green e Pierce ritrovano vivacità e iniziano una pazzesca rimonta spinti da un TD Garden che torna ad essere un fattore. New York è letteralmente in “bambola” e subisce un parziale di 20 a 0 (da 75 a 49 a 75 a 69) che viene interrotto da una rubata e un facile contropiede di Shumpert, ma Boston rimane li, arriva addirittura al -4, sembra di nuovo esserci una partita. A questo punto però torna in scena Melo che era sparito dalla partita che con due liberi e una tripla ricaccia indietro i Celtics e chiude definitivamente la partita.

New York vince la prima serie dal lontano 2000, mentre il fantastico pubblico di Boston continua a urlare “Let’s go Celtics” anche a partita conclusa, una città che comunque vada è sempre vicina a questa squadra che dà sempre tutto quello che ha, una squadra che non gioca bene ma che gioca veramente duro, la rimonta finale è stato qualcosa di eroico.

Ora New York troverà Indiana sulla sua strada, mentre i Celtics sono pieni di di incertezze e dubbi, tutto dipenderà dal futuro di Pierce e Garnett, ricordiamo però che a questa squadra mancavano giocatori importanti, uno su tutti Rajon Rondo.

New York Knicks @ Boston Celtics 88 – 80
Knicks: Anthony 21, Shumpert 17, Prigioni 14, Smith 13.
Celtics: Green 21, Garnett 15, Pierce 14, Terry 14.

MVP basketinside.com: ancora una volta difficile trovare un MVP, ma scegliamo Anthony perchè alla fine i canestri pesanti li ha segnati lui, nota di merito anche per Shumpert autore di una grande prestazione.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy