Primo turno, G1: Cleveland non pervenuta, Indiana ribalta subito il fattore campo

Primo turno, G1: Cleveland non pervenuta, Indiana ribalta subito il fattore campo

Il recap della prima sfida tra i Cleveland Cavaliers e gli Indiana Pacers.

di Matteo Andreani, @matty_vanpersie

Indiana Pacers @ Cleveland Cavaliers  98-80 (33-14, 22-24, 18-27, 25-15)

Il primo quarto, contro ogni aspettativa, è un monologo degli ospiti in maglia gialla. Gli Indiana Pacers giocano una super pallacanestro, punendo le frequenti amnesie della difesa dei Cavs, troppo distratta per una serie di Playoffs. In particolare continua il super stato di grazia di un Victor Oladipo versione All Star. L’ex OKC è un leader per i Pacers in grado di creare molto dal palleggio, segnare ed innescare i compagni di squadra.

Il secondo quarto vede una leggera ripresa dei Cavs, ma Indiana sembra sempre avere il controllo del gioco. Con l’ingresso in campo di Lance Stephenson, cominciano le scintille. Born Ready provoca costantemente LeBron James, il quale non cade mai alle provocazioni della guardia dei Pacers. I Cavs tirano tanto, troppo da 3 punti, con percentuali a dir poco rivedibili. Escludendo LeBron James, i Cavs hanno poco dagli altri. Kevin Love è disastroso, completamente assente dalla partita e un fattore negativo all’interno di questa gara 1.

Alla ripresa dopo l’intervallo lungo, i Cavs hanno una reazione e provano a rientrare in partita. LeBron è il solito leader di una squadra che sembra persa senza il suo Re. Sospinti dal pubblico della Quicken Loans Arena, i padroni di casa piazzano un parziale che lì riavvicinano sotto la doppia cifra di svantaggio. Finalmente LeBron riceve il supporto dai suoi compagni, in particolare da JR Smith che segna alcune bombe di vitale importanza.

Sebbene ci fossero tutte le premesse per un ultimo quarto equilibrato, questo non avviene. I Pacers, sfruttando i mille problemi di questi inguardabili Cleveland Cavaliers, sono autori di un parziale che li ripartano avanti di quasi 20 lunghezze in un battito di ciglia. Sempre Oladipo è scatenato, giocando alla pari con un mostro sacro come LeBron James. Gli ultimi minuti vedono una Cleveland impotente, assistere al trionfo dei Pacers. A nulla vale la tripla doppia di LeBron James, unico vero faro di questi Cavs, costretto a giocare ben 44 minuti e poco aiutato dai compagni di squadra.

I Pacers ribaltano subito il fattore campo, aumentando la pressione ai Cavs di Coach Lue, già in grande difficoltà. LeBron James non perdeva la prima partita dei Playoffs dal 2012 (contro i New York Knicks).

 

MVP BasketInside – Victor Oladipo. Una trasformazione impressionante per il numero 4 dei Pacers. Il buon giocatore visto a Orlando e OKC è ora una Superstar vera e propria. 32 punti, 6 rimbalzi, 4 assist e 4 recuperi in una partita quasi perfetta. Oladipo segna, mette in ritmo i compagni ed è un vero leader. Siamo di fronte alla prima sorpresa dei Playoffs?

 

Indiana Pacers: Young 7, Bogdanovic 15, Turner 16, Collison 6, Oladipo 32, Booker 3, Sabonis 4, Joseph 3, Stephenson 12.

Cleveland Cavaliers: James 24, J.Green 0, Love 9, Hill 7, Hood 9, Nance Jr. 10, Osman 0, Thompson 0, Clarkson 6, Calderón 0, Korver 0, Smith 15.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy