Primo turno, G1: Warriors senza affanni, Spurs non pervenuti

Primo turno, G1: Warriors senza affanni, Spurs non pervenuti

San Antonio Spurs @ Golden State Warriors 92-113.

di Marco Morandi

San Antonio Spurs @ Golden State Warriors 92-113 (17-28, 24-29, 22-29, 29-27)

1-0 Golden State

Spurs senza Leonard, Warriors orfani Curry; i campioni in carica però hanno Kevin Durant, che parte forte e segna o fa segnare i primi 5 canestri di Golden State. A metà primo periodo i padroni di casa hanno già 8 punti di vantaggio, che diventano 11 al primo intervallo solo grazie a un super Ginobili in uscita dalla panca. Nel secondo periodo il divario di allarga fino al +16 Warriors di metà gara.
Rientra bene San Antonio dagli spogliatoi e ritorna a -9, ma Murray fa secondo, terzo e quarto fallo nel giro di un paio di minuti e Parker è costretto agli straordinari; il risultato è che i Warriors si portano prima in fretta sul +19 grazie anche a un ispirato McGee, poi a +23 con 12 minuti da giocare.
L’ultimo quarto è una passeggiata per Golden State e un martirio per San Antonio, che si trascinano fino al 92-113.

MVP Basketinside: Klay Thompson. Non ce ne vogliano Durant (24+8+7) e McGee (15 in 16 minuti), ma lo Splash Brother ne ha messi 27 con 2 soli errori al tiro e 5/6 da tre, davvero immarcabile.

San Antonio Spurs: Aldridge 14, Anderson, Mills 5, Murray 8, Green 6, Gay 15, Bertans 4, Gasol 6, Parker 2, Forbes 14, Ginobili 9, White 7, Lauvergne 2.

Golden State Warriors: Green 12, Iguodala 3, Durant 24, McGee 15, Thompson 27, West 4, Looney 6, Cook 5, Livingston 11, Young 3, Jones, Bell 3.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy