Risorgono i Knicks,perdono Boston Chicago e San Antonio

Risorgono i Knicks,perdono Boston Chicago e San Antonio

I Magic(47-27) ,privi di Nelson, Quentin,Richardson e Redick cedono solo ai tempi supplementari.

I Knikcs conducono tutta la gare e hanno la concreta possibilità di chiuderla nei tempi regolamentari.

Proprio a 1’20 dalla fine,Stoudemire sigla un vantaggio di 6(98-92) che fa credere ai knicks di aver chiuso il match.

I magic,invece,arrivano a meno 3 quando manca una manciata di secondi da giocare, Richardson infila la bomba del pareggio e si va tutti ai supplementari.

 

Supplementari:

Nei supplementari New York ha vita più facile dopo che Howard fa il sesto fallo e Richardson sbaglia una tripla fondamentale.

 

Tabellini:

 

New York: Anthony 39 (10/20, 2/6, 13/17 tl), Stoudemire 20, Billups 17, Douglas 16. Rimbalzi: Anthony 10. Assist: Billups 6.

Orlando: Howard 29 (9/17, 11/15 tl), J. Richardson 24, Turkoglu 18, Bass 14, Anderson 10. Rimbalzi: Howard 18. Assist: Arenas 5. 

 

 

 

San Antonio Spurs-Portland Trail Blazers 92-100 

 

Gli Spurs,(57-17)privi di Parker(infortunio alla rotula),Ginobili e Tim Duncan  perdono la terza gara consecutiva contro i Blazers(43-31).

Gli Spurs non possono far altro che limitare i danni e nonostante alcuni pesanti parziali,alla fine la sconfitta non è pesantissima.

 

Tabellini:

 

San Antonio: Hill 27 (11/18, 0/2, 5/9 tl), Splitter 14, Quinn e Neal 8. Rimbalzi: Splitter 9. Assist: Hill 6.

Portland: Miller 26 (9/14, 0/1, 8/10 tl), Matthews 19, Wallace 14, Roy 11, Batum 10. Rimbalzi: Batum 13. Assist: Roy 4.

 

 

 

Indiana Pacers-Boston Celtics 107-100

 

L’Aria dei Play-off colpisce anche I Celtics che incappano nella settima sconfitta nelle ultime 12 partite,non approfittando cosi della sconfitta di Chicago per avvicinarsi alla vetta della conference.

Boston comunque parte bene,passando in vantaggio addirittura di 10 punti dopo solo 6 min di gioco.

Garnett e Krstic fanno rispettivamente 4 e 5 falli,cosi nessuno lungo può più ad ostacolare Hibbert(26 punti) sotto canestro.

Indiana prende il largo e Boston non riesce più a recuperare

 

Tabellini:

 

Indiana: Hibbert 26 (12/17, 2/2 tl), Granger 18, Collison 17, Price 15. Rimbalzi: Foster 7. Assist: Granger 4.?Boston: Pierce 23 (5/9, 3/4, 4/4 tl), Rondo 22, Davis 20, Allen 11. Rimbalzi: Pierce e Garnett 6. Assist: Rondo 8.

 

 

 

Utah Jazz-Washington Wizards 95-100 (OT)

 

A sorpresa gli Washington Wizards (18-55) vincono dopo un tempo supplementare sul campo degli Utah Jazz (36-39), migliorando il record fuori casa, ora a 2-35 (scongiurata la possibilità di pareggiare il record negativo di 1-41 dei Sacramento Kings). Decisiva un’altra doppia-doppia di JaVale McGee (11 punti e 17 rimbalzi), oltre alla grande prova della coppia Crawford-Wall.

CJ Miles e John Wall segnano 8 punti a testa nei primi 9’ di gioco (16-11). Sulla sirena del primo quarto, Earl Watson trova un canestro da tre che proietta i Jazz sul 21-16. Washington va in vantaggio con una tripla di Jeffers nei minuti iniziali della seconda frazione di gioco. Crawford con un canestro e fallo trova addirittura il +10, ma gli assist di Watson e i canestri di Jefferson permettono alla squadra di coach Corbin di tornare in gara. Washington, con il 19o punto di Crawford, ha però ancora 9 punti di vantaggio a 7’ dalla fine. Favors diminuisce lo svantaggio, poi Jeremy Evans dalla lunetta porta addirittura in vantaggio Utah. Price però fa solo 1/2 dalla lunetta e Crawford pareggia allo scadere. Nel supplementare lo stesso Crawford segna subito 4 punti e la tripla di Maurice Evans permette agli Wizards di scappare. Utah, nonostante due canestri dall’arco, non riesce mai a rifarsi sotto e Earl Watson sbaglia addirittura due dei tre tiri liberi a sua disposizione con 1 secondo sul cronometro.

 

Tabellini:

 

JAZZ: Miles 17 (5/18, 3/12 da 3, 4/7 tl), Jefferson 15, Watson 13; rimbalzi: Jefferson 16; assist: Watson 9

WIZARDS: Wall 28 (10/20, 0/2 da 3, 8/10 tl), Crawford 25, M. Evans 12; rimbalzi: McGee 17; assist: Wall 7

 

 

Chicago Bulls-Philadelphia 76ers 85-97

 

Sconfitta anche per I Bulls che cadono in casa contro degli ottimi 76ers.

Phildelphia tiene la testa della partita per tutti I 48 minuti,non concedendo niente in difesa.

Rose(31 punti e 5 assist),come sempre,è inarrestabile in attacco,ma Philadelphia trova risorse in tutti I suoi componenti,in specia modo Young e Iguodala,e con una buona percentuale al tiro,arriva ad un vantaggio di addirittura 23 punti a pochi minuti dall intervallo.

A 10 dalla fine,Chicago si porta a meno 4,ma I 76ers non mollano e Hawes con 6 punti consecutive,spegne del tutto le speranze dei Bulls.

 

Chicago: Rose 31 (12/21, 0/3, 7/9 tl), Boozer 15, Deng e Noah 10. Rimbalzi: Noah 13. Assist: Rose 5.?Philadelphia: Young 21 (10/16, 1/2 tl), Iguodala 19, Hawes 14, Brand 13, Holiday 12, Williams 10. Rimbalzi: Brand 9. Assist: Iguodala e Williams 7.

 

 

 

Charlotte Bobcats-Milwaukee Bucks 87-86

 

Charlotte(31-42)vince di misura lo scontro Play-off ,contro Milwaukee(29-44),per la corsa all ultimo posto disponibile ad est.

A dispetto del risultato finale,sono i Bucks a condurre la gara 82-75 fino a 6 minuti dalla fine.

Si accendono quindi gli Hornets e si spengono I Bucks,che sbagliano gli ultimi 11 tiri della gara,regalando cosi il successoa Charlotte

Henderson segna 7 punti  tra cui il punto del sorpasso a 22” dalla fine,mentre Delfino,il grande assente dal puntodi vista realizzativo,sbaglia il tap-in finale,spegnendo cosi tutti I sogni play-off di Milwaukee.

 

Tabellini:

 

Charlotte: Jackson 18 (6/8, 2/6), Henderson 16, Diaw, Augustin e Carroll 10. Rimbalzi: Thomas 6. Assist: Diaw e Augustin 8.

Milwaukee: Jennings 26 (8/19, 2/8, 4/4 tl), Bogut 26 (13/19), Mbah a Moute 11. Rimbalzi: Bogut 9. Assist: Salmons 6. 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy