Semifinali, G5: Boston vince al fotofinish e chiude la serie

Semifinali, G5: Boston vince al fotofinish e chiude la serie

Philadelphia va vicina al colpaccio ma alla fine sarà Boston-Cleveland.

di Ario Rossi

Philadelphia 76ers @ Boston Celtics 112-114 (24-25, 52-61, 82-83)

  • 21

lead changes durante la gara, più di ogni altra partita in questi NBA Playoffs. L’ultima, e decisiva, risale a Tatum che segna il +2 a 23″ dalla fine, al termine di un parziale di 8-0 (che con i liberi successivi di Rozier toccherà anche la doppia cifra) negli ultimi 97 secondi.

  • 10

I punti consecutivi di Boston negli ultimi 90″, quando prima Tatum e poi Rozier hanno dato il +4 Celtics dopo che Philly si era ritrovata a +6 sul 109-103. Decisivo l’errore di Embiid sul tap-in in seguito al canestro di Tatum: da lì è nato il contropiede di Rozier che ha portato ai suoi due liberi che di fatto hanno chiuso l’incontro. In questa stagione Embiid è 0/8 nell’ultimo minuto nei tiri che potrebbero pareggiare o dare il vantaggio alla sua squadra.

  • 3

Le rubate di Marcus Smart in tutta la partita, ma quella decisiva è l’ultima. Sul +1 dopo la tripla di Redick, Philadelphia fa fallo su di lui che però sbaglia il primo con 2″ sul cronometro: vuole sbagliare anche il secondo ma l’anello gli accoglie il tiro. Sulla rimessa di Philly intercetta il passaggio diretto in angolo, mandando Boston in finale di conference. Per lui 14 punti, 6 rimbalzi ed altrettanti assist.

  • 7

Sono le triple di Aron Baynes in questa serie, più di quante ne ha messe in tutta la sua carriera fatta di 409 partite. Oggi per lui 13+9 in 24′

  • 25

I punti segnati da Tatum, unico rookie insieme a Mitchell a segnare ventelli in 7 partite di fila in questi Playoffs. Prima di loro, l’ultima matricola a riuscire in una striscia così lunga fu Julius Erving nel 1972.

  • 2

È il secondo anno di fila che Boston, Cleveland e Golden State arrivano in finale di conference. Le prime due si sfidano di nuovo, con Boston che probabilmente ha molte più chances dello scorso anno. Non succedeva dagli anni d’oro dei Celtics anni ’80 che Boston non arrivasse in finale a Est per due anni consecutivi (in quel periodo furono addirittura 5 le presenze di fila).

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy