Si va a Boston ma il risultato non cambia, 3-0 Knicks

Si va a Boston ma il risultato non cambia, 3-0 Knicks

Commenta per primo!

 

La serie arriva a Boston per gara 3, i Celtics hanno bisogno di una scossa, sono sotto 2 a 0  nella serie, i Knicks si affidano ancora una volta alla loro superstar Carmelo Anthony.

 

Per Boston c’è la novità Terry in quintetto e il primo quarto vede subito New York avanti, ma gli attacchi di entrambe le squadra non decollano. Nel secondo quarto i Knicks iniziano a girare bene la palla, mentre i Celtics continuano ad aver problemi per le tante palle perse e per la poca precisione al tiro.

 

Con un bel parziale Melo e compagni chiudono il primo tempo sopra 47 – 31, qualche fischio al TD Garden,  Boston sente tantissimo la mancanza di un playmaker come Rondo, Bradley malissimo oggi in regia. Mai negli ultimi anni c’era stata una versione cosi arrendevole dei Celtics; i Knicks invece per come esprimono a tratti, sembrano essere l’unica squadra ad est a poter infastidire Miami.

 

Il secondo tempo si apre con un miniparziale bianco-verde di 7 a 0, ma prima Anthony da 3 coadiuvato da un gran JR Smith e da un sontuoso rookie di 35 anni, Pablo Prigioni, tengono di nuovo a distanza i Celtics, che registrano ancora troppe perse e un Paul Pierce totalmente fuori serata.

 

L’ultimo quarto si apre con un più 16 New York difficile da recuperare, a 7 minuti dalla fine JR Smith si becca un flagrant 2 dopo aver rifilato una gomitata a Terry e viene espulso. Il pubblico a questo punto sembra di nuovo crederci, Green prova a dare una scossa, ma poi risale in cattedra Melo con l’aiuto questa volta di Felton e chiude definitivamente una partita mai in discussione

 

Boston gioca la peggiore delle tre partite proprio in casa, i Celtics sono sembrati spenti, con poche energie e idee in attacco,  si salva Green autore di 21 punti e Garnett autore di 12 punti e 17 rimbalzi, malissimo Terry, Pierce, Bradley e una panchina inesistente.

 

New York invece gira ottimamente la palla e ottiene l’apporto un po’ da tutti, da notare i 15 di Smith e i 15 punti e 10 assists di Felton mentre miglior realizzatore della partita è nuovamente Carmelo Anthony con 26 punti.

 

Ora Boston deve stare attenta a non subire lo sweep da New York, ormai la serie sembra segnata, questi Knicks sono troppo forti per questi stanchi e irriconoscibili Celtics.

 

New York Knicks @ Boston Celtics  90 – 76

 

Knicks: Anthony 26, Felton 15, Smith 15;

 

Celtics: Green 21, Pierce 17, Terry 14;

 

Mvp basketinside.com: Raymond Felton (15 Pts, 2 Reb, 10 Ast, 2 Stl, 1 Blk)

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy