Straordinario McCollum, Portland in finale!

Straordinario McCollum, Portland in finale!

I Portland Trail Blazers vincono una gara 7 bellissima, guadagnandosi l’accesso alle finali di Conference dalle quali mancavano dal 2000.

di Leonardo Zeppieri, @TOPlayer3

Il primo quarto si apre con Denver che in difesa raddoppia quasi sistematicamente su Lillard e McCollum, costringendoli agli straordinari anche solo per cercare un tiro. Dall’altra parte i padroni di casa sfruttano i loro missmatch e provano anche ad andare un po’ in transizione. Dopo 4′ Stotts è costretto al time out (14-7 per i Nuggets). I Blazers trovano attacco quasi soltanto da McCollum (8 punti), mentre Lillard resta totalmente a secco (0/5), e non basta l’ingresso di Hood a risollevarli: 29-17 è il finale con cui si chiude la prima frazione.

Il paradigma della partita non cambia particolarmente nel secondo quarto; anzi, Denver allunga il proprio vantaggio fino al 39-22, su cui Portland chiama di nuovo la sospensione. Al rientro in campo i Blazers alzano notevolmente il livello della loro difesa e cominciano ad attaccare Jokic sui pick and roll: il risultato sono i primi punti di Lillard e un parziale di 9-0 che li rimette in partita (anche grazie a parecchi viaggi in lunetta). La reazione di Denver però è decisa, in particolare da parte dello stesso Jokic, che ristabilisce 13 punti di distacco tra le squadre. Stotts allunga le rotazioni buttando nella mischia anche Myers Leonard (anche visti i problemi di falli di Collins) e gli ospiti riescono a chiudere sotto la doppia cifra di svantaggio (48-39). All’intervallo 15 punti per McCollum e 7 per Lillard (1/9 dal campo) da una parte, 13 per Jokic, 9 per Murray (2/8 al tiro) dall’altra.

Al rientro dagli spogliatoi C.J. continua il suo clinic offensivo: 6 punti nei primi 4′ del quarto. Le percentuali dall’arco però continuano a non premiare gli ospiti (1/17 da 3 fino a questo punto), che comunque costringono Malone al time out sul 56-49. Portland comincia a leggere meglio la difesa dei Nuggets e trova più fiducia in attacco, andando anche bene a rimbalzo d’attacco.  L’intensità si alza notevolmente e a farne le spese sono prima Hood (sospetta iperestensione del ginocchio) e Craig (sospetta rottura del dito, ma rientrerà). Dopo un paio di parziali e controparziali, dopo 36 minuti le squadre sono divise da un solo punto: 72-71 per i padroni di casa.

Il quarto periodo vede come protagonista iniziale Zach Collins, che inaugura il periodo con la seconda tripla della partita di Denver. Gli ospiti sembrano averne di più e riescono a portarsi sul +5 (81-76), con ovvio timeout di Denver. Dopo la sospensione i Nuggets giocano due possessi consecutivi per Jokic, che attacca Collins (con 5 falli): il risultato sono 5 punti. Entrambe le squadre entrano presto nel bonus e danno tutto quello che possono, ma Denver non segna veramente mai (passeranno 5’30” senza un canestro dal campo), mentre Portland trova un eroe insperato in Evan Turner; l’ex Philadelphia, dopo aver segnato un totale di 4 punti nelle prime 6 partite della serie, ne segna 14 qui (10 nel solo quarto periodo), a cui aggiunge 7 rimbalzi. A quattro minuti dalla fine i Blazers si trovano avanti 89-83 e sembrano averne decisamente di più. I padroni di casa trovano qualche punto in lunetta, un canestro in contropiede di Harris e un altro dal pick and roll di Jokic, al quale risponde ancora McCollum: 96-93 Portland, a 1:25 dalla fine della partita. Un errore al tiro per parte e a trovare la via del canestro è Murray, con un floater nel traffico. Dal time out Stotts esce con uno schema molto chiaro: palla a C.J. e gli altri il più lontano possibile: la guardia in maglia Blazers gioca l’uno contro uno con Craig e segna un altro canestro dei suoi: 98-95 quando mancano appena 12 secondi. La scelta di Portland è quella di commettere fallo. All’1/2 di Jokic segue il 2/2 ancora di Turner, che scrive la parola fine su una bellissima gara 7.

Portland Trail Blazers @ Denver Nuggets 100-96 (17-29, 22-19, 32-24, 29-24)

Blazers: Harkless 6, Aminu 3, Kanter 12 (13 rimbalzi), McCollum 37 (9 rimbalzi), Lillard 13 (10 rimbalzi, 8 assist, 3/17 dal campo), Hood 6, Collins 7 (4 stoppate), Curry, Turner 14 (7 rimbalzi), Leonard 2.

Nuggets: Craig 8 (8 rimbalzi), Millsap 10 (7 rimbalzi, 3/13 dal campo), Jokic 29 (13 rimbalzi, 4 stoppate), Harris 15, Murray 17 (4/18 dal campo), Barton 8, Plumlee 4, Beasley, Morris 5.

MVP: C.J. McCollum. Nel primo tempo tiene in piedi l’attacco dei Blazers praticamente da solo, nel secondo chiude i conti. Per lui 37 punti, 9 rimbalzi, 17/29 al tiro.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy