Sulla strada dei Magic ci sono gli Atlanta Hawks

Sulla strada dei Magic ci sono gli Atlanta Hawks

Commenta per primo!

Orlando Magic: la squadra della Florida a metà stagione, mentre si trovava al secondo posto nella propria Conference dietro ai Boston Celtics, ha deciso di cambiare volto, non ritenendo Vince Carter l’uomo adatto per portare finalmente ad Orlando il titolo tanto atteso. Sono partiti Carter, Pietrus e Gortat, mentre in Florida sono giunti Arenas, Turkoglu e Jason Richardson. Sebbene Turkoglu fosse stato probabilmente il maggiore artefice del raggiungimento delle finali NBA nel 2009, andando via da Orlando non si è più confermato agli stessi livelli ed il suo ritorno di fatto è stato una scommessa. Carter non ha mai dimostrato di poter portare le sue squadre a traguardi maggiori e al suo posto i Magic hanno scelto Jason Richardson, certo più funzionale al gioco di Van Gundy rispetto a Vinsanity. Un’altra scomessa è Gilbert Arenas, che vuole tornare ad alti livelli dopo i problemi legati alle vicissitudini della scorsa stagione, quando aveva portato una pistola in spogliatoio. Tuttavia la partenza di Gortat ha tolto solidità ai Magic, che infatti, dal giorno dello scambio, hanno avuto diversi problemi e hanno potuto solamente guardare i sorpassi dei Bulls e degli Heat in classifica. Adesso la squadra, dentro la quale Dwight Howard ha acquisito sempre maggiore importanza, diventando di fatto uno dei pochi fattori, vuole dimostrare di poter ritornare grande in questa post-season. Il successo dei Magic in questi Playoff dipende naturalmente da Howard, ma anche l’impatto di Arenas e Turkoglu potranno giocare un ruolo fondamentale.

 

Atlanta Hawks: gli Hawks di fatto, nonostante le ottime regular season disputate, non hanno mai fatto strada nei Playoff e quest’anno si presentano alla post-season dopo aver giocato una delle peggiori regular season degli ultimi anni. La squadra di coach Larry Drew in estate aveva rinnovato a cifre stellari la guardia Joe Johnson, che ha però deluso le aspettative, giocando la sua peggiore stagione per punti di media da quando è arrivato nella città della Coca-Cola. Vi è stato anche un cambio in cabina di regia dopo che Mike Bibby ha abbandonato la franchigia per tentare di vincere il titolo a Miami. Il nuovo playmaker, Kirk Hinrich, sta ancora faticando ad adattarsi. Stagione non facile anche per Jamal Crawford, che nella stagione passata aveva vinto il titolo di sesto uomo dell’anno. La squadra gira inevitabilmente intorno a Josh Smith, con giocatori come Horford, Johnson e Crawford capaci comunque di portare un contributo consistente alla causa.

Regular Season: Orlando Magic 1-3 Atlanta Hawks

Pronostico Basketinside: Orlando Magic 4-2 Atlanta Hawks

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy