Summer Recap Inside: Young corrente alternata, applausi per Knox

Summer Recap Inside: Young corrente alternata, applausi per Knox

Nella notte, buona prova di Trae Young che deve trovare più continuità, grande prestazione per Knox e assenti forzati Bagley e Jackson

di Raffaele Guerini

9 + 5

Gli assist e le palle rubate per Wade Baldwin IV, che stanotte contro i San Antonio Spurs ha giocato la sua miglior partita in Summer League fino ad ora. Da aggiungere infatti ci sono 16 punti, un ottimo score per il giocatore che si è fatto sentire sia in attacco che in difesa. Bene anche Gary Trent Jr., il rookie di Portland, che sigla 20 punti con 4/8 dalla lunga distanza. In doppia cifra per i Blazers anche John Jenkins (13), Caleb Swanigan (12 punti, 9 rimbalzi, 5 assist) e Jake Lyman (15 punti, 8 rimbalzi). Non gira così bene l’attacco per gli Spurs, che mandano sì cinque giocatori in doppia cifra ma nessuno sopra i 12 punti: 12 esatti per Jaron Blossomgame e Lonnie Walker IV, 11 per Olivier Hanlan e Trey McKinney-Jones, 10 per Jeff Ledbetter. Sfiora la doppia-doppia Amida Brimah con 9 punti e 9 rimbalzi, ma nulla di più per gli Speroni.

24 + 9

Punti e rimbalzi per Bam Adebayo, che stanotte ha fatto il bello e il cattivo tempo contro gli Utah Jazz: ha riempito la sua stat line con 2 assist, 2 palle rubate, 2 stoppate e una sola palla persa. Bene anche Ike Nwamu per Miami: il ragazzo ora in Grecia ha contribuito alla vittoria con i suoi 18 punti e 7 rimbalzi; 14 punti e 7 rimbalzi anche per Yante Maten, non draftato a Giugno, e 12 per Duncan Robinson, anche lui non draftato ma fresco di firma con l’affiliata in G-League degli Heat. Sponda Jazz, continuano le buone prove per Grayson Allen, che ha chiuso la notte con 17 punti, 7 rimbalzi e 3 assist; insieme a lui, 17 punti e 7 rimbalzi per Diamond Stone. 12 per Georges Niang e 11 per Trey Lewis, che aggiunge 5 rimbalzi e 6 assist: non sufficienti comunque a portare la vittoria a Utah.

7

I tiri da 3 segnati questa notte da Trae Young, che dimostra come le qualità ci siano a fronte di una continuità che ancora non è riuscito a raggiungere in questa Summer League. 24 punti, 5 assist, 2 palle rubate e 4 palle perse: una buona partita per Young (da sistemare il rapporto assist/perse, ma c’è tempo), che trova il supporto di Jaylen Morris (17 punti), Omari Spellman (doppia-doppia da 10 punti e 10 rimbalzi), Antonius Cleveland (12 punti) e soprattutto Jaylen Adams (23 punti per l’ex- St. Bonaventure, non draftato il mese scorso). Con questi numeri, Atlanta esce dalla partita vittoriosa, sebbene i Bulls abbiano dato filo da torcere: dopo un primo tempo in costante vantaggio, però, negli ultimi 2 quarti Chicago ha mollato la presa lasciando spazio agli Hawks. Ciononostante, applausi per il rookie Wendell Carter Jr., autore di 23 punti, 6 rimbalzi, 2 assist e 2 stoppate, coadiuvato egregiamente da Antonio Blakeney che sigla 23 punti, 5 rimbalzi, 5 assist e 1 palla rubata. 14 punti per Kaiser Gates, 3 palle rubate per Arcidiacono ma vittoria per gli Atlanta Hawks.

2

Le doppie-doppie firmate da giocatori di Sacramento stanotte: 11 punti e 12 rimbalzi per Harry Giles, 10 punti e 13 assist per Frank Mason. Rimandato lo scontro Marvin Bagley III – Jaren Jackson Jr. in quanto entrambi tenuti fuori dai giochi precauzionalmente. Decisivi per Sacramento anche i 20 punti di Justin Jackson, insieme agli 11 di Anthony Brown e, dalla panchina, i 13 di Zach Auguste e i 15 di Matt Jones. 5 i giocatori in doppia cifra per Memphis: Ivan Rabb (17 punti, 8 rimbalzi), Wayne Selden (17 punti), Deyonta Davis (10 punti), Kobi Simmons (11 punti) e Brandon Goodwin (14 punti, 4 assist, 3 palle rubate). L’assenza di Jackson tuttavia è pesante, Memphis non regge l’urto ed esce dal campo sconfitta.

29

I punti di Kevin Knox, che continua a sorprendere i più in questa Summer League. Fino a ieri, si citava la sua esplosività atletica ma alcuni sollevavano dubbi sull’efficacia al tiro: stanotte, 5 tiri dalla lunga distanza spengono le critiche. Una buona partita per i Knicks, con la doppia-doppia di Allonzo Trier (21 punti, 10 rimbalzi, 5 assist) e l’apporto di Mitchell Robinson (13 punti, 8 rimbalzi). Tuttavia, New York esce sconfitta grazie alla prova migliore dei Los Angeles Lakers: 27 punti per Josh Hart, 10 assist per Alex Caruso e un supporto micidiale in uscita dalla panchina. 17 punti per Jeff Ayres, 15 per Nick King e 10 punti più 7 rimbalzi Xavier Rathan-Mayes: le seconde linee guidano quindi la carica e portano la nuova squadra di LeBron James alla vittoria. 

Tutti i risultati:

Spurs @ Trail Blazers, 89-95

Jazz @ Heat, 90-98

Hawks @ Bulls, 101-93

Kings @ Grizzlies, 94-80

Lakers @ Knicks, 109-92

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy