Thibodeau dipinge, Deng esegue, Chicago sorpassa con il brivido

Thibodeau dipinge, Deng esegue, Chicago sorpassa con il brivido

Commenta per primo!

Si è svolta nella notte gara 3 del primo turno di playoff della serie più incerta dell’ Est. I Nets, dopo aver perso il fattore campo, tentano di sbancare la Windy City sperando nel solito Brook Lopez (che s’ infiamma quando vede rosso) e su una reazione dei vari Williams, Johnson e Blatche. Chicago invece vuole confermare le buone impressioni di gara 2, dove ha dimostrato di saper rispondere alle molte star dei Nets con un gioco corale.

L’ avvio per Chicago è però di quelli traumatici. Dopo 5 e 30 giocati infatti, Brooklyn guida 17-5, grazie a Lopez e Williams, proprio come in gara 1. Un trauma psicologico, a cui non molte squadre sanno rispondere con immediatezza. Tra quell’ elite di squadre con le cosiddette “palle quadrate” figura sicuramente il nome dei Bulls, che in un amen ribalta la partita: nel controbreak che riporta Chicago sul 18 a 17 di fine primo quarto spiccano Hinrich e Boozer. La partita viaggia sui binari dell’ equilibrio, con il duo precedentemente citato che porta i Bulls sul +10, Joe Johnson e Lopez provano ad accorciare ma all’ intervallo il tabellone recita 41-31 per Chicago.

I primi quattro minuti della ripresa sono un botta e risposta magnifico da parte di Luol Deng e Brook Lopez, con l’ inglese che segna 12 punti in fila per Chicago ed arriva a quota 19, con i padroni di casa che scappano sul +14, sostanzialmente lo scarto con cui si chiuderà il quarto, con Blatche che fissa il -10 ma Nate Robinson a 5 secondi dallo scadere infila una bomba mortifera che riporta Chicago sul +13, 65-53. Nell’ ultima frazione, dopo 8 minuti di Johnson contro Boozer, il provvidenziale Brook Lopez riporta Brooklyn sul -5, 72-77 con 2 minuti esatti da giocare. Chicago barcolla ma non molla, e dunque resisterà all’ assalto finale dei Nets, che si spegne sui due 1/2 dalla lunetta di Robinson e Noah (solo 1 punto per Joakim).

Windy City dunque può festeggiare, ed ora la qualificazione è più vicina. Brooklyn non ha alibi, e nonostante non abbia avuto il solito apporto del jolly C.J. Watson, inizialmente avrebbe potuto vincere questa partita senza troppi patemi. Ma quando Thibodeau dipinge basket come è accaduto, la cosa si fa difficile.
Appuntamento ordunque a gara 4, che in caso di vittoria Bulls segnerebbe probabilmente la via delle semifinali di conference.

BROOKLYN NETS @ CHICAGO BULLS 76-79

Nets: Lopez 22, Williams 18, Johnson 15;
Bulls: Boozer 22, Deng 21, Hinrich 12;

MVP basketinside.com: Luol Deng.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy