Un Gay da antologia non basta a Toronto per battere i Trail Blazers

Un Gay da antologia non basta a Toronto per battere i Trail Blazers

Commenta per primo!

PORTLAND TRAIL BLAZERS – TORONTO RAPTORS 118-110

Photo from: blogs.thescore.com

Ennesima vittoria per i Portland Trail Blazers, che all’Air Canada Centre sconfiggono all’overtime i Toronto Raptors guidati da un incredibile Rudy Gay. L’ultima volta che queste due squadre si affrontarono (gennaio 2013), i Raptors ebbero la meglio, imponendosi 102-79. Partita sempre molto emozionante per la guardia tiratrice dei Raptors, Terrence Ross, in quanto nativo di Portland. Nessuna sorpresa nei quintetti delle due squadre: Lillard – Matthews – Batum – Aldridge – Lopez per i Blazers, Lowry – DeRozan – Gay – Johnson – Valanciunas gli “starters” per Toronto, che dovrà fare a meno degli indisponibili Wright, Daye e Augustin.

La gara inizia subito bene per i canadesi, che mettono a segno otto tiri su otto nei primi cinque minuti; i Blazers usano la loro arma più potente e prolifica, il tiro da tre punti e chiudono con tre giocatori a quota 8 punti. Ai Raptors bastano gli 11 punti di Valanciunas e i 10 di Gay per rimanere in scia alla “Rip City”, chiudendo il primo periodo 31-29 in favore degli ospiti.

La partita rimane molto equilibrata fino alla fine del primo tempo, perché è nel terzo quarto che si rompe l’equilibrio tra le due squadre: Portland estende il distacco sui Raptors di circa 7 punti, portandosi sul +10 al termine del terzo quarto, grazie soprattutto al francese Batum quasi perfetto da oltre la linea dei tre punti.

All’inizio dell’ultimo quarto di gioco, il risultato recita 89-73 per Portland. Un vantaggio a dir poco proibitivo da raggiungere per la squadra di coach Casey, ma come l’NBA ci ha insegnato, niente è impossibile. Toronto ritorna in partita, trascinata da un super Rudy Gay e dalla eccelsa difesa di DeRozan. La grinta di Gay e compagni si rivela efficace, infatti i Raptors si ritrovano a due punti di distacco, 102-100, a 35 secondi dal termine. Dopo aver sbagliato due tiri di seguito (Aldridge a 13 secondi dalla fine e Williams a 7.5), Toronto cattura il rimbalzo e Dwane Casey non esita a chiamare timeout. Con 4 secondi a disposizione, i Raptors danno palla a Gay e proprio quest’ultimo, con un sottomano sulla sirena, porta i suoi al supplementare. Nel TS, però, a prevalere è Portland, che riesce a chiudere la contesa 118-110, complici anche le rotazioni molto criticate di Casey.

Ottava vittoria, quindi, per la “Rip City”, che adesso può vantare un inizio di Regular Season più che rispettoso con otto vittorie e due sconfitte; settima sconfitta per Toronto che, partita dopo partita, pare stia facendo capire quale sia la sua attitudine questa stagione (#TankforWiggins ?).

MVP: Damian Lillard

TABELLINO:

Portland Trail Blazers: Batum 24, Aldridge 25, Lopez 6, Matthews 17, Lillard 25, Freeland 2, Williams 13, Wright 2, Robinson 4.

Toronto Raptors: Gay 30, Johnson 8, Valanciunas 19, DeRozan 29, Lowry 10, Hansbrough 6, Ross 0, Acy 0, Buycks 5, Fields 3, Novak 0.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy