Un immenso Josh Smith abbatte i Pacers e riapre la serie. Adesso siamo sul 2-2

Un immenso Josh Smith abbatte i Pacers e riapre la serie. Adesso siamo sul 2-2

Commenta per primo!

Dopo i primi tre atti di questa serie che han visto trionfare sempre la squadra che giocava fra le mura amiche anche la serie di PlayOffs NBA tra gli Atlanta Hawks e gli Indiana Pacers giunge così a gara 4.
I Pacers dopo la pessima prestazione fornita sul parquet di Atlanta in gara 3 ritornano alla Philips Arena con l’intento di cancellare quella gara inquietante, senza dubbio una delle peggiori in questa stagione più che positiva, visto il 3° posto finale ottenuto nella Eastern Conference alla fine della Regular Season NBA.

Indiana Pacers 91-102 Atlanta Hawks

Parziali: 21-22, 19-35, 22-12, 29-33             

Primo Quarto:

Si parte subito con i padroni di casa che dopo la palla a due ottengono i primi 2 punti e di conseguenza il vantaggio con Josh Smith ben servito da Johan Petro.
Indiana c’è, lo dimostra con la sua coppia di lunghi guidata da Hibbert e David West che dopo le difficoltà iniziali piazza un parziale di 6 – 0 che li porta sul +4, sul 6 – 2.

Atlanta non si scompone e ritorna in carreggiata con due canestri consecutivi di Johan Petro che risponde a George Hill e riporta nuovamente la partita in parità.

La partita sembra andare diversamente da quanto accaduto in gara 3, questa volta Indiana sembra crederci maggiormente.

Così in un baleno costruisce un vantaggio apparentemente rassicurante di 7 punti con la coppia Hansbrough- George che a 2’ dalla sirena del primo periodo porta i Pacers avanti 21 -14.

Qui allora la coppia di lunghi guidata da Al Horford e Josh Smith decide di riattivarsi e di portare Atlanta nuovamente a contatto sul -1, e addirittura il play di coach Drew, Harris, con un comodo lay up chiude il primo quarto con gli Hawks in vantaggio sui Pacers di 1 punto, sul 22 – 21.

Secondo Quarto:

Gli ospiti ritornano in campo dopo aver beccato nel finale del primo periodo un parziale di 8 – 0.
Parziale che continua in questo secondo periodo con due triple consecutive di Anthony Tolliver e Kyle Korver che portano gli Hawks sul massimo vantaggio di 6 punti, sul 28 – 22.

Indiana, come accaduto in gara 3 non riesce ad imporre il proprio ritmo, mentre Josh Smith e Anthony Tolliver sanno bene cosa fare per riportare questi Hawks in pareggio nella serie e lo dimostrano dapprima con un’altra schiacciata di J- Smooth e poi con l’ennesima tripla di Tolliver che rispedisce i Pacers sul -11, sul 35 – 24, e tutto quando siamo giunti a poco più di 3’ giocati dall’inizio del periodo.

Indiana non vuole mollare e risponde con la stessa moneta, ovvero il tiro da tre.
Difatti sia Dj Augustin che Lance Stephenson provano in tutti i modi a tenere a freno  questi Hawks, tirando bene dal perimetro e facendo buone giocate, anche se i lampi di Josh Smith uniti alle mani sapienti di Kyle Korver rispediscono immediatamente la squadra di Frank Vogel sul -18, ovvero sul 55 -37 quando siamo a 1’30’’ dall’intervallo lungo.

Il secondo periodo si conclude così con un facile lay up di Hibbert ( 10 pt per lui) che fissa il risultato sul 57 – 40 per gli Hawks, che ispirati dal suo uomo migliore, Josh Smith, stanno ripercorrendo lo stesso cammino intrapreso in gara 3.

Terzo Quarto:

I Pacers tornano in campo ‘suonati’, forse neppure loro si aspettavano di riuscirsi a complicare così  la serie nella quale sembravano i super favoriti essendosi qualificati per questi PlayOffs con la 3a testa di serie in questa Eastern Conference.

Il terzo periodo si apre ancora con Indiana che gestisce il primo pallone e che prova a riportarsi sotto con George Hill prima e Paul George poi.

Tutto inutile, Smith e Korver, ben guidati dal loro play Jeff Teague, che a metà periodo vanta già 4 assistenze, riscavano il solco con un altro parziale che li riporta sul +18, 64 – 46, quando siamo a 9’ dalla sirena dell’ultima pausa.

A questo punto, Atlanta s’inceppa in fase offensiva e i Pacers sembrano approfittarne alla grande con George, Hill e Hibbert che fanno registrare un parzialone di 15 – 1, che porta Indiana sul -4, 65 – 61 a 4’ minuti dal termine del terzo periodo.

A questo punto, Josh Smith e Devin Harris ritornano con la testa nel match, che gli stava sfuggendo dalle mani e chiudono così il terzo periodo in vantaggio di 7 lunghezze, sul 69 – 62.

Quarto quarto:

Indiana inizia l’ultima frazione con una palla persa dal suo centro Hibbert e un fallo di Hansbrough che manda in lunetta un propositivo Jeff Teague, che trasforma entrambe i tiri a sua disposizione.

Ancora tanti errori al tiro prima che Indiana possa ritrovare ancora la via del canestro coi liberi di Paul George e con un jumper di David West, subentrato a un Roy Hibbert in ombra.

Paul George sembra tornato quello delle prime due gare, ma putroppo per i Pacers sul parquet per questi ultimi minuti ritorna anche il duo Smith – Tolliver, che tanto ha fatto male agli stessi ospiti nella prima parte del match.

E’ un susseguirsi di canestri da ambo le parti, con George che guida i Pacers e Al Horford che in questi ultimi minuti sembra salire di tono per i suoi.

A 5’ dalla fine Paul George con una tripla riporta Indiana sul -6, 83 – 77, ma nonostante la prova di cuore di quest’ultimo e di un positivo David West la partita scorre via così punto a punto con Josh Smith che continua a ‘planare’ sul ferro e Kyle Korver che non vuole saperne di smettere di punire la difesa avversaria dall’arco dei 7,25.

Gara 4 termina così con Jeff Teague in lunetta che fissa il risultato sul 102 – 91 e con gli Atlanta Hawks che si sono assicurati così un’altra gara davanti al pubblico amico per quanto concerne questa serie.

MVP basketinside.com. : Josh Smith. Quasi non lo si riconosce rispetto alle apparizioni precedenti e la sua prova stratosferica lo fa ritornare di diritto nel gruppo dei giocatori decisivi.      

Tabellini:

Indiana Pacers: Paul George 21 +12reb , David West 15 +6reb, Roy Hibbert 14 + 7reb+ 2blk , Lance Stephenson 10 + 9reb + 8ast, George Hill 12 +6ast, Tyler Hansbrough 5, Gerald Green 3, D.J. Augustin  8, Jeff Pendergraph ne, Sam Young ne, Ben Hansbrough ne, Orlando Johnson ne , Ian Mahinmi 3.

Atlanta Hawks: Kyle Korver 19 +5reb, Josh Smith  29 + 11reb +4ast, Al Horford 18 + 5reb +4ast, Devin Harris 8 + 5reb+ 6ast, Jeff Teague 13 +6ast, Ivan Johnson 2 + 5reb , DeShawn Stevenson 0, Dahntay Jones ne, Johan Petro 4 + 8reb, Mike Scott ne, John Jenkins ne, Shelvin Mack ne, Anthony Tolliver 9 + 3reb.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy