Wade e Jones trascinano Miami alla vittoria in gara uno

Wade e Jones trascinano Miami alla vittoria in gara uno

Commenta per primo!

L’inizio partita è molto teso, Boston per due minuti non trova punti e gli Heat vanno sul 4-0 al 2’. I Celtics si svegliano e mettono la testa avanti sul 10-9 al 8’, ma il primo quarto si chiude con un improvviso allungo degli Heat che si portano avanti sul 20-14. Ad inizio seconda frazione Jones infila due triple in fila e dà il primo vantaggio in doppia cifra a Miami sul 28-16 al 14’. Boston però opera un parziale di 12-4 e rientra sul -4 (32-28 al 19’), ma dall’altra parte del campo Jones è incandescente e con altre due bombe in fila riporta Miami sul +10 (42-32 al 21’). Poi si mette a lavoro Wade (23 punti nella prima parte di gara) che infila nove punti in un amen e Miami va negli spogliatoi sul + 15 (51-36 al 24’). Dopo l’intervallo lungo parte fortissimo Boston che dal 55-36 opera un break di 12-0 e si riporta sul -7 (55-48 al 30’). Ma James con due canestri in fila da due ricaccia indietro i Celtics (59-48 al 31’). Miami controlla bene la seconda parte del terzo quarto e lo chiude su un rassicurante + 14 (76-62 al 36’). Nell’ultima frazione gli Heat hanno sempre vantaggi oltre la doppia cifra, solo in un occasione Boston riesce ad andare con una tripla di Allen sul -8 (90-82 al 44’). Ma ormai per i Celtics è troppo tardi per riaprire la partita, e Wade nei minuti finali dalla lunetta mette il suggello alla vittoria dei suoi.

 

Tabellino dell’incontro

Miami Heat: Wade 38, J.Jones 25, James  22, Bosh 7+ 12r, Bibby 3, Chalmers  2, J. Anthony 2

Boston Celtics: Allen 25, Pierce 19, D. West 10, J. O’Nela 9, J. Green 9, Rondo 8 + 7 assist , Garnett 6 + 7r, J. Davis 4

 

Uomo partita: Dwyane Wade

 

Chiave della partita: le migliori spaziature offensive degli Heat come testimonia il 5/7 al tiro pesante di James Jones

Prossima partita: gara due sempre a Miami Martedi 5 Maggio

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy