Westbrook e Durant mettono k.o. Denver, Oklahoma avanti 1-0

Westbrook e Durant mettono k.o. Denver, Oklahoma avanti 1-0

Commenta per primo!

Oklahoma City Thunder-Denver Nuggets 107-103 (1-0)

In una nottata in cui due big della Western Conference hanno perso la partita di apertura dei playoff, gli Oklahoma Thunder sono riusciti a portarsi sull’1-0 nella serie grazie alla vittoria per 107-103, ottenuta al termine di una partita in bilico fino all’ultimo secondo. Sono bastate le grandi prestazioni di Kevin Durant e di Russell Westbrook (72 punti in due) con il supporto del solo Eric Maynor per vincere questa partita, ma se i Thunder vorranno andare avanti nei playoff avranno bisogno del contributo di tutti, iniziando da Kendrick Perkins. Per lunghi tratti i Nuggets si sono fatti apprezzare per il bel gioco espresso ma devono trovare più continuità nell’arco dei 48’. A Denver non è bastata la prestazione sopra le righe di Nene che ha chiuso con 22 punti e 8 rimbalzi. Positivo l’esordio nella post-season di Danilo Gallinari, autore di 18 punti.

Partono fortissimo i Nuggets che mandano a bersaglio i primi 7 tiri dal campo e dopo 5’ di gioco si trovano avanti 16-6. Durant e Westbrook provano a fermare l’emorragia con un mini break di 4-0, ma Denver continua a martellare e con una tripla del ‘ Gallo’ scappa a +13 (23-10). I Thunder non riescono a trovare le contromisure alla manovra fluida ed efficace degli ospiti e solo grazie ai viaggi in lunetta di Durant riescono a chiudere la prima frazione di gioco sotto 24-33.

Nel secondo quarto la musica non cambia: Denver segna praticamente ad ogni azione e Gallinari con uno step back riporta sopra la doppia cifra il vantaggio (42-30). Nel momento più difficile di Oklahoma, ci pensa Eric Maynor a levare le castagne dal fuoco e a rimettere in carreggiata i suoi con 6 punti che valgono il 40-46. I Nuggets sono inguardabili dalla lunetta dove fanno 2/8; ne approfittano parzialmente i padroni di casa che rientrano fino al -3 (45-48). A questo punto si scatena Lawson che con la collaborazione di Gallinari ridà 9 punti di vantaggio ai suoi (49-58). Negli ultimi 2’ ci pensano Durant e Westbrook a mettere le cose a posto con un parziale di 10-2 che permette ai Thunder di chiudere il primo tempo sotto 59-60.

Al rientro dagli spogliatoi inizia una vera e propria battaglia, con le due squadre che rispondono colpo su colpo. Pronti via e fiammata del Gallo che inchioda la schiacciata. Non si fa attendere la risposta di Weestbrook che prima colpisce da tre e poi segna il canestro del primo vantaggio Oklahoma (64-62). Scendono le percentuali di Denver, sale in cattedra invece Kevin Durant che segna tre triple e un 2+1 che valgono il +3 dei Thunder (83-80). Dopo il canestro di Nene arriva la tripla di Maynor sulla sirena che fissa il punteggio sull’86-82.

In apertura di ultimo quarto, dopo i canestri di Harrington e Felton, Durant e Maynor mettono in crisi la difesa dei Nuggets con i canestri del +6 (92-86). Gli ospiti non ci stanno e si rifanno immediatamente sotto con la schiacciata di Smith, ma devono fare i conti con uno strepitoso Durant che permette ai suoi di scappare a +8 (98-90). A questo punto arriva la prepotente reazione di Denver: Nene e Smith confezionano un break di 9-0, Gallinari segna dalla media distanza e i Nuggets mettono la freccia (101-100) a 3’06’’ dalla fine. Nei seguenti due minuti entrambe le squadre non trovano la via del canestro. Ci pensa Perkins ad interrompere il digiuno trasformando l’errore di Westbrook in due punti d’oro. Dopo il timeout chiamato da coach Karl, Martin fallisce il canestro del controsorpasso e Westbrook ne approfitta portando a +3 Oklahoma con 22’’ da giocare (104-101). Felton non trova il fondo della retina da oltre l’arco e allora Durant dalla lunetta chiude i conti con i liberi del 106-101. Inutili i due personali mandati a bersaglio da Gallinari che servono solo a fissare il punteggio sul 107-104. Mercoledì si replica con gara-2 che promette spettacolo.

MVP: Kevin Durant. Partita ai limiti della perfezione la sua. Ha chiuso con 41 punti, 9 rimbalzi e tanti tiri importanti mandati a bersaglio nei momenti cruciali.

TABELLINO

Oklahoma City Thunder: Durant 41 pt e 9 rim, Ibaka 3 pt, Perkins 4 pt, Sefolosha 2 pt, Westbrook 31 pt, 6 rim e 7 ass, Collison 2 pt, Harden 5 pt, Mohammed 2 pt, Maynor 12 pt, Cook 5 pt, Ivey n.e., Robinson n.e.

Denver Nuggets: Gallinari 18 pt, Martin 10 pt e 7 rim, Nene 22 pt e 8 rim, Chandler 9 pt e 8 rim, Lawson 9 pt e 5 ass, Felton 12 pt, Andersen 8 pt, Harrington 5 pt, Smith 9 pt, Forbes n.e., Koufos n.e., Mozgov n.e.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy