Wunderschön!! Record dalla lunetta per Dirk, a niente servono i 40 di Durant

Wunderschön!! Record dalla lunetta per Dirk, a niente servono i 40 di Durant

Commenta per primo!

In gara-1 il tedesco ha realizzato con precisione mortifera, ma non si è limitato a questo: quando raddoppiato ha sempre trovato l’uomo libero per lo scarico e originato ottime circolazioni di palla; l’attacco dei Mavericks ha messo a segno 121 punti in enorme parte per merito della sua superstar. Ottimo anche l’apporto di Jason Terry e JJ Barea: i due mettono in fondo alla retina ben 45 punti, molti dei quali fondamentali ai fini della vittoria. Barea, nella prima metà dell’ultimo periodo, segna 12 punti consecutivi per tenere a distanza gli avversari, mentre Terry la chiude con la tripla del +9 a 28” dalla fine. Gravemente sottotono Westbrook, che chiude con 20 punti e un pessimo 3/15 dal campo. Oklahoma City deve trovare un modo di difendere su Dirk Nowitzki se vuole ribaltare il fattore campo in gara-2; l’impresa non è delle più semplici, ma Durant e compagnia stringono ancora il coltello fra i denti.

 

Dallas Mavericks (3) – Oklahoma City Thunder (4) 121-112 (20-27; 55-48; 90-79)

Dallas conduce la serie 1-0

Gara-2 si giocherà nella notte fra giovedì e venerdì alle 3.00 (ora italiana)

 

L’inizio di Dirk è ottimo, complice il limitatissimo sforzo di Ibaka nell’impedirgli la ricezione di palla in post medio. Il tedesco realizza i primi quattro canestri dal campo e trascina i suoi sul 10-3. La reazione dei Thunder non si fa attendere e, con le triple di Durant e Sefolosha, gli ospiti passano in vantaggio sul 12-13 e costringono al timeout coach Carlisle. Dallas prova la zona, ma l’agonismo di Collison permette ai Thunder di avere il controllo sotto le plance: questo, unito ad una gran difesa di squadra, consente agli ospiti di correre spesso in campo aperto e di trovare i punti facili che chiudono il primo quarto sul 20-27.

Con il ritorno in campo di Nowitzki, Dallas torna ad eseguire molto efficacemente le manovre offensive e conquista la parità con la tripla di Barea che vale il 37-37. L’impatto del piccolo portoricano mette in seria difficoltà i Thunder, i quali, nonostante questo, riescono ad accumulare altre sei lunghezze di vantaggio quando capitalizzano il tecnico sanzionato a coach Carlisle. Da qui in poi, però, il Jet può spiegare le sue ali al vento di Dallas e i Mavericks si producono in un parziale di 13-0 che permette loro di andare al riposo lungo sul 55-48.

Per gran parte del terzo quarto le squadre si equivalgono, con Nowitzki che risponde colpo su colpo a Durant. Il vantaggio Mavericks oscilla per lungo tempo intorno alle 5-7 unità, fin quando Dirk decide di appoggiarsi alla tabella con l’incredibile fadeaway del +11. Oklahoma non può spingere in transizione per l’elevatissimo numero di tiri liberi del terzo quarto (ben 34 le conclusioni dalla lunetta tentate dalle due squadre nella terza frazione di gioco!!) ed è così costretta ad inseguire quando, a fine terzo quarto, si ritrova sotto sul 90-79.

Barea è ancora più devastante di quanto fosse nel primo tempo e realizza 12 punti consecutivi per i suoi, respingendo gli assalti di Durant e le schiacciate di Ibaka. La difesa dei Thunder non si preoccupa più di tanto del piccolo playmaker, che continua a segnare indisturbato; allo stesso modo, Ibaka schiaccia a ripetizione senza che la difesa dei Mavericks opponga la minima resistenza. Nel momento in cui Durant e soci stringono due bulloni in difesa, i Thunder tornano sotto con un parziale di 0-10 che riapre la partita sul 104-99 a 4’18” dalla sirena. Marion commette il sesto fallo quando manca 2’53”, ma Dirk torna a convertire in punti qualunque cosa gli capiti fra le mani e il Jet spicca il volo dall’arco quando mancano 28”: la sua bomba chiude la partita e Dallas vince gara-1 delle finali di Conference.

 

DALLAS: Nowitzki 48 (12/15, 24/24 tl), Terry 24, Barea 21, Marion 11, Chandler, Stevenson, Kidd, Haywood e Stojakovic 3, Brewer 2; rimbalzi: Chandler 8, Marion 7, Nowitzki 6; assist: Kidd 11, Nowitzki 4, Marion 3

OKLAHOMA CITY: Durant 40 (10/18, 2/5 da 3, 18/19 tl), Westbrook 20, Ibaka 17, Harden 12, Perkins 7, Sefolosha e Cook 6, Collison 4; rimbalzi: Durant 8, Ibaka 6, Perkins e Collison 5; assist: Durant 5, Harden 4, Westbrook 3

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy