Brutti Inside – 10 modi per acquistare le scarpe di Lonzo Ball

Brutti Inside – 10 modi per acquistare le scarpe di Lonzo Ball

Il prezzo delle scarpe di Lonzo Ball sta facendo discutere. Giornalisti, discussioni interminabili sui social e interrogazioni parlamentari si stanno scatenando ponendo la stessa domanda: come si fa a comprare un paio di scarpe da 495 dollari? Noi di Baskettari Brutti proveremo a darvi una risposta. Anzi, dieci.

Commenta per primo!
  • di Baskettari brutti

Pochi giorni fa c’è stata la Draft Lottery e conosciamo l’ordine prime tre scelte: Celtics, Lakers e Sixers. Ci fermiamo alle prime tre perché probabilmente sarà una di queste squadre a scegliere il giocatore al centro di questo articolo: Lonzo Ball. Il talento di Anaheim, assieme al suo staff familiare, è stato chiaro sulla sua volontà di giocare con i gialloviola di Los Angeles. Il sorteggio potrebbe porre tutti i presupposti per questo matrimonio annunciato.

Statistiche dell’ultimo anno a UCLA: 14.6 punti, 6 rimbalzi e 7.6 assist – www.businessinsider.com

Nelle settimane scorse la società di proprietà della famiglia Ball “Big Baller” ha lanciato una propria linea di scarpe: le ZO2s. A far discutere è il prezzo di queste scarpe, difficilmente abbordabile per il 99,99% dei ragazzi che giocano a pallacanestro. Immaginate la reazione di vostro padre se entraste in cucina chiedendo in regalo un paio di scarpe da 495 dollari.

Nostro padre avrebbe reagito più o meno così: “Vuoi le scarpe nuove? Eccole!” – www.gifbin.com

Lonzo Ball sarà il primo giocatore di sempre a presentarsi al Draft con delle signature shoes autoprodotte. La follia o genialità della famiglia Ball (se puntano al classico: “Bene o male, purché se ne parli” bisogna dire che ci stanno riuscendo alla grande) può essere essere riassunta da questa dichiarazione di padre LaVar: “Perché la Michael Jordan non vende scarpe a 495 dollari? Perché non è Lonzo, ecco perché. Ha un brand tutto suo? Ora sta iniziando una nuova era, l’era dei Ball”.
Ancor più assurda la giustificazione del prezzo: “Se non te le puoi permettere evidentemente non sei un vero Big Baller”. Chapeau.

Eccole qua, belle come il sole – www.sbnation.com

Noi di Baskettari Brutti abbiamo pensato qualche suggerimento per voi comuni mortali “non abbastanza Big Baller”.
Ecco dieci modi per riuscire ad acquistarle:

1) Diventare rapper e sposare una fashion blogger;
2) Non far pagare a LeBron le multe di James Jones per darle in beneficenza. A te;
3) Fare il cameriere, aspettare che arrivi Shaquille O’Neal al proprio ristorante e sperare nella
mancia;
4) Ritrovare e vendere il dente di Thomas;
5) Essere centro fragile fisicamente, dichiararsi eleggibili al draft e aspettare la chiamata dei
76ers;
6) Frugare nel portaspiccioli della macchina di Mike Conley;
7) Puntare due euro su Kelly Olynyk MVP di gara 7;
8) Prostituirsi;
9) Farsi dare un euro per tutte le volte che si sente: “È l’anno di Minnesota!!!!1!1!!”;
10) Invitare al torneo del paese con premio in denaro mister Alessandro Gentile. Pagandolo in
visibilità.

Questi sono i nostri dieci suggerimenti. Voi ne avete altri? Proponeteli nei commenti di questo articolo o nella nostra pagina Facebook.
Alla prossima!

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy