Cento di queste stagioni – Nikola Vucevic

Cento di queste stagioni – Nikola Vucevic

Il centro degli Orlando Magic compie oggi 24 anni. Gli auguriamo tanti auguri e una stagione ancora migliore delle precedenti!

Il 24 ottobre di ventisei anni fa in quel di Morges, Svizzera, la famiglia Vucevic mise al mondo Nikola: nonostante il centro degli Orlando Magic sia nato nella più neutrale tra le nazioni dell’Unione Europea, in giovane età ha scelto di seguire le sue origini e accettare la chiamata in nazionale del Montenegro. La sua carriera cestistica inizia veramente dall’altra parte dell’oceano: dopo tre anni passati nell’università della California del Sud (USC Trojans men’s basketball) alla posizione numero 16 del Draft del 2011, i Philadelphia 76ers decidono che per il big man è arrivato il momento del grande salto nel basket professionistico.

Nella città dell’amore fraterno fatica terribilmente a ritagliarsi il suo spazio e conclude la sua Rookie Season con 51 presenze, di cui solamente 15 partendo nello Starting Five: fa un’ottima impressione però agli osservatori dei Magic che, dopo aver ceduto Dwight Howard ai Lakers, si fiondano sul montenegrino e lo blindano (molto a lungo, nel 2015 firmò un ulteriore estensione contrattuale che lo legherà alla franchigia di Orlando fino alla stagione 2018-19). Tra il giocatore europeo e il suo nuovo team è subito amore: la prima esperienza con la nuova jersey è tutta l’opposto della sua Rookie Season. 77 gare, tutte da titolare, e media punti quasi triplicata (13.1 contro 5.5): il ragazzo migliora costantemente anno dopo anno ma da il meglio di sé, almeno finora, nella stagione 2014-15 dove il suo nome entra a far parte del novero dei migliori centri della lega.

19.3 punti a partita, frutto di un incredibile 52,3% dal campo (e un 33,3% da dietro l’arco che, per un centro, è oro che cola) il tutto condito da 10.9 rimbalzi e 2 assist: migliora anche in difesa, da sempre suo tallone d’Achille. La stagione dei Magic non è di quelle da immortalare nella mente degli aficionados della franchigia californiana: un pessimo record di 25-57 e l’ultimo posto nella Southeast Division lasciano l’amaro in bocca ai tanti fan del team dell’Eastern Conference. Ciò nonostante Vucevic è in netta crescita e da prova delle sue abilità più e più volte, raggiungendo e superando, diverse volte, quota 30 punti. Il manifesto del giocatore montenegrino, però, è sicuramente la partita contro i Timberwolves disputata in Minnesota: per la prima volta si ebbe la percezione di osservare un centro totalmente dominante.  37 punti, 17 rimbalzi e un 18/25 dal campo che ha costretto i tifosi di casa a tornare a casa con un pugno di mosche e l’ennesima sconfitta stagionale. Una vittoria non particolarmente significativa per i Magic ma che resterà per sempre nella mente del montenegrino. E allora tanti auguri Vucevic, cento di queste stagioni, con l’augurio che la prossima sia ancora meglio delle precedenti.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy