Denver Nuggets Season Preview: cambio di regia

Denver Nuggets Season Preview: cambio di regia

Commenta per primo!

cdn.fansided.com
Sotto la lente di Basketinside oggi ci sono i Denver Nuggets, reduci da una stagione decisamente travagliata (30-52). Cedere Ty Lawson ai Rockets è stata una scelta dolorosa, ma scommettere su Emmanuel Mudiay potrebbe rivelarsi la mossa giusta.   Roster: Emmanuel Mudiay: PG, 1996, 196 cm, 3,102,240 $ Jameer Nelson: PG, 1982, 183 cm, 4,345,000 $ Erick Green: PG, 1991, 193 cm, 845,059 $ Randy Foye: SG , 1983, 193 cm, 3,135,000 $ Will Barton: SG, 1991, 198 cm, 3,533,333 $ Gary Harris: SG, 1994, 193 cm, 1,584,480 $ Nick Johnson: SG, 1992, 192 cm, 845,059 $ Danilo Gallinari: SF, 1988, 208 cm, 14,000,000 $ Wilson Chandler: SF, 1987, 203 cm, 10,449,438 $ Mike Miller: SF, 1980, 203 cm, 2,800,00 $ Darrell Arthur: PF, 1988, 206 cm, 2,814,000 $ Kenneth Faried: PF, 1989, 203 cm, 11,235,955 $ J.J. Hickson: PF, 1988, 206 cm, 5,613,500 $ Joffrey Lauvergne: PF, 1991, 211 cm, 1,709,719 $ Jusuf Nurkic: C, 1994, 211 cm, 1,842,000 $ Nikola Jokic: C, 1995, 208 cm, 1,300,000 $ Head Coach: Michael Malone, 44 anni, primo anno con i Nuggets. Record 39W-67L. Nuovi arrivi: Emmanuel Mudiay (Draft, settima scelta assoluta), Mike Miller (Portland Trail Blazers), Nick Johnson (Houston Rockets). Partenze: Ty Lawson (Houston Rockets), Ian Clark (Golden State Warriors), Jamaal Franklin (free agent). Starting five: Emmanuel Mudiay, Randy Foye, Danilo Gallinari, Kenneth Faried, Jusuf Nurkic.   Poche certezze e tante speranze. Basterebbero queste poche parole per presentare la stagione 2015/2016 della squadra del Colorado. La rinuncia a Ty Lawson, la scelta di Emmanuel Mudiay e il prolungamento del contratto di Danilo Gallinari sono state le decisioni chiave dell’estate appena passata. Coach Malone ha per le mani un mix di giocatori in cerca di riscatto e di giovani pronti a consacrarsi sul palcoscenico più importante. Kenneth Faried e Danilo Gallinari sono i due cardini di questi Nuggets. Dalle loro mani dipendono le esigue chance di playoff della squadra. Le giovani promesse sono, invece, il sophomore Jusuf Nurkic e il rookie Emmanuel Mudiay. Il centro bosniaco è reduce da un primo anno scintillante in cui ha messo in mostra talento e sfrontatezza. Avrà un ampio minutaggio, anche a causa della scarsa concorrenza interna, proprio per questo è chiamato ad un ulteriore salto di livello. Randy Foye completerà, presumibilmente, il quintetto base, mentre giocatori di esperienza come Wilson Chandler e Jameer Nelson daranno il loro contributo uscendo dalla panchina. La notizia dell’ultim’ora è l’accordo per un contratto annuale con Mike Miller, veterano alle sedicesima stagione NBA. Il livello della Wetstern Conference sembrerebbe proibitivo per questi Nuggets. I tifosi sanno bene che la rinuncia a Ty Lawson non può portare a eccellenti traguardi, almeno nel prossimo futuro. Denver, però, è una squadra giovane, con un grande potenziale e sicuramente farà divertire i numerosi appassionati pronti a gremire gli spalti del Pepsi Center.   Possibile sorpresa: Emmanuel Mundiay
Emmanuel Mudiay – masslive.com
Scelta scontata fino a un certo punto dato che sono molti i giocatori chiamati a una grande annata. Nonostante ciò, non ci sono dubbi sul fatto che i riflettori saranno tutti puntati sul diciannovenne nato nella Repubblica Democratica del Congo. Prima di sbarcare a Denver, Emmanuel, militava nei Guangdong Southern Tigers, una formazione del campionato cinese. La scarsa competitività del torneo asiatico ha fatto vacillare molti scout NBA, precludendo al ragazzo di finire tra le primissime scelte al draft. Alla 7, però, era impossibile lasciarselo sfuggire e i Nuggets hanno subito capito di aver fatto un gran colpo. Le cifre delle quattro uscite in Summer League sono eccezionali: 12 punti, 3.5 rimbalzi e 5.8 assist. La pressione sarà tanta ma avere al proprio fianco un playmaker esperto come Jameer Nelson non potrà che essergli di grande aiuto.   Franchise player: Danilo Gallinari Il contratto da star firmato in estate e le super prestazioni con la maglia azzurra non lasciano alcun dubbio. Il giocatore di riferimento dei Denver Nuggets è italiano, indossa la divisa numero 8 e il suo nome è Danilo Gallinari. Lo scorso anno ha alternato partite memorabili, tra le quali un paio di quarantelli, a passaggi a vuoto difficilmente spiegabili. Sognare una convocazione all’All Star Game di Toronto non è impossibile, ma il Gallo deve mostrare più continuità e leadership rispetto alle otto stagioni precedenti.   Il pronostico di Basketinside.com Evitare gli ultimi posti ad ovest sembra un’impresa fuori dalla portata di Denver. Facilmente sarà l’ennesimo anno di transizione per la franchigia del Colorado. Una buona scelta al prossimo draft, qualche free agent e la maturazione dei giocatori chiave potrebbero essere delle ottime basi per la stagione 2016/2017. Preview precendenti: Philadelphia 76ers Minnesota Timberwolves Orlando Magic Portland Trail Blazers

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy