Italiani a stelle e strisce: …e rimasero in due

Italiani a stelle e strisce: …e rimasero in due

La settimana dei nostri: dal taglio di Bargnani…all’infortunio del Gallo

Commenta per primo!

La settimana di Danilo Gallinari comincia con un scontro diretto contro l’amico e connazionale Marco Belinelli. Denver ospita Sacramento, uscendone sconfitta 114-110 soprattutto a causa del solito Cousins, in particolare stato di grazia; da 39 punti. Rondo aggiunge 12 assist e Gay 16 punti. Per Belinelli i minuti sul parquet sono 20 in cui confeziona 9 punti. Le percentuali sono rivedibili, 4-12 dal campo. Dall’altra parte del campo Gallinari segna 17 punti, anch’egli con percentuali non certo degne di nota. Su 14 tiri presi solo 5 raggiungono il fondo della retina. La partita si accende nell’ultimo quarto, le franchigie danno spettacolo ma grazie a una palla persa di Denver nel possesso decisivo i Kings portano a casa la W. Il giorno successivo, 24 Febbraio, i Nuggets hanno subito l’occasione di rifarsi contro i Clippers, ancora orfani di Blake Griffin. Gallo fa 16 punti e 8 rimbalzi e aiuta Denver a portare a casa la vittoria sul difficile terreno dello Staples Center. Ad aiutare Danilo ci pensa Faried che aggiunge 21 punti. La partita si chiude 87-81. La terza partita settimanale di Danilo Gallinari è contro Dallas, ala quale si devono arrendere per 116-122. Danilo segna 12 punti e le sue statistiche rimangono al di sotto delle sue normali medie.

Marco Belinelli continua le sue difficoltà al tiro dopo quelle incontrate nella partita contro Denver. Contro la corazzata Spurs Marco non si iscrive nemmeno a referto: 0 punti e 0 rimbalzi, giusto 1 assist in 15 minuti di gioco. Nessuno dei 5 tiri tentati arriverà a bersaglio. I Kings si arrenderanno poi agli Spurs sul terreno dell’AT&T Center. Anche per i Kings arriva il momento di affrontare i Clippers. Giovedi notte un Paul in versione stellare (40 punti e 13 assist) spazza via per 117-110 la Sacramento di Belinelli. Per il numero 3 viole 14 minuti passati sul parquet con appena 2 punti e 1-4 da campo. La settimana no di Belinelli non conosce tregue ed anche contro OKC non riesce ad esprimersi al meglio. 6 punti in 16 minuti di gioco e Sacramento soccombe ancora, 131-116 il risultato finale.  Non bastano i 35 di Cousins contro il dynamic duo di Oklahoma, Durant segna 27 punti con 10 rimbalzi e 6 assist e Westbrook riprende la vecchia abitudine della tripla doppia, 20 punti 15 assist e 13 rimbalzi.

In data 21 Febbraio Andrea Bargnani è stato tagliato dai Nets con cui in estate aveva firmato un contratto al minimo salariale da 2.5 milioni annuali. Le difficoltà sportive della franchigia non hanno aiutato il Mago a trovare spazio in rotazione. Andrea avrebbe poi rifiutato l’offerta astronomica dell’Olympiacos, alla disperata ricerca di un lungo da firmare entro il 24 febbraio, da 130.000 euro mensili. Che a Bargani non interessassero i soldi lo si era già capito quando aveva accettato l’offerta dei Nets al minimo salariale. Attendiamo ora notizie sul futuro del Mago, che esso sia in Europa o Nba.

FONTE FOTO: agi.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy