Los Angeles Lakers Preview: sarà l’ultimo red carpet per Kobe?

Los Angeles Lakers Preview: sarà l’ultimo red carpet per Kobe?

Zimbio

Roster:

#2 Brandon Bass, PF, 2.03
#28 Tarik Black, PF/C, 2.06
#3 Anthony Brown, SF, 2.01
#15 Jabari Brown, SG, 1.96
#24 Kobe Bryant, G, 1.98
#6 Jordan Clarkson, PM, 1.96
#5 Michael Frazier, PM, 1.93
#17 Roy Hibbert, C, 2.18
#10 Jonathan Holmes, SF, 2.06
#9 Marcelo Huertas, PM, 1.91
#4 Ryan Kelly, PF, 2.11
#7 Larry Nance Jr., PF, 2.06
#30 Julius Randle, PF/C, 2.05
#1 D’Angelo Russell, PM/G, 1.95
#50 Robert Sacre, C, 2.12
#12 Robert Upshaw, C, 2.13
#23 Louis Williams, PM/G, 1.85
#37 Metta World Peace, SF, 2.01
#0 Nick Young, G/SF, 2.00

Starting Five: Russell, Bryant, Young, Bass, Hibbert

Head Coach: Byron Scott, secondo anno ai Lakers (record 21-61)

Arrivi:
D’Angelo Russell (Draft), Larry Nance Jr (Draft), Anthony Brown (Draft), Brandon Bass (Free Agent), Robert Upshaw (Free Agent), Louis Williams (Free Agent), Roy Hibbert (Pacers), Michael Frazier (Free Agent)

Partenze:
Wayne Ellington (Free Agent), Ed Davis (Free Agent), Jeremy Lin (Free Agent), Ronnie Price (Free Agent), Jordan Hill (Pacers), Wesley Johnson (Free Agent), Carlos Boozer (Free Agent)

I tanti tifosi gialloviola dovranno ancora aspettare tempi migliori, per veder tornare i Lakers nelle posizioni di vertici a cui avevano abituato: Ha da passà ‘a nuttata insomma, con questa Western Conference i Playoffs possono essere solamente un miraggio. I segnali di una ripresa ci sono: un nucleo giovane, con tre pedine che potrebbero rappresentare il futuro a Los Angelese: Jordan Clarkson, chiamato a confermare la strepitosa stagione dello scorso anno, che lo ha visto come uno dei migliori rookie in una delle migliori class dell’ultimo ventennio; Julius Randle, che dopo i soli tredici minuti dello scorso ottobre è stato costretto ai box per l’intero anno e scalpita per la stagione del riscatto; D’Angelo Russell infine ha la pressione di una intera franchigia sulle spalle, con un obbligo non scritto di vincere il premio di rookie dell’anno. Importanti anche le addizioni estive, con il sesto uomo dell’anno Lou Williams a portare energia dalla panchina, Brandon Bass a fare legna sotto canestro, perfetto per aspettare la maturazione di Randle e Hibbert, di cui parleremo tra pochissimo. A orchestrare tutto c’è, ormai da diciannove anni, The Black Mamba, con il grandissimo punto interrogativo che tiene la NBA sulle spine: sarà questo il suo ultimo anno nella Lega? Kobe non si è mai espresso a riguardo e solamente ad aprile si riuscirà ad avere più chiarezza su questo: la speranza è quella di poter vedere finalmente il numero 24 gialloviola sano per una intera stagione, dopo i continui problemi fisici delle ultime due annate, che non lo hanno fatto scendere in campo per più di 41 partite totali.

Possibile sorpresa: Roy Hibbert

Il prodotto di Georgetown arriva da due anni difficili a Indianapolis, specialmente nell’ultimo anno dove, chiamato a caricarsi la squadra sulle spalle per l’assenza di George, ha deluso le aspettative dei tifosi Pacers, che hanno chiesto per l’intera stagione a gran voce la sua testa. I Lakers hanno approfittato di questo malumore per acquisire il giocatore a prezzo di saldo (una scelta al secondo giro futura). A 28 anni è chiamato ad una stagione che può sancire il crocevia della sua carriera: o valido centro titolare per una squadra in ricostruzione, con velleità di rimanere in futuro, o parabola discendente di una carriera finita troppo presto: una scena tristemente già vista a Hollywood, con protagonista Andrew Bynum…

Pronostico Basketinside.com

Byron Scott e le sue idee dalla panchina non promettono ancora una volta niente di buono: difficilmente sarà una annata catastrofica come quella appena trascorsa, solo per i nomi di cui è composto il roster, ma non aspettiamoci una rivoluzione in casa Lakers: una pick tra le prime 10 nel prossimo Draft è qualcosa di più di una possibilità. Gli occhi dei Buss sono, come da qualche stagione ormai, alla post-season prima ancora di cominciare, con Kupchak chiamato a far arrivare qualche nome (da affiancare a Kobe?) nell’estate 2016, per non perdere la poltrona.

 

Preview precendenti:

Philadelphia 76ers
Minnesota Timberwolves
Orlando Magic
Portland Trail Blazers
Denver Nuggets

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy