NBA BasketInside Power Ranking: Eastern Conference

NBA BasketInside Power Ranking: Eastern Conference

Cavs che sembrano non avere rivali ad est, dietro di loro lotta tra Celtics e Raptors.

1) Cleveland Cavaliers (media ranking redazione BI: 1.0)

PRO:

-LeBron e Irving possono vincere una partita in qualunque momento.

-Hanno già dimostrato di poter vincere.

-Nonostante siano i campioni in carica, non sono la squadra con più pressioni.

CONTRO:

-Kevin Love non è ancora integrato perfettamente nei meccanismi della squadra.

-Manca un play di riserva affidabile.

-Nel reparto lunghi non sono molto profondi.

2) Toronto Raptors (Media redazione BI 2.6)

PRO:

– Difesa forte e dura.

– Aver mantenuto DeRozan.

– Valanciunas più importanza senza Biyombo.

CONTRO:

– Perso qualità dalla panchina.

– Assenza di Biyombo che era un fattore difensivo sotto canestro.

– Attacco che a volte non è proprio fluido e regolare.

3) Boston Celtics (Media redazione BI: 3,0)

 PRO:

– Grande free agency con Horford.

– Isiaiah Thomas possibile super stagione.

– Ottime prese dal Draft.

CONTRO:

-Persa un pò di qualità dalla panchina.

– Mancanza d’esperienza nei momenti decisivi.

– Incognita degli infortuni.

4) Indiana Pacers (media ranking redazione BI: 5.1)

PRO:

-Tra Ellis, George, Teague Brooks e Jefferson il talento offensivo non manca.

-Myles Turner potrebbe essere la sorpresa della stagione.

-Profondi in tutti i reparti.

CONTRO:

-Troppi ball hog tutti insieme?

-Hanno cambiato allenatore; attenzione alle ripercussioni sullo spogliatoio.

-Non sono assortiti benissimo.

5) Atlanta Hawks (Media redazione BI 6.3)

PRO:

– Il frontcourt (Millsap – Howard) è uno dei migliori della lega.

– Bazemore è una conferma di vitale importanza.

– Il sistema di Budenholzer è una garanzia.

CONTRO:

– Manca un realizzatore che possa evadere dal sistema nei momenti di difficoltà.

– Kyler Korver è in declino, e Howard deve rimanere integro.

– Passare da Teague a Schroder potrebbe essere più traumatico del previsto.

6) Chicago Bulls (media ranking redazione BI: 6.4)

PRO:

-Leadership ed esperienza non mancano.

-l’aggiunta di Robin Lopez non farà rimpiangere Noah.

-Rondo e Wade vorranno rilanciarsi.

CONTRO:

-Il primo quintetto non può realmente giocare insieme.

-Chi giocherà nei momenti decisivi? Rondo o Wade? E gli altri?

-Squadra completamente nuova, devono imparare a giocare uno con l’altro.

7) New York Knicks: (Media redazione BI: 7,8)

PRO:

– Molte scommesse, se fanno bene si possono rivelare vincenti.

– Carmelo Anthony con esperienza e talento può essere la sua stagione.

– Porzingis in rampa di lancio.

CONTRO:

– Stesso discorso dei pro, scommessi che si possono rivelare pessime.

– Incognita fisica di Derrick Rose.

– Jennings può essere il sesto uomo dell’anno o un autentico problema in rosa.

8) Detroit Pistons (media ranking redazione BI: 8.3)

PRO:

-Sono una delle migliori squadre a rimbalzo.

-Questo gruppo ha già fatto i Playoffs e vuole crescere.

-Jackson e Drummond sono collaudati e funzionano bene insieme.

CONTRO:

-Non sono profondi nei ruoli di ala.

-L’anno scorso erano la quarta peggior squadra per percentuale al tiro.

-Dalla free agency non è arrivato molto, questo gruppo non sembra avere molto upside.

http://cdn2.hiphopsince1987.com

9) Washington Wizards (Media redazione BI 8.9)

PRO:

– Quintetto ben assortito.

– Wall è una delle migliori PG della lega, e con Beal può formare di nuovo un backcourt di altissimo livello.

– Scott Brooks può essere l’uomo giusto per cambiare la cultura di questa squadra.

CONTRO:

– Bradley Beal deve dimostrare di valere tutti quei soldi, e soprattutto deve rimanere integro.

– Lo spot di ala piccola non garantisce affidabilità.

– Difesa da ritrovare.

10) Charlotte Hornets (Media redazione BI 9.5)

PRO:

– Miglior franchigia possibile per rilanciare la carriera di Roy Hibbert.

– Tirano molto, e bene, dalla linea dei tre punti.

– Kemba Walker migliora di stagione in stagione.

CONTRO:

– Al Jefferson era l’unico giocatore in post davvero efficiente all’interno del roster, e l’hanno perso

– Il ruolo di Kidd-Gilchrist all’interno della squadra

– Panchina con tanti punti interrogativi

11) Milwaukee Bucks (media redazione BI: 9.7)

PRO:

-Squadra atletica e giovane.

-Parker e Giannis  possono crescere.

-Terry e Dellavedova portano l’esperienza di chi ha già vinto.

CONTRO:

-Manca un playmaker che sappia gestire l’attacco.

-Il giocatore più pagato della squadra (Monroe) è un corpo a sé stante.

-Hanno bisogno di un leader.

12) Miami Heat (Media Redazione BI 11.3)

PRO:

– L’asse Dragic – Whiteside.

– Alcuni giovani interessanti.

– Zero pressioni.

CONTRO:

– Lo spot di 4.

– Le perdite di Dwyane Wade e Chris Bosh.

– Il reale valore di alcuni giocatori presenti a roster.

13) Orlando Magic (Media redazione BI 11.5)

PRO:

– Potenziale difensivo enorme, che Frank Vogel può finalmente tirare fuori.

– Le prese di Ibaka e Biyombo.

– Il frontcourt.

CONTRO:

– Lo spot di ala piccola

– Il ruolo di Aaron Gordon

– L’impostazione offensiva della squadra

14) Philadelphia 76ers (Media redazione BI 13,6)

– PRO:

– Tanti ottimi giovani soprattutto ottimi acquisti dall’Europa.

– Embiid, Okafor e Noel sotto canestro.

-Può solo migliorare rispetto lo scorso anno.

CONTRO:

L’infortunio di Simmons.

-Pochissima esperienza.

– Panchina con poca qualità ed esperienza.

15) Brooklyn Nets (Media redazione BI 14,5)

 – PRO:

Pochissime cose, Lin leader della squadra.

– Giovani in grado di crescere.

– Possibilità di tankare facilmente.

CONTRO:

– Playoffs distantissimi.

– Roster di bassisima qualità.

-Ancora strascichi della trade con i Celtics.

A cura di Leonardo Zeppieri, Simone Angeletti, Andrea Piazza, Lorenzo De Flammineis, Matteo Andreani.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy