NBA News Inside: Irving e Smart fuori qualche gara, Theis termina la sua stagione

NBA News Inside: Irving e Smart fuori qualche gara, Theis termina la sua stagione

Triplo infortunio in casa Celtics: per Irving e Smart qualche partita di stop, mentre il tedesco è “out for the season”

di Andrea Fabbian

I Boston Celtics non possono certo definirsi fortunati in questa stagione: dopo il terribile infortunio a Gordon Hayward e quello recente di Jaylen Brown anche Kyrie Irving, non in modo grave, e Daniel Theis hanno accusato dei problemi fisici che priveranno coach Brad Stevens di altre due pedine del suo già malconcio scacchiere tattico.

Per quanto concerne Uncle Drew il problema è il solito ginocchio: nella gara di domenica contro Indiana (persa 99-97 dai Celtics) il numero undici è stato costretto ad uscire dopo aver giocato solamente quindici minuti a causa di un fastidio al ginocchio sinistro, problema ricorrente in questa stagione. Coach Stevens nella giornata di oggi ha dichiarato che lo staff si prenderà il tempo necessario per curare il ginocchio del playmaker ex Cavaliers. Il giocatore ha fatto sapere a sua volta di essere afflitto dallo stesso dolore che dopo la partita con Houston del 5 Marzo lo aveva costretto fuori fino alla vittoria contro Minnesota di giovedì scorso, e di volersi quindi curare con maggiore attenzione; in ogni caso Kyrie non è parso preoccupato affermando che ha scelto di fermarsi per poter tornare a esprimersi al suo massimo livello, cosa impossibile con il ginocchio malconcio. Irving in questa stagione viaggia a 24.4 punti di media in 60 partite.

Il lungo tedesco invece non tornerà prima della prossima stagione: sempre durante la suddetta sfida contro Indiana di domenica il numero ventisette ha accusato un problema al ginocchio, problema che si è rivelato essere una rottura del menisco. Questo particolare problema richiede un intervento chirurgico e una volta che Theis vi si sottoporrà non sarà disponibile prima della prossima stagione. Si tratta dell’ennesima tegola per Stevens che contava molto sull’energia del tedesco che in 63 partite in uscita dalla panchina viaggiava a 5.3 e 4.3 rimbalzi di media.

Problema anche per Marcus Smart, che infatti ha rimediato la rottura del tendine del pollice destro. Per ora è fuori a tempo indeterminato ma dovrebbe tornare per fine marzo o inizio aprile.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy