NBA News Inside: McGrady torna ai Magic come assistent CEO

NBA News Inside: McGrady torna ai Magic come assistent CEO

Tante news, soprattutto dalle infermerie del mondo NBA.

Commenta per primo!

Orlando Sun Sentinel ha riportato la notizia del ritorno di Tracy McGrady agli Orlando Magic. Sarà assistente del CEO Alex Martins. Avrà anche un ruolo di promotore e responsabile marketing della franchigia di G League affiliata ad Orlando, i Lakeland Magic. Ha giocato solo 4 stagioni ad Orlando, ma tenne medie di oltre 28 punti.

A proposito della franchigia della Florida, Adreian Payne, firmato con un contratto two-way, in uno scontro con un compagno in allenamento si è rotto il quarto metacarpo della mano sinistra ed è fuori a tempo indeterminato.

mediacdn.cincopa.com

Continua la sfortuna anche per Dante Exum caduto male sulla spalla sinistra dopo un tiro nella gara vinta contro Phoenix. Nelle prossime ore sapremo i tempi di recupero, ma il suo coach Snyder ha detto che “la spalla non sembra messa bene”.

Sempre nella stessa partita, TJ Warren ha preso un colpo alla testa sbattendola in una zona in cemento appena fuori dal rettangolo di gioco: 5 punti di sutura e protocollo per “concussion” attivo. Finché per i medici non sarà sano al 100%, non giocherà.

Il rookie dei Kings Harry Giles giocherà solo quando le sue ginocchia saranno a posto del tutto e questo non avverrà, probabilmente, fino a gennaio.

Kris Dunn si è lussato l’indice sinistro nella gara contro i Bucks e starà fuori per almeno due settimane.

USA Basketball

Bucks che hanno tagliato l’ex Boston James Young e al suo posto hanno chiamato Xavier Munford, fresco di titolo continentale americano con la nazionale statunitense.

Toronto ha esteso il contratto di Norman Powell per altri quattro anni – a partire dal prossimo, poiché questo è l’ultimo anno del contratto precedente. È presente una player option nel suo ultimo anno di contratto, cioè la stagione 2021-22. Essendo stato draftato al secondo giro del 2015, avrebbe potuto diventare restricted free agent a luglio 2018 e, per non rischiare di pagarlo troppo, Toronto gli ha prolungato il contratto.

Taj Gibson vestirà il #67, primo giocatore nella storia della NBA ad avere sulle spalle quel numero. Ha spiegato anche il motivo di tale scelta: “Fort Greene, Brooklyn. I miei compaesani da là sanno cosa vuol dire”, ha detto. Ma poi entrando più nei particolari si riferisce alla Public School 67, Charles A. Dorsey School. Moe Becker dei Detroit Falcons nella BAA nel 1946, ma la franchigia durò solo un anno prima di fallire.

sport24.gr

I Golden State Warriors vorrebbero riportare l’All Star Weekend nella Baia. Si sono candidati per ospitare l’edizione 2021 nel nuovo complesso del Chase Center (con sede a San Francisco) che dovrebbe diventare la casa degli attuali campioni in carica dalla stagione 2019-20: San Francisco non ospita un ASG dal 1967, mentre nel 2000 fu alla Oracle Arena di Oakland. Houston, Detroit, Orlando, Cleveland e Milwaukee le altre candidature per gli eventi di metà febbraio 2020 e 2021, con Pistons e Bucks che giocherebbero in palazzetti nuovi. Il prossimo sarà a Los Angeles, mentre nel 2019 si andrà nel nuovo Spectrum Center di Charlotte.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy