NBA News Inside: Okafor fa a pugni fuori da un locale

NBA News Inside: Okafor fa a pugni fuori da un locale

Commenta per primo!
twitter.com

Jahlil Okafor è venuto alle mani con un uomo fuori da un locale di Boston la scorsa sera, dopo l’ennesima partita persa dai suoi Sixers. Il 19enne centro ex Duke è uscito urlando all’altra persona “We got money you broke ass n**ga”, dopo che l’uomo gli aveva urlato che i Sixers fanno schifo.
Probabile che la NBA non intervenga, ma nel caso lo faccia questa frustrazione potrebbe costare caro a Philly.
Qui c’è il video, ripreso con un telefonino:

James Johnson si è lamentato pubblicamente via Twitter dello scarso minutaggio offritogli da coach Casey in questo inizio di stagione (solo 13.4 minuti di media). Possibile una trade per l’ala piccola dei Raptors?

Meyers Leonard ha ripreso ad allenarsi 1 contro 1 e sembra che possa tornare tra 2-3 gare. Poco male per coach Stotts che può provare Noah Vonleh da titolare e capire cosa può effettivamente dare ai Blazers del futuro.

-Dopo la sconfitta con i Cavaliers, Scott Skiles, allenatore dei Magic, ha detto che potrebbe cambiare quintetto nelle prossime gare. Dovrebbero essere salvi Payton e Vucevic, ma uno tra Harris, Oladipo ed Evan Fournier verrà probabilmente spedito in panchina. Channing Frye il primo candidato a sostuire uno di loro 3.

-Un fastidio al tendine del ginocchio sinistro potrebbe far propendere gli Heat a tenere a riposo Luol Deng per qualche gara, per evitare che l’infiammazione diventi un problema serio più avanti nella stagione.

-I Warriors onoreranno Jason Richardson martedì tra primo e secondo quarto. “Non me l’aspettavo. Non ho vinto nulla, non sono mai andato all’All Star Game, ma l’organizzazione dei Warriors mi adora e sarò onorato di esser presente”, ha detto J-Rich. Nei suoi 6 anni nella Baia – i primi della sua carriera iniziata con la quinta scelta al draft 2001 – ha concluso con medie di 18.3 punti, 5.4 rimbalzi, 3.2 assist e 1.2 rubate.
Nel frattempo, Curry non si è tirato indietro, affermando che il record NBA di 33 vittorie consecutive appartenente ai Lakers 1972 non è più così al sicuro. Riusciranno nell’impresa?

-Coach Kidd ieri è stato espulso e forse arriverà anche una multa da parte della NBA: di seguito potrete vedere il motivo. Middleton, dopo la gara vinta dai suoi contro i Pistons, ha detto che Andre Drummond non ama subire contatti e, giocando duro proprio su di lui, sono riusciti a portarla a casa.
Inoltre i Bucks hanno mandato Damien Inglis in D-League, dopo che è apparso in NBA solo in 5 occasioni con medie di 1.6 punti e altrettanti rimbalzi.

-Jordan e la dirigenza di Charlotte spera che il rinnovo di Clifford serva anche a tenere in North Carolina l’ala francese Nicolas Batum, che ha speso belle parole verso il suo nuovo allenatore: “Lui crede in me e me lo dimostra. Potrebbe essere una chiave importante per il mio rinnovo con gli Hornets”.

-Buone notizie per Phila e Denver: Stauskas ha ricevuto solo una contusione ed è pronto a tornare in campo, così come Joffrey Lauvergne, out dal primo novembre per problemi alla schiena. Inoltre per i Sixers, Joel Embiid ha iniziato a fare riabilitazione seriamente, in modo tale da essere finalmente pronto per la prossima stagione.

-Da Atlanta, invece, non si sa quando torneranno Bazemore e Splitter, che finora hanno saltato rispettivamente 5 e 2 gare. Sul fronte Spurs, riposo per Tim Duncan e Manu Ginobili stanotte contro Denver.

-I Suns hanno firmato Bryce Cotton fino al termine della stagione, anche se con un non-garantito.

-Jimmy Butler ha fatto sapere che Mason Plumlee gli costerà 2500$ per avergli provocato il fallo tecnico nella gara vinta dai Bulls a Portland. Qui il video dell’accaduto:

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy