NBA News Inside: tegola Booker, Bynum ci riprova, Davis cambia rotta

NBA News Inside: tegola Booker, Bynum ci riprova, Davis cambia rotta

Brutte notizie in casa Suns, mentre Bynum ha deciso di provare il gran ritorno in NBA e Anthony Davis divorzia dal suo storico agente

di Raffaele Guerini

Devin Booker

Fulmine a ciel sereno in quel di Phoenix: secondo quanto riporta ESPN, il #1 dei Suns subirà un intervento alla mano destra (quella con cui tira) nei prossimi giorni. A peggiorare la situazione la mancanza di una data per il rientro: salterà molto probabilmente tutta la pre-season, ma i Suns sperano che torni disponibile per l’inzio della stagione.

La stella attorno cui dovrebbe ruotare il nucleo giovane di Phoenix, Booker è reduce da un 2018 di luci e ombre: la sua squadra ha ottenuto il peggior record della NBA, mentre a livello individuale Devin è l’attuale campione in carica del 3 Point Shootout.

Andrew Bynum

La notizia è uscita da più parti, confermando un sospetto che girava da qualche giorno: Andre Bynum, ex-Lakers, è fiducioso di poter tornare nella NBA all’alba dei suoi 30 anni. Il lungo avrebbe programmato degli allenamenti con alcune squadre della lega, sperando di strappare un contratto nel campionato più competitivo del mondo a discapito della fragilità delle sue ginocchia.

Bynum, nella sua carriera, si è guadagnato il grado di All Star e ha vinto ben 2 campionati NBA (2009, 2010) lasciando però la lega nel 2014 dopo una breve esperienza in maglia Pacers.

Anthony Davis

Le strade del lungo maglia Pelicans e del suo storico agente, Thad Foucher, si sono separate. Ufficialmente il giocatore dovrà adesso aspettare 15 giorni prima di firmare con un nuovo agente, ma voci non ufficiali suggeriscono che uno dei papabili candidati sia Rich Paul di Klutch Sports: lo stesso agente che rappresenta LeBron James.

Davis è reduce dalla sua miglior stagione in NBA, chiusa al secondo turno dei Playoff e che lo ha visto fregiarsi di medie importanti: 28.1 punti, 11.1 rimbalzi e 2.6 stoppate a partita.

Cleveland Cavaliers

L’ala Rodney Hood resta a Cleveland firmando la qualifying offer da 3.4 milioni: ci si attendeva una estensione contrattuale invece, così facendo, sarà unrestricted free agent la prossima estate e potrà firmare dove desidera, sfruttando una stagione dove ai Cavs si guarderà più alle statistiche individuali che a quelle di squadra. Arriva in Ohio anche il playmaker ex Bulls (ultima stagione chiusa a 7.9 punti e 4.7 rimbalzi di media) e Lakers David Nwaba: per lui un annuale da 1.5 milioni.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy