NBA Playoffs Inside I Turno: Miami Heat – Charlotte Hornets

NBA Playoffs Inside I Turno: Miami Heat – Charlotte Hornets

La preview della serie tra Miami Heat e Charlotte Hornets.

MIAMI HEAT

cdn3.vox-cdn.com

Quintetto titolare: Goran Dragic, Dwyane Wade, Joe Johnson, Luol Deng, Hassan Whiteside.

Il quintetto titolare è il vero punto di forza di questi Heat. Il duo Dragic-Wade ha fatto molto bene dopo l’All-Star Game, e sarà forse il vero fattore per Miami, come si è potuto constatare nella seconda metà di stagione. Lo sloveno ha le chiavi della regia e il compito di far correre i compagni in campo aperto, mentre Wade è il punto focale dell’attacco. Un elemento chiave di questo quintetto è sicuramente Deng, a cui ha giovato tantissimo lo spostamento al ruolo di power forward dopo la brutta notizia di Bosh (di cui resta ancora una piccola speranza per un suo ritorno già in questi playoffs). L’ex Bulls è il collante dello starting five di Miami, tanto produttivo in attacco quanto in difesa. A chiudere il quintetto ci sono Joe Johnson, rivelatosi un grande innesto, a cui spetta infilare qualche bomba dall’arco e a cui non mancheranno palloni nei momenti cruciali dei match, e Hassan Whiteside che è al primo vero test della sua carriera, i suoi primi playoffs. Su di lui bisognerà verificare la tenuta mentale, se avrà la testa a posto sarà difficile da contrastare, se invece sarà il contrario potrebbe diventare davvero nocivo per i suoi.

Panchina: Justise Winsolw, Amar’e Stoudemire, Josh Richardson, Gerald Green, Josh McRoberts, Dorell Wright, Briante Weber, Udonis Haslem.

La panchina degli Heat è capitanata dai due rookie Winslow e Richardson, mentre il primo porta energia e tantissima difesa, il secondo è più uno scorer che ha mostrato molta costanza nel tiro da fuori. Parlando di scorer, gli Heat possono contare anche su Green per punti facili, una bomba ad orologeria pronta ad esplodere anche se la costanza quì latita. Come backup dei lunghi ci sono Stoudemire, che a lungo è stato nel quintetto titolare nella seconda metà di stagione aiutando molto i suoi sotto le plance, e McRoberts, che ha avuto un minutaggio esiguo fin quì ma che potrà tornare utile a Spoelstra. Infine ci sono Haslem che darà quell’immancabile esperienza ed i due nuovi arrivi Wright e Weber. Per questi due bisognerà capire quanto Spoelstra intenderà utilizzarli.

Punti di forza: Miami è bravissima a concludere nel pitturato, tant’è che è da lì che arrivano la maggior parte dei punti. Diventa pericolosa quando corre in campo aperto, con Dragic che è molto bravo a condurre i contropiedi. A questo si aggiunge un’ottima fase difensiva, da sempre una specialità della squadra di Spoelstra, e non è un caso che ha chiuso la regular season al quinto posto per punti concessi.

Punti deboli: Gli Heat hanno sempre sofferto i lunghi di peso, e in questa serie Jefferson potrebbe rivelarsi un serio problema, come visto anche in regular season. Inoltre, se Charlotte riuscirà a chiudere le porte dell’area, sarà dura trovare la via del canestro per Miami dato che non può fare grande affidamento al tiro dalla lunga distanza.

 

CHARLOTTE HORNETS

 

a2.espncdn.com

Quintetto titolare: Kemba Walker, Courtney Lee, Nicolas Batum, Marvin Williams, Cody Zeller

Con un play come Kemba Walker, reduce dalla sua miglior ragione NBA (20,9 punti e 5,2 assists a partita) e una point-forward come Batum, il quintetto di coach Clifford sembra davvero letale per una difesa come quella di Miami, buona, ma non certo rapidissima. Con questi cinque in campo, infatti, gli Hornets hanno creato tantissimi problemi alla squadra di Spoelstra. Williams e Lee, con il loro tiro da fuori e Zeller con la sua energia, dovranno giocare sulle invenzioni e negli spazi aperti dai primi due. Fondamentale sarà la marcatura su Dragic, alla quale si dovrà dedicare lo stesso Walker. Il pick and pop tra Kemba e Williams sarà l’arma principale di questo quintetto, a livello offensivo.

Panchina: Jeremy Lin, Jeremy Lamb, Al Jefferson, Spencer Hawes, Tyler Hansbrough, Frank Kaminsky, Troy Daniels, Michael Kidd-Gilchrist, Aaron Harrison, Jorge Gutierrez.

La panchina degli Hornets è una delle più talentuose, a livello offensivo. Jeremy Lin è un serissimo candidato per il premio di Sesto Uomo dell’anno; Jeremy Lamb può esplodere da un momento all’altro; Jefferson è un ottimo giocatore di post basso. Oltre a loro, dal pino si alza tutta l’intensità difensiva di Kidd-Gilchrist ed, eventualemente, quella di Tyler Hansbrough. Cuorisità per vedere Kaminsky all’opera, che potrebbe essere un’arma tattica importante per potare Whiteside fuori dall’area. La panchina di Charlotte è stata una delle migliori della regular season, ma quella di Miami non è stata da meno; sarà interessante vedere chi vincerà la sfida delle second unit.

Punti di forza: Gli Hornets sono una squadra letale nel tiro da tre punti. Batum, Williams, Lee, lo stesso Walker, Lamb e Kaminsky sono tutti tiratori pericolosi. Charlotte ha infatti chiuso la stagione tra le migliori squadre per triple segnate. Altro punto di forza, in relazione alla squadra da affrontare, è Walker; a parte Josh Richardson, nessun Heat può tenerlo uno-contro-uno.

Punti deboli: Siamo convinti che i lunghi degli Hornets faranno parecchia fatica contro l’attacco di Miami. Whiteside ha già dimostrato di poter dominare; Deng ha una doppia dimensione che gli consente di far pagare per ogni mismatch; Stoudemire può dare noie nel pick and roll con Dragic e Wade. Zeller&Co. Avranno da lavorare.

 

Key Factors: In questa serie per Charlotte sarà fondamentale il tiro dalla lunga distanza e il rendimento di un uomo chiave come Batum, per avere qualche chance di battere Miami. Per gli Heat, invece, bisognerà verificare, come già detto, la tenuta mentale di Whiteside, che potrebbe dominare nel pitturato come toppare clamorosamente.

Pronostico Basketinside: Nonostante Charlotte sia in ottima forma e possa rappresentare un grosso ostacolo, Miami resta la favorita per la qualità che ha a disposizone nel roster e potrebbe chiudere la serie in 6 gare.

 

 di Luigi Bocciero & Leonardo Zeppieri

 

 

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy