NBA Top & Flop – Febbraio

NBA Top & Flop – Febbraio

Il meglio e il peggio del mese di Febbraio in NBA!

di Matteo Andreani, @matty_vanpersie

TOP 

https://clutchpoints.com

1) DeMar DeRozan – Più che la stats, la grande maturità dimostrata dal numero 10 dei Raptors. La franchigia canadese vola nella Eastern Conference, si gioca il primo posto con i Boston Celtics e oramai non è più una sorpresa. DeRozan è costantemente sopra i 20 punti e 5 assist di media ed è tra i migliori giocatori in penetrazione dell’intera lega. Che tra Cavs e Celtics, ci scappi la sorpresa ad Est?

2) James Harden – Questo è l’anno dei Rockets, parola di James Harden. A vedere come gioca il barba, viene da credergli. Oltre 30 punti, 8 assist e 5 rimbalzi di media ed una convinzione nei propri mezzi ai massimi storici. Il titolo di MVP della stagione regolare sembra sempre più vicino, che lo sia anche l’anello per i Houston Rockets? A Houston ci credono e con questo Harden fanno bene.

3) Jimmy Butler – L’infortunio è avvenuto nel momento meno opportuno, ma per fortuna dei Timberwolves, Jimmy Butler dovrebbe recuperare in tempo per i Playoffs. L’ex Bulls sta facendo quello per cui è stato preso, tanta leadership e qualità che servono al definitivo salto di qualità per Minnesota. Dietro gli irraggiungibili Warriors e Rockets, c’è Minnesota e tanto merito è di Jimmy. 25 punti, 6 rimbalzi e 5 assist in questo Febbraio per lui.

4) Anthony Davis – Febbraio stellare per la stella dei Pelicans. Senza DeMarcus Cousins, con l’intero peso dell’attacco sulle spalle, Davis non ha deluso le attese. 35 punti, 13 rimbalzi, 2 stoppate e 2 rubate di media in questo mese che lo candidano di diritto al premio di MVP. Un vero peccato per i Pelicans non poter vedere le Twin Towers in questi Playoffs, ma con un Anthony Davis così, guai a sottovalutarli.

5) Joel Embiid – Trust the process. A Philadelphia non si parla d’altro, che forse sia giunto il momento? Philly gioca da squadra vera che lotta per qualcosa di importante dopo tanti anni e la coppia Simmons-Embiid ha un grandissimo merito in tutto questo. Joel, una volta superati i problemi fisici, è uno dei migliori lunghi della competizione. Quasi 25 punti e 12 rimbalzi di media in questo Febbraio e una rinata speranza di tornare a trionfare per la Città dell’Amore Fraterno.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy