Philadelphia 76ers preview: fame di titolo nella città dell’amore fraterno

Philadelphia 76ers preview: fame di titolo nella città dell’amore fraterno

Commenta per primo!
www.csnphilly.com

Iniziamo la nostra rassegna delle preview per la stagione 2015/2016 parlando dei Philadelphia 76ers.

Roster:

Furkan Aldemir, PF/C, 208 cm
Isaiah Canaan, SG, 182 cm
Robert Covington, SF/PF 205 cm
Joel Embiid, C, 213 cm
Jerami Grant, SF/PF, 203 cm
Richaun Holmes, PF, 208 cm
Pierre Jackson, PG, 177 cm
Carl Landry SF/PF, 205 cm
Kendall Marshall, PG/SG, 193 cm
Nerlens Noel, PF/C, 210 cm
Jahlil Okafor, C, 210 cm
JaKarr Sampson, SG/SF, 205 cm
Nik Stauskas, PG/SG, 198 cm
Hollis Thompson, SG/SF, 203 cm
JP Tokoto, PG/SG, 198 cm
Tony Wroten, SG, 198 cm

Starting Five: Canaan, Stauskas, Covington, Noel, Okafor

Head Coach: Brett Brown, terzo anno con i 76ers (record 37-127)

Arrivi:
Jahlil Okafor (Draft), Richaun Holmes (Draft), J.P. Tokoto (Draft), Carl Landry (Kings), Nik Stauskas (Kings), Kendall Marshall (Free Agent).

Partenze:
Thomas Robinson (Free Agent), Arturas Gudaitis (Kings), Luka Mitrovic (Kings), Jason Thompson (Warriors), Glenn Robinson III (Pacers), Ish Smith (Clippers), JaVale McGee (Free Agent).

Si prospetta la quarta stagione consecutiva senza playoffs per i Philadelphia 76ers, capaci di vincere appena 37 partite negli ultimi due anni. Il Draft ha regalato a coach Brown il talento di Jahlil Okafor, centro dalle grandi qualità che insieme a Nerlens Noel può formare una coppia forte e futuribile sotto le plance. Nonostante Embiid sia ancora ai box, i 76ers si ritrovano con le ultime tre scelte del primo giro che ricoprono il ruolo di ala grande/centro senza possedere un range di tiro importante, ed il backcourt piange. D’Angelo Russell avrebbe fatto comodo a questa squadra ma i Lakers hanno deciso di portarlo a Los Angeles e Sam Hinkie si è dovuto “accontentare” del prodotto di Duke. Difficile sperare in una stagione positiva, probabilmente continuera il tanking alla ricerca di nuove prime scelte per rimpinzare il roster, troppo giovane ed inesperto per puntare in alto. Covington, 24 anni, è il più anziano dello starting five, a dimostrazione del fatto che la ricostruzione continua anche se forse non nel migliore dei modi. Dalla panchina potrebbe essere utile l’ingresso di Marshall e Wroten, ma questi 76ers sono davvero poca roba.
La fame di titolo e di soddisfazioni continuerà ad aumentare, senza però essere saziata.

Possibile sorpresa: Nerlens Noel

Dopo vari infortuni e dopo aver dimostrato nella passata stagione di poter crescere molto, Nerlens dovrebbe diventare senza ombra di dubbio il top player di Philadelphia. Sarà una stagione che potrà vederlo protagonista, magari con una doppia doppia di media ed un posizionamento tra i primi cinque stoppatori della lega. Il salto di qualità è inevitabile, magari impressionando più del previsto.

Pronostico BasketInside.com

Difficile che riescano ad evitare la quindicesima ed ultima posizione ad Est. L’obiettivo è quello di raggiungere quota 20 vittorie, e soprattutto di garantirsi un’altra pick importante per il prossimo Draft.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy